FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3917531
Home » Scuola » Formazione del personale scolastico. Il Miur dice: NO grazie!

Formazione del personale scolastico. Il Miur dice: NO grazie!

Ridotte di oltre il 60% le risorse stanziate una tantum dal decreto Carrozza

17/11/2014
Decrease text size Increase  text size

Ennesimo taglio ad uno dei capitoli di spesa del MIUR più martoriati di questi ultimi anni: la formazione in servizio del personale.

Le scelte del MIUR non necessitano di alcun commento e testimoniano la sottovalutazione di uno degli elementi indispensabili per una scuola giusta.

Ricapitoliamo i fatti.

Il Decreto Legge 104/13 (Decreto Carrozza) all'articolo 16 stanziava una tantum la somma di 10 milioni di euro per l'anno 2014 per attività di formazione e aggiornamento del personale scolastico. Le risorse erano finalizzate a

  • migliorare il rendimento della didattica, con particolare riferimento alle zone in cui è maggiore il rischio socio-educativo,
  • potenziare le capacità organizzative del personale scolastico

I settori di intervento individuati erano i seguenti:

  • rafforzamento delle conoscenze e delle competenze di ciascun alunno, necessarie ad aumentare l'attesa di successo formativo, anche attraverso la diffusione di innovazioni didattiche e metodologiche, e per migliorare gli esiti nelle valutazioni nazionali svolte dall'Istituto nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione (INVALSI) e degli apprendimenti, in particolare nelle scuole in cui tali esiti presentano maggiori criticità (art. 16 comma 1 lettera a)
  • aumento delle competenze per potenziare i processi di integrazione a favore di alunni con disabilità e bisogni educativi speciali (art. 16 comma 1 lettera b)
  • potenziamento delle competenze nelle aree ad alto rischio socio-educativo e a forte concentrazione di immigrati, rafforzando in particolare le competenze relative all'integrazione scolastica, alla didattica interculturale, al bilinguismo e all'italiano come lingua 2 (art. 16 comma 1 lettera c)
  • aumento delle competenze relative all'educazione all'affettività, al rispetto delle diversità e delle pari opportunità di genere e al superamento degli stereotipi di genere (art. 16 comma 1 lettera d)
  • aumento delle capacità nella gestione e programmazione dei sistemi scolastici (art. 16 comma 1 lettera e)
  • aumento delle competenze relativamente ai processi di digitalizzazione e di innovazione tecnologica (art. 16 comma 1 lettera f)
  • aumento delle competenze per favorire i percorsi di alternanza scuola-lavoro, anche attraverso periodi di formazione presso enti pubblici e imprese (art. 16 comma 1 lettera g).

Il comma 2 del medesimo articolo 16 demandava ad un apposito decreto del ministro la definizione delle modalità di organizzazione e gestione delle attività formative.

In attesa della pubblicazione del suddetto decreto, veniva emanato il Decreto Legge 66/14 "Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale" che all'art. 50 comma 1 prevedeva un taglio di 200 milioni di euro per le spese del bilancio dello Stato per beni e servizi. La tabella C allegata al Decreto Legge prevedeva che il taglio di competenza del MIUR fosse per il 2014 pari a 6,3 milioni di euro (9,4 milioni per il 2015 e altrettanti per il 2016).

Il MIUR dava seguito al taglio previsto dal Decreto Legge con una pesantissima riduzione dei fondi stanziati per la formazione dall'articolo 16 del decreto Carrozza, pari a € 6.254.526,00. La ripartizione delle risorse restanti pari a € 3.745.474,00, è stata stabilita con il Decreto Ministeriale 762 del 2 ottobre 2014.

Naturalmente il Decreto Ministeriale 762/14 non è stato oggetto di alcun confronto con le organizzazioni sindacali e il taglio e la successiva ripartizione delle risorse, è stata realizzata in totale solitudine dalla Ministra Giannini.

Questo il quadro delineato dal DM 762/14

Norma di riferimento

Decreto Ministeriale 762/14

Norme applicative

Art. 16 comma 1 lettera a)

Tipologia e contenuti della formazione

  • Corsi di formazione e ricerca per ds e docenti delle scuole dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione nonché del secondo ciclo di istruzione, nell'ottica della definizione di un curricolo verticale 3-16 anni, con l'obiettivo di individuare e applicare metodi e percorsi per il rafforzamento delle competenze e conoscenze di base finalizzate al recupero tempestivo delle lacune formative degli studenti soprattutto in italiano, matematica scienze e inglese. (comma 2)
  • rafforzare e completare le attività di aggiornamento e formazione sulle Indicazioni per il curricolo (comma 3)

Risorse stanziate:

€ 1.075.474,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG degli ordinamenti

Si è in attesa dell’emanazione di uno specifico decreto direttoriale e di una circolare ministeriale, relativi alla prosecuzione delle misure di accompagnamento per l’implementazione delle “Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”

Art. 16 comma 1 lettera b)

Tipologia e contenuti della formazione

Consentire ai docenti curricolari, in collaborazione con i docenti di sostegno, di acquisire le competenza necessarie all'analisi collegiale delle diagnosi (di disabilità o DSA), al fine di rendere il progetto educativo individualizzato (PEI) o il piano didattico personalizzato (PDP), funzionali alle effettive esigenze dell'alunno

Risorse stanziate:

€ 450.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per lo Studente, l'integrazione e la partecipazione, d'intesa con la DG per il personale scolastico

Nota 6080 del 24 ottobre 2014

DDG 760 del 20 ottobre 2014

Art. 16 comma 1 lettera c)

Tipologia e contenuti della formazione

Seminario nazionale

Risorse stanziate

€ 20.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per lo Studente, l'integrazione e la partecipazione

DDG 831 del 4 novembre 2014

Art. 16 comma 1 lettera d)

Tipologia e contenuti della formazione

Realizzazione del portale dedicato a "Educazione al rispetto reciproco, all'affettività, alle pari opportunità e alla lotta al bullismo e al cyber-bullismo"

Risorse stanziate

€ 100.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per lo Studente, l'integrazione e la partecipazione

DDG 791 del 23 ottobre 2014

Art. 16 comma 1 lettera e)

Risorse stanziate

€ 100.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per le risorse umane e finanziarie

Art. 16 comma 1 lettera f)

Tipologia e contenuti della formazione

Fornire gli orientamenti necessari per formare i docenti ad un impiego consapevole dei linguaggi multimediali e dell'integrazione fra risorse cartacee e digitali.

Risorse stanziate

€ 1.000.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

DDG 12 del 6 novembre 2014

Art. 16 comma 1 lettera g)

Tipologia e contenuti della formazione

Formazione docenti alternanza scuola lavoro

Risorse stanziate

€ 1.000.000,00

Direzione Generale interessata

a cura della DG per gli ordinamenti

Nota  6663 del 5 novembre 2014

DDG 832 del 4 novembre 2014

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook