FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3887954
Home » Scuola » Precari » Precari scuola. La situazione delle vertenze per le stabilizzazioni e la carriera

Precari scuola. La situazione delle vertenze per le stabilizzazioni e la carriera

Lo stato della giurisprudenza.

21/12/2011
Decrease text size Increase  text size

A diversi mesi dall’avvio della vertenza sulle stabilizzazioni del personale precario con almeno tre anni di servizio, il primo bilancio può dirsi positivo.

I giudici del lavoro di tutte le sedi giudiziarie, ad oggi interpellate, hanno riconosciuto la illegittimità dei termini apposti ai contratti stipulati da docenti ed ATA ed hanno emesso provvedimenti di condanna nei confronti delle Amministrazioni. L’unica differenza che abbiamo potuto osservare sta nei diversi provvedimenti di condanna emessi.

In alcuni casi con le sentenze è stata ordinata la conversione del rapporto da tempo determinato a tempo indeterminato (Tribunale di Siena, Livorno, Trani e Napoli) oltre al pagamento delle differenze retributive, al risarcimento del danno ed al riconoscimento del diritto alla progressione di carriera.

In altri casi, invece, i giudici pur dichiarando l’illegittimità del termine apposto, hanno ritenuto di non poter convertire il rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, ma hanno condannato l’Amministrazione al pagamento di cospicui risarcimenti del danno (Tribunale di Genova, Tribunale di Bari, Tribunali di Milano).

Ricordiamo inoltre che la FLC CGIL, prima di questa vertenza, aveva già avviato quella per il riconoscimento del diritto all’anzianità prestata in forza di contratti a tempo determinato, presentando alcuni ricorsi pilota che hanno avuto esito positivo.

Procediamo nel nostro impegno per la tutela dei diritti e per la stabilizzazione del personale precario.

Per qualsiasi informazione e per la consulenza è possibile rivolgersi direttamente alle sedi della FLC CGIL.