FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3900021
Home » Scuola » Precari » Pagamento supplenti: ancora non restituite alle scuole le somme anticipate

Pagamento supplenti: ancora non restituite alle scuole le somme anticipate

Indicazioni poco chiare: cosa andrà alle scuole che hanno solo impegnato le liquidazioni?

07/02/2013
Decrease text size Increase  text size

Il MIUR, nonostante le nostre reiterate richieste, continua, sulla restituzione delle somme anticipate dalle scuole per pagare gli stipendi del mese di novembre e dicembre, a lasciare le istituzioni scolastiche nella più grande incertezza. Infatti, a causa della insufficiente chiarezza da parte del MIUR, si sono verificate situazioni fortemente differenziate:

  • scuole che hanno pagato novembre e dicembre attingendo dal proprio bilancio;
  • scuole che hanno pagato novembre, solo impegnato dicembre e non hanno ancora liquidato;
  • scuole che hanno pagato solo novembre, oppure solo i netti dello stipendio per mancanza di liquidità (ad es. senza il versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali) e che rischiano di non ricevere i finanziamenti per il versamento di queste;
  • scuole che non hanno pagato affatto e che giustamente ricevono le pressanti richieste di retribuzione da parte dei lavoratori.

Intanto le scuole stanno approvando il Programa Annuale 2013, sul quale impattano gli accertamenti di quelle somme sborsate, che sono andati ad aumentare l'avanzo di amministrazione. Un eventuale spostamento del pagamento di novembre e dicembre su cedolino unico – almeno per le scuole che hanno già accertato e impegnato nel 2012 – è improponibile, poiché comporterebbe la necessità di riscrivere le scritture contabili, oramai chiuse.

Per di più a breve le scuole dovranno inviare al personale precario i CUD e necessitano di chiarezza sulla corretta contabilizzazione dei mesi di novembre/dicembre. Esse devono anche trasmettere le dichiarazoni Uniemens, F24 per tutti i versamenti.

Il MIUR deve mantenere ferme le istruzioni impartite con la nota d'accompagnamento al PA 2013 e provvedere al più presto ad inviare le risorse necessarie alle scuole per liquidare gli stipendi rimasti ancora in sospeso, perchè solo impegnati, e quelle che sono state anticipate.

Le scuole che non hanno impegnato e liquidato nulla possono, invece, utilizzare la disponibilità di budget anno 2013, caricata su cedolino unico per pagare anche gennaio. In questo caso le scuole nulla avranno a pretendere dal MIUR.

Servono comunque certezze sul reintegro delle casse delle scuole, oltre al budget virtuale del 2013.

Altra necessità riguarda gli orari di apertura della procedura SIDI, che è operativa per la scuola dalle 8.00 alle 18.00. Intanto non è stata inviata da parte del MIUR nessuna comunicazione al riguardo. Già al primo giorno il sistema risultava bloccato per sovraccarico di eccessi e per i consueti problemi tecnici. E' indispensabile dare strumenti formativi, oltre che informativi, adeguati alle segreterie scolastiche su come operare, eliminando una volta per tutte i ritardi e le inefficienze del sistema!

Il MIUR e il Ministro Profumo, così attento a tutte le innovazioni, dovrebbero sapere che qualsiasi intervento innovativo del sistema va predisposto per tempo. Non bastano leggi e circolari, ma occorrono soprattutto coerenza e tempestività di indicazioni chiare da parte dell'Amministrazione.

Guide e servizi
TFA sostegno docenti
24 CFU docenti
Applicazione FLC CGIL classi di concorso
Iscriviti alla newsletter della FLC CGIL
Graduatorie personale ATA
Graduatorie 24 mesi personale ATA
Graduatorie di istituto personale ATA
Graduatorie docenti
Graduatorie ad esaurimento docenti
Graduatorie di istituto docenti
Lavorare nella conoscenza
Come si diventa insegnante
Come si diventa ausiliari, tecnici e amministrativi
Seguici su facebook