FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3888756
Home » Scuola » Fondi della legge 440/97 per l’anno scolastico 2011-2012: alle scuole solo 10 milioni di euro

Fondi della legge 440/97 per l’anno scolastico 2011-2012: alle scuole solo 10 milioni di euro

Quasi azzerati i fondi destinati alle scuole. Mistero sulla direttiva 2011. La FLC chiede un incontro urgente al Ministro Profumo.

23/01/2012
Decrease text size Increase  text size

Mentre il Ministro parla di autonomia responsabile e di potenziamento della stessa attraverso la messa a punto di strumenti efficaci di programmazione, le scuole subiscono l'ennesimo scippo dei fondi a loro destinati.

Il Miur con un anno di ritardo ha accreditato alcuni giorni fa alle scuole 10, 9 milioni di euro derivanti dalla  legge 440/97. A ciò si aggiunge la Direttiva fantasma n. 102 del 7 novembre 2011, finora mai resa pubblica, che avrebbe dovuto definire gli interventi prioritari ed i criteri generali per la ripartizione delle somme.

La legge 440 ha voluto che a tutte le scuole autonome fossero assegnati precisi fondi destinati allo sviluppo dell’autonomia scolastica ed al miglioramento dell’offerta formativa; dall’entrata in vigore dell’autonomia scolastica, 1° settembre del 2000, ad oggi (e soprattutto negli ultimi 3 anni) il budget destinato alle scuole si è sempre più assottigliato ed è stato utilizzato dal MIUR per finalità che non avevano niente a che vedere col miglioramento dell’offerta formativa.

Con una nostra lettera del 22 marzo 2011 avevamo scritto al Ministro chiedendo un confronto preventivo, in previsione della Direttiva E.F. 2011, in modo che i fondi della legge 440 fossero assegnati rapidamente ed interamente alle scuole autonome.

Siamo tornati sull’argomento il 13 settembre 2011 dopo la presentazione al Parlamento da parte della Gelmini dello schema di Direttiva ed in previsione della vera e propria Direttiva di imminente emanazione. In quella nota avevamo sottolineato che tutte le voci presenti nello schema di Direttiva presentavano un dimezzamento di risorse rispetto all’E.F. 2010 e che si era passati dai 269,2 milioni di euro del 2001 agli 87.872.477,00 del 2011 con un taglio netto del 70%. Avevamo concluso dicendo che saremmo ritornati sull’argomento e sulla precisa ripartizione delle somme alle scuole autonome non appena sarebbe stata emanata la Direttiva.

Il 19 dicembre 2011 la nota del MIUR prot. AOODGOSN 8448 informa che il 7 novembre 2011 è stata emanata la Direttiva n. 102  che ha definito interventi prioritari e criteri generali per la ripartizione delle somme per l’a.s. 2011-2012. Della Direttiva però non c’è alcuna traccia!   Tutti i siti hanno riportato la suddetta nota ministeriale ed hanno dato per scontata l’esistenza della Direttiva102/2011. Oggi possiamo affermare che la Direttiva non esiste, non è stata mai pubblicata ed è come l’araba fenice (che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa).

Altro che scuole in chiaro!

Abbiamo già chiesto un apposito incontro urgente al Ministro affinché si chiarisca questa vicenda , in attuazione anche della trasparenza tanto sbandierata : le scuole dell’autonomia hanno bisogno di certezze, sia nei tempi sia nell’entità delle somme assegnate, per poter programmare la propria offerta formativa.

La nota del MIUR del 19 dicembre scorso, in attuazione della Direttiva fantasma, ci riserva già qualche sorpresa: dagli 11.968.570,00 euro, destinati dallo schema di Direttiva all’ampliamento dell’offerta formativa, sono stati sottratti 1.000.000,00 euro dirottati a finanziare i Licei Musicali! Per far funzionare i Licei Musicali, tanto pubblicizzati dall’Amministrazione, servono risorse fresche aggiuntive e non sottrazione di fondi destinati a tutte le scuole autonome.

Alle scuole sono destinate pertanto 10.900.000,00 euro, poco più di 1000 euro a scuola, circa 1,40 euro a studente: con tale somma ciascuna scuola, secondo le indicazioni della nota MIUR, dovrà nell’ordine ampliare l’offerta formativa, supportare lo svolgimento di azioni di innovazione didattica ed educativa, sviluppare progetti per sostenere la formazione legata alle innovazioni introdotte dalla Gelmini, incentivare l’accoglienza degli studenti stranieri, promuovere l’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”con percorsi multidisciplinari, svolgere attività di formazione e aggiornamento connesse al riordino del sistema scolastico e alla formazione in inglese. Con la precisazione/minaccia che gli Uffici Scolastici Regionali dovranno destinare specifici interventi per il monitoraggio dell’uso dei finanziamenti ella legge 440/97 da effettuarsi su tutte le istituzioni scolastiche!

Ritornando ai fondi della legge 440 E.F. 2011, ad oggi non siamo in grado di sapere quanti degli 87.872.477,00 euro previsti dallo schema di Direttiva andranno veramente e direttamente alle scuole: aspettiamo di leggere la Direttiva, quando si materializzerà, e di vedere voce per voce se ed in quale misura ci saranno ulteriori sorprese rispetto allo schema di Direttiva.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook