FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3806081
Home » Scuola » I sindacati per la stabilizzazione degli ex LSU nelle scuole

I sindacati per la stabilizzazione degli ex LSU nelle scuole

Comunicato unitario

27/07/2003
Decrease text size Increase text size

Con questo comunicato del 25 luglio scorso, le Confederazioni CGIL, CISL e UIL hanno denunciato il comportamento dilatorio del MIUR che continua a rinviare gl'interventi necessari per garantire la stabilizzazione dei lavoratori ex LSU e i livelli occupazionali dei precari ATA della scuola chiedendo un incontro urgente sul grave problema. La presa di posizione delle Confederazioni fa seguito alla lettera di protesta dei sindacati scuola CGIL, CISL, UIL e SNALS, dell' 8 Luglio 2003, con la quale sono state rivendicate le soluzioni necessarie per garantire il diritto al lavoro a tutti i precari inseriti nelle graduatorie e agli ex LSU impegnati nelle scuole e risolvere le gravi tensioni createsi tra i lavoratori.

Roma, 27 luglio 2003

____________________________________

CGIL - CISL - UIL

CGIL-CISL-UIL e i sindacati delle categorie denunciano il grave comportamento del MIUR che, nonostante gli impegni assunti dallo stesso Ministero, continua a far mancare risposte coerenti e concrete per la stabilizzazione occupazionale degli LSU e il mantenimento dei livelli occupazionali esistenti per i precari del comparto Scuola.

CGIL-CISL-UIL chiedono un urgente incontro per avere risposte adeguate alle richieste che sono oggetto delle mobilitazioni di questi giorni.

Roma, 25 luglio 2003

Servizi e comunicazioni

Fai la scuola giusta
Fai la scuola giusta
#sbloccacontratto scuola, firma ora
Scuola: approfondimenti di inizio anno
Fascicolo avvio anno scolastico
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Quando si chiamano i supplenti
Come si convocano i supplenti
Carta dei servizi 2014
Carta dei servizi CGIL 2014 Iscriviti alla CGIL
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook