FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3843555
Home » Scuola » FISM: firmato il nuovo CCNL 2006/2009

FISM: firmato il nuovo CCNL 2006/2009

Concluso in maniera positiva un lungo e difficile negoziato che in più di un’occasione ha rischiato la definitiva rottura. Le Organizzazioni sindacali firmano il 13 dicembre 2007 il CCNL, che diventa così pienamente operativo. Comunicato unitario.

17/12/2007
Decrease text size Increase  text size

Con l’apposizione della firma definitiva avvenuta il 13 dicembre u.s. FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS/CONFSAL hanno rinnovato con la FISM il CCNL 2006/2009.

Il nuovo testo del contratto, che è pressoché identico all’Ipotesi di accordo sottoscritta dalle parti in data 26 ottobre 2007 (le modifiche apportate sono solo di ordine lessicale), ora entra pienamente in vigore e segna una serie di importanti novità sia di ordine economico che normativo come già evidenziato in occasione della sottoscrizione dell’ipotesi di accordo. Quindi per una valutazione di merito si rinvia a quanto dichiarato in quella occasione.

Ci preme però ricordare che nel periodo che intercorre tra la sigla dell’ipotesi e la firma definitiva del contratto si sono svolte in tutta Italia le assemblee di consultazione del personale in forza nelle strutture educative e nelle scuole materne aderenti alla FISM che hanno visto la partecipazione attiva di lavoratrici e lavoratori di quelle realtà dove siamo riusciti, come organizzazioni sindacali, a coinvolgere sia unitariamente che singolarmente il personale.

E’ noto, infatti, che le caratteristiche dimensionali delle strutture scolastiche ed educative, composte per lo più da un numero di dipendenti inferiore alle 15 unità e sparse in un territorio vastissimo, non ha certo favorito uno svolgimento della consultazione in tutte le unità produttive.

A tali difficoltà si sono aggiunte poi quelle relative al comportamento ostile da parte delle solite FISM provinciali che ha di fatto boicottato, nonostante gli impegni assunti dalla FISM nazionale, lo svolgimento di assemblee territoriali in orario di servizio costringendo così le strutture sindacali territoriali a triplicare gli sforzi organizzativi delle assemblee.

Ciononostante il lavoro fatto e il risultato ottenuto dalle strutture territoriali sindacali, firmatarie del contratto, è stato faticoso e notevole tanto da farci dire che gran parte della categoria è stata consultata e che il consenso ottenuto dall’ipotesi di accordo è stato pressoché unanime.

A conclusione di questa vertenza lunga e faticosa quello che più ci interessa è il risultato finale ovvero di aver contribuito come organizzazioni sindacali a migliorare con la firma del nuovo contratto le condizioni economiche e normative di circa 35 mila lavoratrici e lavoratori che, a vario titolo e con diverse mansioni, operano nei servizi all’infanzia, negli asili nido e nelle scuole materne aderenti alla FISM o che fanno riferimento a questo CCNL.

Come è stato evidenziato nel comunicato unitario del 13 dicembre questo rinnovo del CCNL 2006/2009 segna un ulteriore passo in avanti verso la armonizzazione soprattutto dei trattamenti economici del personale della scuola non statale con i loro colleghi in servizio nella scuola statale e nelle scuole materne e asili nido degli enti locali.

Ora inizia la fase di gestione del nuovo contratto. La FLC Cgil è impegnata a tutti i livelli affinché i risultati ottenuti dalla contrattazione diventino effettivamente esigibili per tutte le lavoratrici e i lavoratori in servizio in queste istituzioni scolastiche ed educative.

Roma, 17 dicembre 2007
_________________

Comunicato unitario
FLC Cgil - CISL Scuola - UIL Scuola - SNALS/CONFSAL

Firmato con la FISM il CCNL 2006/2009

Dopo l’ipotesi di accordo siglata il 26 ottobre 2007 e dopo la consultazione della categoria conclusasi con l’approvazione dell’intesa da parte delle lavoratrici e dei lavoratori è stato sottoscritto, tra la FLC Cgil – CISL Scuola – UIL Scuola – SNALS/CONFSAL e la FISM il 13 dicembre 2007 a Roma il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro (01.01.06 - 31.12.2009) per il personale addetto ai servizi all’infanzia, agli asili nido e alle scuole dell’infanzia gestiti da Enti e soggetti privati aderenti alla suddetta federazione..

Il nuovo contratto collettivo, giunto a seguito di un percorso lungo e complesso, che ha visto anche la dichiarazione dello stato di agitazione del personale da parte delle OO.SS., ha raggiunto significative e positive intese sulla retribuzione, sulla perequazione dei precedenti scatti di anzianità, sull’orario di lavoro e sulle funzioni connesse alle attività educative e di docenza, sulla malattia, sui diritti sindacali e di rappresentanza nei luoghi di lavoro, sulle modalità certe di recupero degli orari potenziati, sui processi di emersione e sui lavori non standard.

Il rinnovo del CCNL FISM che ha una validità normativa ed economica quadriennale 2006-2009 segna un ulteriore passo in avanti verso la armonizzazione dei contratti del settore privato e delle retribuzioni tra pubblico e privato. Il nuovo ccnl prevede infatti che le retribuzioni tabellari di circa 35 mila lavoratori e lavoratrici vengono incrementate a regime del 17%, obiettivo che tutte le OO.SS. della scuola, firmatarie dei CCNL del settore privato, da anni rivendicano nei confronti delle associazioni datoriali e padronali del settore.

Roma,13 dicembre 2007

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook