FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3949095
Home » Scuola » Precari » Concorso scuola subito. FLC CGIL, ADI e Link: “il 7 novembre in piazza per chiedere chiarezza e qualità del percorso di accesso all’insegnamento”

Concorso scuola subito. FLC CGIL, ADI e Link: “il 7 novembre in piazza per chiedere chiarezza e qualità del percorso di accesso all’insegnamento”

Migliaia di precari, studenti, laureati e dottorandi attendono certezze sul FIT (Formazione Iniziale e Tirocinio).

02/11/2018
Decrease text size Increase  text size

“Secondo alcune indiscrezioni tra i contenuti della legge di stabilità vi sarebbero numerose modifiche anche per quanto riguarda il FIT, alcune delle quali ancora non chiare ed altre critiche. Dopo mesi in cui si è parlato dell’abolizione dei 24 cfu, ora tornano in auge senza che nel frattempo gli Atenei abbiano avviato i pacchetti all’inizio di quest’anno accademico. In merito all’anno di percorso non è chiaro come sarà strutturato e se in grado di assicurare la qualità per i futuri insegnanti. Inoltre, inaccettabile poter partecipare ad una sola classe di concorso. Numerosi studenti, laureati e dottori di ricerca vivono nell’incertezza di quello che sarà il loro futuro e del percorso da intraprendere per poter accedere all’insegnamento. Chiarezza e concorso immediato per questo il 7 novembre 2018 saremo in piazza”- dichiara Alessio Bottalico, coordinatore nazionale di Link Coordinamento Universitario.

Francesco Sinopoli, segretario generale della FLC CGIL ricorda che “il MIUR quest’anno non è riuscito ad assegnare l’intero contingente delle assunzioni e più di 32.000 posti sono rimasti vacanti. Una situazione senza precedenti che segna una sconfitta per la scuola e per i lavoratori precari. Serve un cambio di passo con misure straordinarie che permettano di avere i docenti abilitati già assunti in cattedra il prossimo settembre. Il turn over nella scuola è in crescita e aumenterà, anche per effetto di “quota cento”: bisogna accelerare sul FIT e semplificarne il percorso, senza sacrificare la qualità. Ai laureati che vogliono insegnare vanno garantiti concorsi regolari e una formazione in ingresso di alto livello: i saperi e le competenze didattiche e metodologiche sono gli ingredienti irrinunciabili della professione docente.

“Pretendiamo modalità e tempistiche certe per il reclutamento nella scuola che migliaia di colleghi aspettano ormai da troppo tempo” - dichiara Giuseppe Montalbano, segretario di ADI, Associazione dottorandi e dottori di ricerca italiani - “Se questo governo vuole rimettere in discussione il FIT vogliamo che si apra subito un confronto con gli studenti, i dottorandi e i lavoratori: non siamo più disposti a farci prendere in giro”.

Ecco le piazze e gli atenei dove si terranno le varie manifestazioni e assemblee il 7 novembre:

  • Avellino, presidio Prefettura di Avellino ore 10.30
  • Bari, fotopetizione ore 10 + assemblee pomeridiane (Campus e Palazzo Ateneo)
  • Bologna, presidio in Rettorato (orario in via di definizione)
  • Milano, presidio Prefettura di Milano, corso Monforte ore 15.30
  • Modena, assemblea ore 15.30 plesso Sant’Eufemia
  • Napoli, assemblea pubblica a Palazzo Giusso ore 11
  • Roma, presidio sotto il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca ore 15.
Guide e servizi
TFA sostegno docenti
24 CFU docenti
Applicazione FLC CGIL classi di concorso
Iscriviti alla newsletter della FLC CGIL
Graduatorie personale ATA
Graduatorie 24 mesi personale ATA
Graduatorie di istituto personale ATA
Graduatorie docenti
Graduatorie ad esaurimento docenti
Graduatorie di istituto docenti
Lavorare nella conoscenza
Come si diventa insegnante
Come si diventa ausiliari, tecnici e amministrativi
Seguici su facebook