FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3947176
Home » Scuola » Finanziamenti alle scuole: il MIUR convoca i sindacati sulla certificazione delle Economie 2015/2016

Finanziamenti alle scuole: il MIUR convoca i sindacati sulla certificazione delle Economie 2015/2016

Dopo tre mesi il MIUR finalmente aggiorna i sindacati sullo stato delle economie 2015/2016 ma ancora non sono arrivate alle scuole le somme del MOF 2017/2018.

09/05/2018
Decrease text size Increase  text size

I sindacati sono stati convocati per un incontro al MIUR per martedì 15 maggio 2018 al fine di un aggiornamento sulla certificazione dell’ipotesi di CCNI per la ripartizione delle economie a.s. 2015/2016.

Quella sarà anche l’occasione per sollecitare ancora una volta il Ministero a definire le somme da inviare alle scuole riguardanti il MOF 2017/2018.

La sottoscrizione definitiva del CCNI era avvenuta il 29 gennaio scorso e non sono state ancora assegnate le somme di loro competenza, nonostante che molte contrattazioni di istituto si siano concluse ed approvate e diverse attività siano già terminate. È urgente, quindi, avere la disponibilità di tali fondi per consentire la liquidazione in tempo utile dei compensi spettanti al personale per tutte le attività svolte nell’anno in corso.

Per la FLC CGIL i tempi risultano sempre troppo lunghi prima di avere il completo utilizzo di tutte le risorse che servono al pieno funzionamento delle scuole e a garantire la qualità delle attività didattiche programmate.

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook