FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3895482
Home » Scuola » Il MIUR fornisce con reticenza l'informativa richiesta dalle organizzazioni sindacali

Il MIUR fornisce con reticenza l’informativa richiesta dalle organizzazioni sindacali

A seguito della richiesta avanzata dalla FLC CGIL la Direzione per il bilancio ha fornito l’informativa su nuovo schema di convenzione di cassa, modalità di pagamento per le supplenze, monetizzazione ferie e visite fiscali.

12/09/2012
Decrease text size Increase text size

Si è svolto nel pomeriggio di ieri, martedì 11 settembre, dietro precisa richiesta della FLC CGIL e dopo un’ora di attesa, l’incontro con il Direttore generale per la politica finanziaria ed il bilancio per avere l’informativa su una serie di argomenti.

Nuovo schema di convenzione di cassa

Su questo tema l’Amministrazione non ha voluto fornire alcuna informazione precisa; si è limitata a dire che il nuovo schema, modificato a seguito dell’entrata in vigore della spending review e dell’introduzione della Tesoreria unica, è stato inviato al MEF per il prescritto parere. Solo dopo l’approvazione da parte del MEF, il testo sarà portato a conoscenza delle Organizzazioni Sindacali e sarà emanata una circolare per le scuole.

Ha tenuto a ribadire che con la tesoreria unica operativamente per le scuole non cambia niente, mentre il grande cambiamento ci sarà per gli istituti cassieri, le banche, che dovranno interagire con la Banca d’Italia.

La scuola farà il mandato di pagamento alla propria banca che passerà la richiesta della scuola alla Banca d’Italia. L’unico grande cambiamento per le scuole sarà costituito dalla compilazione del modello F24 EP (quello per gli enti pubblici).

Alla tesoreria unica saranno trasferite tutte le somme esistenti al 12 novembre 2012 presso gli istituti cassieri. Non andranno in tesoreria unica le eventuali donazioni fatte alle scuole.   

Come FLC CGIL abbiamo fatto rilevare che in tal modo non funziona il sistema di corrette relazioni sindacali: avere le bozze di lavoro prima che diventino definitive consentirebbe alle Organizzazioni Sindacali di dare il proprio contributo al miglioramento del testo; avere il testo definitivo, dopo l’approvazione del MEF, non consente di effettuare alcuna proposta migliorativa.

Modalità di pagamento delle supplenze

L’Amministrazione ha riferito che la modalità prevista dall’art. 7 comma 38 del D.L.95/12 (retribuzione delle supplenze brevi da parte del Service Personale Tesoro) non entrerà subito in vigore e che, almeno fino al 31 dicembre 2012, funzionerà la solita modalità: il MIUR, effettuati il monitoraggio ed  il controllo, assegnerà le somme necessarie alle scuole che provvederanno a pagare i supplenti. Prima dell’entrata in vigore delle nuove modalità saranno necessarie delle modifiche da condividere col MEF. Viene ribadito che per i “pagamenti abnormi” il MIUR non assegnerà i soldi se non dopo attenta verifica.

Come FLC CGIL abbiamo espresso la preoccupazione che in questa fase di transizione si possano verificare disguidi nel tempestivo pagamento dei supplenti ed abbiamo chiesto di sapere quando e quanto saranno assegnati alle scuole, soprattutto a quelle dimensionate per effetto della legge 111/2011, i 4/12 dell’e.f. 2012, settembre-dicembre.

I finanziamenti relativi ai 4/12 dovrebbero essere assegnati alle scuole a fine settembre; non è stata fornita invece  alcuna risposta sull’entità delle somme.

Abbiamo chiesto di poter conoscere con tempestività quando sarà mandata dal MIUR alle scuole la comunicazione sui finanziamenti.

Monetizzazione delle ferie non fruite

L’Amministrazione ha ricordato il parere favorevole del Dipartimento della Funzione Pubblica e della Ragioneria Generale dello Stato alla liquidazione di tutte le ferie non fruite purché maturate prima dell’entrata in vigore del D.L. 95 del 6 luglio 2012.

Come FLC CGIL abbiamo apprezzato il messaggio 135 del 6 settembre 2012 pubblicato sul sito di SPT che riconosce la nostra linea interpretativa, contro i tentativi di MIUR e MEF di rendere retroattivo quanto previsto dall’articolo 5 comma 1 della spending review.

Abbiamo però segnalato all’Amministrazione per il futuro il problema del pagamento delle ferie ai supplenti docenti che sono nell’impossibilità di fruire delle ferie nella durata del contratto di supplenza, a meno che non si voglia chiamare il supplente del supplente per fargli fruire le ferie; ma in questo caso con aggravio di spesa per l’Amministrazione.

Il problema va risolto o per via interpretativa o per via legislativa.

Abbiamo pertanto invitato l’Amministrazione a fare una nuova comunicazione alle scuole che sia modificativa e correttiva di quella fatta in data 16/07/2012 con la grande fretta di rendere applicative le norme del D.L. 95/12.

Visite fiscali

L’Amministrazione ha tenuto ad informare le Organizzazioni Sindacali che dal 7 luglio 2012 le scuole non sono più tenute al pagamento delle visite fiscali.

Come FLC CGIL abbiamo suggerito all’Amministrazione una interpretazione corretta della norma partendo dal testo letterale. L’articolo 14 comma 27 del D.L. 95/12 dispone che “ a decorrere dall’esercizio finanziario 2012 la quota di pertinenza del MIUR… è destinata al rimborso forfetario alle regioni… Dal medesimo anno 2012 le istituzioni scolastiche ed educative statali non sono tenute a corrispondere alcuna somma per gli accertamenti medico-legali.”. Il testo è chiarissimo: non dal 7 luglio ma dall’esercizio finanziario 2012, quindi dal 1° gennaio 2012.

Il MIUR verificherà e darà corrette indicazioni al riguardo alle scuole.

Esaurita la trattazione dei punti all’ordine del giorno, come FLC CGIL abbiamo posto all’Amministrazione il grave problema della mancata assegnazione alle scuole delle somme che costituiscono il fondo d’istituto: deve essere fatta con la massima tempestività per poter consentire alle scuole di programmare le attività e di aprire il tavolo contrattuale.Immediatamente dopo sarà affrontato il problema relativo alle economie del FIS.

Abbiamo ancora una volta segnalato il problema del mancato pagamento, in varie Province, agli assistenti amministrativi dell’indennità per la sostituzione dei DSGA: l’Amministrazione ha assunto l’impegno di inviare all’IGOP una ulteriore nota di chiarimenti che possa dissolvere i dubbi di alcune ragionerie provinciali.

In conclusione abbiamo sollecitato che siano  assegnati con certezza, nei tempi e nella entità, alle scuole i soldi del FIS, che sia effettuato immediatamente il pagamento degli scatti di anzianità, considerate le economie derivanti da tutti i tagli effettuati a danno delle scuole, e che sia avviata anche la specifica contrattazione, prevista dalla L. 183/11 per il pagamento ai DSGA, già titolari di scuole dimensionate, dell’indennità per l’affidamento di scuole sottodimensionate.

Servizi e comunicazioni

Solidarietà
Emergenza terremoto centro Italia
Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2016/2017
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook