FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3901103
Home » Scuola » Precari » Stabilizzazioni personale ATA: affrontate al MIUR alcune questioni sulle nomine

Stabilizzazioni personale ATA: affrontate al MIUR alcune questioni sulle nomine

L'incontro prosegue per il confronto su stabilizzazioni e organici.

21/03/2013
Decrease text size Increase  text size

Il 20 marzo 2013, su nostra pressante richiesta, è proseguito il confronto al MIUR sul personale ATA, già iniziato lo scorso 5 marzo.

Personale e scuole si trovano nel caos per l’irresponsabilità di chi ha approvato la vergognosa norma sul passaggio dei docenti inidonei nei profili ATA.

Nel corso dell'incontro abbiamo avanzato le istanze indicate di seguito
Il confronto prosegue il 21 marzo sulle altre questioni aperte: stabilizzazione degli ATA, organici, sequenza contrattuale per pagamento indennità ai DSGA che reggono due scuole.

  • riconoscimento ai fini giuridici del servizio al personale inserito in posizione utile nelle graduatorie permanenti e che quest’anno, a causa della vicenda inidonei e delle conseguenti nomine fino agli aventi diritto, non ha avuto la possibilità di passare di ruolo e di lavorare. Tra questi soggetti devono essere ricompresi anche i collaboratori scolastici (art. 59 CCNL), collocati in posizione utile;
  • trattamento economico in caso di assenza per malattia del personale nominato su posti fino all’avente diritto. Poiché in alcuni casi si sta profilando il problema di quale norma contrattuale applicare in caso di malattia abbiamo chiesto al MIUR di chiarire che al personale in questione spetta il trattamento economico e il mantenimento del posto alle condizioni previste per i supplenti annuali/ temporanei fino al 30 giugno;
  • aggiornamento punteggio mesi di luglio e agosto 2012. Abbiamo sollecitato l'emanazione di una nota  analoga a quella dello scorso anno (1293/12) al fine di poter aggiornare il punteggio relativamente ai mesi di luglio ed agosto 2012 per coloro che non erano inseriti negli elenchi prioritari in quanto nominati, ma con contratto al 30 giugno, oppure occupati, ma in altro profilo. Questo per evitare che tali soggetti vengano danneggiati da chi li segue in graduatoria e non nominati per quell'anno scolastico, essendo inseriti in prioritaria, possono aggiornare anche luglio ed agosto. Tale problema oltre al riconoscimento dei due mesi estivi riguarda anche il punteggio dell'anno scolastico 2011/12 di tutto il personale che è inserito nelle graduatorie salva precari. Infatti, in base al D.M. 92 del 2011, art. 1, comma 5 "il personale ATA inserito… ha diritto l'attribuzione dello stesso punteggio conseguito nell'anno scolastico 2010/11 oppure negli anni scolastici 2008-09 o 2009/10 …". Visto che il salva precari per l'anno scolastico 2012/13 non è stata emanato, occorrerebbe una nota in cui si invitano gli uffici periferici a fare un’attenta valutazione, per tutti i candidati che hanno fruito del salva precari nel 2011/12, dei punteggi ottenuti negli anni scolastici in cui sono stati inseriti.

Sono tutte distorsioni che si sarebbero potute evitare se il MIUR avesse accantonato, come da noi richiesto, la malsana idea di far transitare i docenti inidonei nei profili ATA.