FLC CGIL
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

http://www.flcgil.it/@3877191
Home » Scuola » Mobilità scuola 2011/2012 personale docente, educativo ed ATA

Mobilità scuola 2011/2012 personale docente, educativo ed ATA

In corso al Miur la trattativa per il rinnovo del Ccni

25/11/2010
Decrease text size Increase  text size

In corso la trattativa al ministero per il rinnovo del Ccni sulla mobilità del personale docente, educativo ed ATA della scuola per l’anno scolastico 2011-2012.

La posizione del Miur

In avvio del tavolo di confronto, il cui primo incontro c’è stato l’11 novembre scorso, l’amministrazione ha informato la delegazione sindacale sull’esito del confronto che c’è stato tra il Miur ed il Ministero della Funzione Pubblica, nel quale è stata confermata la piena validità e legittimità dei Ccni sottoscritti dopo l’emanazione del D.Lgs 150/09 (decreto Brunetta), come ad esempio quello riguardante le utilizzazioni del personale di luglio scorso, e la legittimità a contrattare quello sulla mobilità. L’unica novità, da questo punto di vista, è che anche il contratto sulla mobilità (pur non prevedendo l’utilizzo o l’assegnazione di risorse) dovrà essere sottoposto al percorso di validazione, il che comporterà che il nuovo Ccni non sarà operativo contestualmente alla sua definizione, ma solo a seguito della sua sottoscrizione definitiva dopo la certificazione da parte degli organi di controllo. Questo comporta che, se si vorranno mantenere le tradizionali scadenze nella prestazione delle domande (intorno a fine febbraio, primi di marzo), si dovrà tenere conto anche dei tempi tecnici necessari per la certificazione del Ccni (massimo 30 gg) e, dunque, procedere con maggiore celerità alla sottoscrizione della pre-intesa.

Il MIUR ha poi comunicato di voler estendere, per l’a.s. 2011/2012, la presentazione delle domande di mobilità attraverso la procedura on-line gestita da Polis anche ai docenti della scuola secondaria di II grado, oltre che per i docenti della scuola primaria e secondaria di I grado, come già avvenuto nello scorso anno. Rimane esclusa per il prossimo anno la presentazione delle domande per il personale ATA e per i docenti di scuola dell’infanzia, che continuerà ad essere effettuata in cartaceo.

Per quanto riguarda poi il merito, l’amministrazione non ha rappresentato particolari esigenze di modifica o integrazione del Ccni attualmente in vigore.

La posizione della FLC CGIL

Per quanto riguarda l’estensione anche alla scuola secondaria di secondo grado delle modalità di presentazione delle domande on-line attraverso Polis, la FLC CGIL ha messo in evidenza l’esigenza di superare le difficoltà e le lungaggini che ci sono state lo scorso anno sia sull’indicazione delle preferenze che sull’inserimento degli allegati contenenti le dichiarazioni personali. A tal fine deve essere prevista, tra le altre cose, la possibilità di presentare/allegare dichiarazioni che il personale formula liberamente e senza vincoli pre-definiti sulla modulistica. Occorre garantire un maggior tempo operativo per chi produce la domanda, vanno confermate tutte le registrazioni al sistema Polis già effettuate, evitando ripetizioni lunghe ed inutili.

La FLC CGIL ha poi chiesto se l’amministrazione intende effettuare la mobilità relativa all’a.s. 2011/2012 con l’utilizzo delle vecchie classi di concorso, in quanto, mancando a tutt’oggi sia il parere obbligatorio del CNPI che il parere del Consiglio di Stato e, dunque, non essendo ancora possibile l’approvazione definitiva da parte del Consiglio dei Ministri del Regolamento relativo alle nuove classi di concorso, non sussistono i tempi tecnici minimi per il loro utilizzo per l’a.s. 2011/2012. Questo punto, ovvero la proroga o meno ancora per un anno della fase transitoria, è fondamentale per capire come poter gestire, con la dovuta flessibilità, eventuali situazioni di esubero, e tutelare, nel miglior modo possibile, le titolarità del personale.

La FLC CGIL ha anche chiesto di fare chiarezza (ce lo chiedono i docenti di queste scuole) se l’amministrazione prevede nuove modalità di definizione degli organici e di attribuzione delle titolarità del personale docente, in particolare nella scuola secondaria di secondo grado, magari procedendo alla definizione, in via transitoria, di un organico unico (e dunque anche graduatorie uniche per il personale) in scuole oggi ancora distinte dal punto di vista delle titolarità e degli organici, pur appartenendo allo stesso ordinamento. Su questo punto delicato l’amministrazione deve dare certezze.

Poi, tra gli aspetti problematici da discutere, vi sono anche le modifiche alle norme sulla L. 104 (permessi e precedenze nella scelta della sede di lavoro) che sono state apportate con la recente legge n. 183 sul Collegato al Lavoro, in vigore dal 24 novembre 2010, per le eventuali ricadute che le stesse potranno avere nella mobilità del personale della scuola.

Rispetto al testo attuale, la FLC CGIL ha posto l’esigenza di rivedere solo alcune formulazioni che, lo scorso anno, hanno creato alcuni problemi di interpretazione univoca.

Infine, sui tempi, la FLC CGIL si è dichiarata disponibile a procedere nelle discussione in tempi serrati, al fine di poter pervenire quanto prima alla sottoscrizione della pre- intesa.

Gli impegni dell’amministrazione

Rispetto alle richieste/osservazioni della FLC CGIL, la responsabile dell’EDS, che gestisce Polis, ha assicurato che per quanto riguarda le domande on-line il programma indicherà, accanto a ciascuna scuola, anche il comune di riferimento della stessa, semplificando quindi (anche per evitare errori) l’indicazione delle preferenze; ciascuno potrà compilare le dichiarazioni da allegare utilizzando un file/programma a propria scelta e con la possibilità di allegare tale documento alla domanda; provvederà inoltre a verificare e a comunicare alle OO.SS. se la registrazione a Polis, già effettuata in occasione delle domande dello scorso anno, è ancora valida.

Rispetto agli altri chiarimenti richiesti l’amministrazione si è riservata di fare approfondimenti, ma ha già anticipato che, sostanzialmente, sia la determinazione degli organici, che la mobilità, si dovranno effettuare con norme transitorie analogamente a quanto fatto lo scorso anno, visto che sia la revisione delle classi di concorso che la rivisitazione delle diverse titolarità nella scuola secondaria di secondo grado non potranno essere definite nei tempi tecnici necessari per attuale le procedure di mobilità.

Gli impegni condivisi

Le parti si sono date l’impegno ad andare avanti nella trattativa con incontri settimanali per un’intera giornata, a procedere inizialmente alla revisione/manutenzione del vecchio testo, ad evidenziare tutti gli aspetti problematici la cui soluzione, però, sarà lasciata in conclusione della trattativa, in modo da avere presente il quadro aggiornato delle novità che potranno incidere sulle operazioni di mobilità. Le parti si sono impegnate a cercare di concludere la trattativa entro il mese di dicembre prossimo.

Servizi e comunicazioni

Dona ora! “Aiuta chi ci aiuta”
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook