FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3842013
Home » Scuola » Precari scuola: approvato, in commissione, un emendamento che abroga l’articolo 5 della legge Moratti sul reclutamento dei docenti

Precari scuola: approvato, in commissione, un emendamento che abroga l’articolo 5 della legge Moratti sul reclutamento dei docenti

Si avvia il percorso di ridefinizione delle modalità di formazione iniziale e reclutamento del personale docente. Cancellate le norme del precedente Governo in materia.

06/11/2007
Decrease text size Increase  text size

La Commissione Bilancio del Senato, nella seduta 163 del 1 novembre 2007, ha approvato un importante emendamento (50.14 testo 2) sul reclutamento dei docenti. Con questo emendamento, qualora sia confermato in aula e nelle successive letture parlamentari, si abroga definitivamente l’articolo 5 della L.53/03 e il relativo decreto attuativo: Dlgs 227/05 (attualmente sospeso). Inoltre si ribadisce la piena validità, ai fini delle assunzioni, delle graduatorie ad esaurimento. L’emendamento sostituisce completamente quanto indicato nel disegno di legge finanziaria per il 2008 (art. 50 commi 6,7 e 8) rispetto al percorso di formazione iniziale e reclutamento e delega il Ministero della Pubblica Istruzione ad emanare un regolamento in materia, attraverso la previsione di concorsi ordinari con cadenza biennale. Si tratta di una delega molto ampia che lascia spazio ad un confronto e ad una riflessione approfondita che permetta di individuare soluzioni efficaci che tengano conto della necessaria fase transitoria, fino all’esaurimento delle attuali graduatorie.

Roma, 6 novembre 2007

____________________

Approvato 50.14 (Testo 2) Capelli, Soliani, Mele, Tecce

Sostituire i commi 6, 7 e 8 con il seguente:

"6. Nelle more del complessivo processo di riforma della formazione iniziale e del reclutamento dei docenti, anche al fine di assicurare regolarità alle assunzioni di personale docente sulla base del numero dei posti vacanti e disponibili effettivamente rilevati e di eliminare le cause che determinano la formazione di precariato, con regolamento adottato dal Ministro della pubblica istruzione ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sentito il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia e per le conseguenze di carattere finanziario da rendersi entro il termine di 45 giorni, decorso il quale il provvedimento può essere comunque adottato, è definita la disciplina procedurale per il reclutamento del personale docente, attraverso concorsi ordinari, con cadenza biennale, nei limiti delle risorse disponibili a legislazione vigente per il reclutamento del personale docente, senza maggiori oneri a carico della finanza pubblica e fermo restando il vigente regime autorizzatorio delle assunzioni. E` comunque fatta salva la validità delle graduatorie di cui all'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Sono abrogati l'articolo 5 della legge 28 marzo 2003 e il decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 227".

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook