FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3838627
Home » Scuola » Precari scuola: un doveroso chiarimento dal MPI sulla gestione degli spezzoni fino a 6 ore

Precari scuola: un doveroso chiarimento dal MPI sulla gestione degli spezzoni fino a 6 ore

Confermato che sono esclusi dalle disponibilità solo gli spezzoni orario non aggregabili

20/08/2007
Decrease text size Increase  text size

Il Ministero della Pubblica Istruzione con la nota prot. 16085 del 7 agosto 2007 dà applicazione all’impegno assunto nell’incontro del 31 luglio scorso rispetto all’aggregazione degli spezzoni orario.

Nella nota, ad integrazione della nota tecnica allegata alla circolare sulle supplenze , si comunica che è stata attivata una funzione del sistema informativo (nodo NOB) che permette di aggiornare la situazione delle disponibilità per le supplenze a livello provinciale.

Nella nota è anche chiarito che gli spezzoni orario, di qualunque consistenza, dello stesso ordine di scuola/classe di concorso devono essere aggregati e quindi aggiunti alle disponibilità.

Solo gli spezzoni fino a 6 ore che non sia stato possibile aggregare non saranno disponibili per le supplenze a livello provinciale.

Nel ribadire la nostra ferma contrarietà alla iniqua decisione del Ministro di espropriare i precari dagli spezzoni orario riconfermiamo il nostro impegno a vigilare affinché a livello provinciale si dia piena applicazione a questa indicazione operativa in modo da limitare al minimo gli spezzoni esclusi dalle supplenze a livello provinciale.

Roma, 7 agosto 2007

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook