FLC CGIL
Sciopero scuola e sciopero generale

http://www.flcgil.it/@3879800
Home » Scuola » Finanziamenti alle scuole: positiva soluzione per il pagamento dell'ora alternativa e per l'indennità di sostituzione del DSGA

Finanziamenti alle scuole: positiva soluzione per il pagamento dell'ora alternativa e per l'indennità di sostituzione del DSGA

Trovano soluzione i problemi del pagamento delle ore di attività alternativa e delle funzioni superiori svolte in sostituzione del DSGA. La FLC CGIL chiede analoghe soluzioni per il pagamento delle ore eccedenti, delle funzioni superiori dei docenti e delle visite fiscali.

01/03/2011
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto oggi, 1 marzo 2011, al MIUR l’incontro richiesto dai sindacati sulle funzioni superiori e sulle problematiche evidenziate dalla FLC CGIL: ore eccedenti, visite fiscali, applicazione direttiva appalti per i servizi.

Il Direttore Generale Filisetti ha fornito le seguenti informazioni:

Attività alternative all’insegnamento IRC: a breve saranno emanate dalla Ragioneria Generale dello Stato le disposizioni per pagare, a carico delle spese per il personale, le attività alternative svolte nelle scuole.

Funzioni superiori svolte dagli assistenti amministrativi in sostituzione dei DSGA: anche questi compensi dovrebbero essere posti a carico delle spese fisse per il personale.

Funzioni superiori svolte docenti in sostituzione dei Dirigenti scolastici: permangono resistenze del MEF e dello stesso MIUR a riconoscere l’obbligo di retribuire i docenti nello stesso modo degli assistenti amministrativi.

Ore eccedenti: pur riconoscendo che le ore prestate dai docenti della scuola in sostituzione dei colleghi assenti rappresenta un modalità utile e necessaria alle scuole per garantire il diritto allo studio, il MIUR afferma di non avere ulteriori risorse da destinare e di ritenere che la soluzione debba essere cercata nell’ambito delle complessive risorse contrattuali

Visite fiscali: garantito l’impegno a integrare il finanziamento per il funzionamento ove non fosse sufficiente a pagare le visite fiscali ed avviata la ricerca di una soluzione, attraverso un idoneo atto normativo, che veda direttamente pagate dal MIUR le spese per le visite fiscali, come è avvenuto per la TARSU; il monitoraggio previsto anche dalla circolare sul programma annuale 2011 non risulta essere stato ancora realizzato

Appalti per i servizi: a breve sarà inviata alle scuole una circolare operativa con le indicazioni per le proroghe dei contratti in essere e con i modelli per i bandi ed i capitolati per procedere, attraverso il cottimo fiduciario, alla stipula dei contratti per i servizi fino al 30 giugno 2012.

Le considerazioni e le richieste della FLC CGIL

Sulle prime due questioni prendiamo atto positivamente che le iniziative e le pressioni della FLC CGIL e delle scuole hanno portato ad ottenere un risultato utile.

Sul pagamento delle funzioni superiori svolte dai docenti è inaccettabile l’attuale rifiuto del MIUR: occorre trovare la stessa soluzione che si prospetta per il pagamento degli assistenti amministrativi che sostituiscono i DSGA.

Le ore eccedenti vanno considerate, alla stregua delle supplenze, come spese necessarie per garantire il diritto allo studio: vanno quindi monitorate ed incrementate a seconda delle necessità delle scuole e poste a carico degli stessi finanziamenti delle supplenze.

Il pagamento delle visite fiscali non può gravare sulle scuole  e, nelle more di una soluzione complessiva che sposti i pagamenti al di fuori delle scuole,  è necessario reintegrare tutte le spese sostenute per evitare il rischio che i miseri finanziamenti per il funzionamento didattico amministrativo vengano distolti dalle finalità alle quali sono stati destinati nel programma annuale 2011.

Sugli appalti ci riserviamo di verificare il contenuto della circolare operativa e gli strumenti che saranno messi a disposizione delle scuole mentre nel merito confermiamo quanto già avevamo detto.

All’amministrazione abbiamo anche rappresentato il rischio concreto di una prossima grave crisi di cassa delle scuole che, in assenza del ripianamento dei residui attivi e con il “cedolino unico”, non avranno nei prossimi mesi che poche erogazioni finanziarie disponibili.

Abbiamo anche chiesto al MIUR di fornire chiarimenti sull’applicazione della norma che impone anche alla scuola di adempiere all’obbligo di tracciabilità dei flussi finanziari (legge 136/2010 - G.U. n. 196/2010)

La FLC CGIL continuerà la sua lotta affinché arrivino tempestivamente alle scuole tutte le risorse necessarie.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook