FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3808473
Home » Scuola » Liquidazione delle competenze

Liquidazione delle competenze

Prot. 3726 – Liquidazione delle competenze al personale della scuola assunto con contratto a tempo indeterminato o determinato nell’anno scolastico 2000/2001.

08/01/2001
Decrease text size Increase  text size

Oggetto: Prot. 3726 – Liquidazione delle competenze al personale della scuola assunto con contratto a tempo indeterminato o determinato nell’anno scolastico 2000/2001.

Si comunica che in data 13 dicembre u.s. sono stati trasmessi per via telematica al Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica i contratti e i prestati servizi relativi al corrente mese di dicembre.

Poiché, come è noto, il flusso informativo dei contratti di cui all’oggetto è cessato il 12 dicembre u.s., si precisa che i casi, ancora risultanti scartati o che risulteranno tali dopo l’elaborazione del suddetto Ministero, dovranno essere puntualmente definiti, ai fini dell’ammissione al pagamento, dalle istituzioni scolastiche interessate con i competenti dipartimenti provinciali del tesoro.

Inoltre con le comunicazioni di servizio n. 3488 di protocollo del 23.11.2000 e n. 3527 di protocollo del 24.11.2000 è stata data notizia che al personale confermato in via provvisoria in base all’art. 1 –comma 5- del D.L. 28 agosto 2000, n. 240 convertito, con modificazioni , dalla legge 27 ottobre 2000, n. 306 e al personale assunto in base all’art.40 -comma 9- della legge 27 dicembre 1997, n.449 è assicurato il pagamento della retribuzione fino al 30 giugno 2001, permanendo il rapporto di lavoro sino a questa data.

Nel caso in cui il personale stesso abbia stipulato o stipuli successivamente al 12 dicembre 2000 un contratto a tempo indeterminato o per supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche, con prestazione da espletare presso una diversa istituzione scolastica, tale circostanza dovrà essere segnalata al competente dipartimento provinciale del tesoro dall’istituzione scolastica di provenienza, contestualmente alla comunicazione di cessazione dal servizio, allo scopo di non interrompere la corresponsione degli emolumenti all’interessato.

Si prega di dare la più ampia e tempestiva informazione della presente comunicazione.

Il Dirigente Siro Fazolo

Oggetto: Prot. D13/3 – Liquidazione delle competenze al personale assunto nell’a.s. 2000/2001 in base all’art. 40 comma 9 della Legge 27 dicembre 1997, n. 449.

Come è noto per il personale confermato provvisoriamente nel corrente anno scolastico in base all’art. 1 –comma 5- del D.L. 28 agosto 2000, n.240, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 ottobre 2000, n. 306 e per quello assunto, sempre nell’a.s. 2000/2001 ai sensi dell’art. 40 –comma 9- della legge 27 dicembre 1997, n.449, purché sia stato in servizio nell’a.s. 1999/2000 come supplente annuale o fino al termine delle attività didattiche, è previsto il pagamento degli emolumenti in via continuativa dalla data di dicembre 2000 fino al 30 giugno 2001, a condizione che il rapporto di lavoro non sia interrotto prima dello stesso 30 giugno 2001. Allo scopo di evitare possibili ritardi nel pagamento delle retribuzioni al personale destinatario, nel corrente anno scolastico, di un contratto stipulato secondo l’art. 40 –comma 9- della legge 27 dicembre 1997, n.449 e che nell’a.s. 1999/2000 non era titolare di un contratto in qualità di supplente annuale o fino al termine delle attività didattiche, il pagamento, a partire dalla rata di gennaio 2001 fino a nuova comunicazione, avverrà in via automatizzata, a mezzo di emissioni speciali effettuate il giorno quindici di ogni mese.

Le istituzioni scolastiche dovranno, pertanto, comunicare immediatamente ai competenti uffici del tesoro gli eventuali fatti comportanti la cessazione del rapporto di lavoro, fermo restando, in ogni caso, quanto già previsto nella C.D.S. del 22 dicembre 2000 -prot. 3726- per coloro che siano divenuti o diventeranno, successivamente al 12 dicembre 2000, titolari di un contratto a tempo indeterminato o per supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche. In tal modo gli interessati potranno riscuotere lo stipendio l’ultimo giorno del mese.

Non è più necessario comunicare le dichiarazioni di prestato servizio per tutto il mese.

Si procederà successivamente all’eventuale recupero di somme corrisposte per i giorni non lavorati.

Si prega di dare immediata e ampia diffusione alla presente comunicazione, che è diramata d’intesa con il Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica –Dipartimento dell’amministrazione generale del personale e dei servizi del tesoro-.

Il Dirigente Siro Fazolo

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook