FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3865401
Home » Scuola » Finanziamenti alle scuole: primo incontro al Miur

Finanziamenti alle scuole: primo incontro al Miur

Anche se con colpevole ritardo, si avvia al Miur il confronto sulle modalità di attribuzione delle risorse contrattuali alle scuole.

30/09/2009
Decrease text size Increase  text size

Dopo la pressante richiesta da parte delle organizzazioni sindacali, nella serata di ieri c’è stato al Miur un primo incontro per affrontare il tema dei finanziamenti (contrattuali) alle scuole.
In particolare si è discusso:

  • della determinazione e attribuzione alle scuole delle risorse del FIS alla luce di quanto prevede l’art. 4 del secondo biennio economico,

  • della definizione di nuovi parametri per l’attribuzione delle risorse per le funzioni strumentali (art. 4 Ccnl/07),

  • della rivisitazione dei criteri e parametri per le ore eccedenti le 18 ore settimanali relative alle attività complementari di educazione fisica (art. 87 Ccnl 2007),

  • della ridefinizione dei parametri per l'attirbuzione alle scuole delle risorse per gli incarichi specifici del personale ATA in presenza di beneficiari di I e II posizione economica,

  • dell’attribuzione al personale Ata dei risparmi derivanti dal ritardo nell'applicazione delle posizioni medesime.

Rispetto alle risorse del Fis il Miur ha informato le organizzazioni sindacali che nell’arco di una decina di giorni l’amministrazione sarà in grado, sulla base dei dati ufficiali e definitivi sull’organico di diritto 2009-2010 sia dei docenti che del personale Ata cosi come dei punti di erogazione del servizio (parametri da moltiplicare con i 3 indicatori previsti all’art. 4 del Ccnl secondo biennio), di inviare una comunicazione formale alle singole scuole in modo da avere riscontro sulle risorse del Fis spettanti.

La posizione della FLC Cgil

Come FLC Cgil abbiamo preliminarmente segnalato l’assoluta urgenza di una comunicazione da parte del Miur alle scuole per informarle sull’imminente invio dei dati di cui sopra, ma soprattutto abbiamo posto l’esigenza di inviare, in attesa della ridefinizione dei parametri in questione, una prima trance di risorse alle scuole (i 4/12 del finanziamento) da calcolarsi sulla base di quanto già accreditato per le stesse voci (Fis, ore eccedenti pratica sportiva, funzioni strumentali e incarichi ata) di spesa nel 2008/9.
Per le scuole dimensionate abbiamo comunque chiesto l'invio di un acconto che potrebbe essere calcolato sul 50% delle funzioni strumentali (quota base) e altre voci di spesa desumibili dall'organico assegnato. Su questo l’amministrazione ha convenuto e precisato che "rimane ferma la necessità che i dati delle scuole dimensionate siano conosciute a sistema."
Questa soluzione dà un pò di respiro alle casse delle scuole lasciate a secco dai tagli del Ministro.
Ovviamente poi, nelle tranche successive, si dovrà procedere alla verifica dell’ammontare esatto delle risorse spettanti, con conguaglio, sulla base dei nuovi parametri che dovranno essere definiti con il contratto integrativo da stipulare in fretta.

Rispetto ai nuovi criteri che dovranno essere definiti contrattualmente per le altre voci, la FLC Cgil ha posto l’esigenza che questi siano certi e chiari al fine di semplificare le modalità di calcolo da parte delle scuole, garantire la rapidità di invio per l’amministrazione e la corretta programmazione della spesa (programma annuale).

Infine la FLC Cgil ha posto con forza il problema dei finanziamenti per le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti e quelli per la pratica sportiva.
Per le risorse destinate alla pratica sportiva occorre procedere alla definizione di parametri certi e trasparenti per l’attribuzione alle scuole (la FLC Cgil ha proposto di tenere conto della dotazione organica dei docenti di educazione fisica) dopo avere definito l’ammontare certo delle risorse in base al monitoraggio delle richieste delle scuole.
Per quanto riguarda le ore eccedenti abbiamo ricordato l’importanza dell’inserimento al sistema degli oneri relativi a questa spesa, al pari delle supplenze, per la sostituzione dei colleghi assenti.
Si tratta di un punto fondamentale che ha creato un certo disorientamento nelle scuole dal momento che tale informazione non è stata mai richiesta esplicitamente dal Miur.

Su queste ore è arrivato il momento di fare estrema chiarezza una volta per tutte.

  • Le scuole hanno un fondo di istituto calcolato su dei parametri che non comprendono il finanziamento delle ore eccedenti.

  • Sia le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti sia quelle per la pratica sportiva sono da considerare fuori dal budget di istituto (si veda la dichiarazione n. 2 allegata alla sequenza sul Fis fatta all’Aran).

  • ll finanziamento per le ore di pratica sportiva, in attesa di individuare parametri oggettivi, è stato confermato (vedi nota Miur n. AOOODGPFB539 del 26/1/2009) nella stessa misura già prevista per l’anno scolastico 2007/8.

  • Rimangono da finanziare, quindi da rilevare, le ore per la sostituzione dei colleghi assenti. Questa spesa è senz’altro riconducibile alla voce “supplenze” e non ai compensi per il miglioramento dell’offerta formativa. E’ arrivato il momento che il Miur lo espliciti chiaramente perché noi non siamo disponibili ad accettare ulteriori decurtazioni del Fis, stante l’impegno dell’Aran, impegno supportato dalla ricognizione dei fondi fatta dal Miur, sottoscritto con i sindacati in sede di firma della sequenza sul Fis.

Per queste ragioni il Miur deve risolvere rapidamente i problemi di reperimento delle risorse per le supplenze ed aprire le funzioni per la rilevazione degli oneri anche per le ore eccedenti da considerare e inserire fra le spese di supplenza e non più, come oggi, nelle spese per il miglioramento dell’offerta formativa.

Rispetto agli obblighi da parte delle scuole a nominare i supplenti, la FLC Cgil ha ricordato al Miur la nota, firmata dal Direttore generale, in cui si afferma con assoluta chiarezza che, esaurita sia l’assegnazione base sia l’integrazione entro il 50% di essa indicate per la formulazione del Programma annuale con nota del 25 /11/2008, “Va comunque assicurato l’ordinato svolgimento delle attività di istruzione di formazione e orientamento, giacché l’attività di studio va in ogni caso garantita” .

Per cui, anche senza disporre momentaneamente di fondi specifici, vanno in ogni caso conferite le supplenze brevi perché, comunque, va assicurato l’ordinato svolgimento delle attività di istruzione.

Inoltre, sono state chieste soluzioni positive per il pagamento delle indennità varie (funzioni superiori, turno notturno, sostituzione Dsga). Tutte queste voci vanno monitorate e finanziate extra Fis.

In conclusione dell’incontro, sui punti sollevati dai sindacati, l’amministrazione si è limitata a registrare le richieste.
Come richiesto dalla FLC Cgil, il Miur ha convenuto sulla necessità di inviare tempestivamente una comunicazione alle scuole e anche sull’urgenza di assegnare una prima trance di finanziamenti alle scuole, impegnandosi a provvedere quanto prima.

Infine le parti, al fine di procedere alla definizione dei nuovi parametri, si sono riconvocate per martedì 6 ottobre pomeriggio.

Roma, 30 settembre 2009

Servizi e comunicazioni

IV Congresso nazionale FLC CGIL
IV Congresso nazionale FLC CGIL
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook