FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3896234
Home » Scuola » Docenti » Primo Ciclo » Scuola primaria: organico lingua inglese a Milano

Scuola primaria: organico lingua inglese a Milano

A proposito di una nota (anonima!) dell'Ambito Territoriale di Milano.

03/10/2012
Decrease text size Increase  text size

A Milano l'Ufficio organici dell'Ambito Territoriale ha consegnato ai sindacati una nota anonima sulle modalità attraverso le quali l'Ufficio stesso è intervenuto in merito alla formazione dei posti di lingua inglese in adeguamento di organico nella scuola primaria. La consegna della nota è avvenuta durante un incontro formale.

Il contenuto della nota rende conto di una serie di gravi irregolarità, di fronte alle quali la FLC CGIL ritiene necessario ed urgente un intervento del MIUR teso a ripristinare le condizioni di correttezza e legalità. La richiesta è contenuta nella lettera che pubblichiamo di seguito il testo.

__________________

Roma, 3 ottobre 2012

Al Direttore Generale per il
Personale scolastico
Dott. Luciano Chiappetta
MIUR

p.c.
Al Dirigente dell'Ufficio Ambito Territoriale di Milano

Oggetto: nota dell'A.T. di Milano "Organico lingua inglese nella scuola primaria a.s. 2012/2013

Nel corso di una apposita seduta d'informazione, svoltosi a Milano il 26/9 u.s.,  quindi all'interno di  un contesto formale di relazioni ,  è stata consegnata alle OOSS una nota, peraltro anonima, nella quale si riscontrano profili di grave illegittimità in merito all' attribuzione dei posti in adeguamento d'organico per l'insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria. In particolare, la FLC avanza le seguenti considerazioni:

  1. nella nota si legge  "… è  emersa una esigenza di organico di gran lunga superiore a quella che l'ufficio è in grado di autorizzare in base alla dotazione organica destinata alle province di Milano e Monza Brianza". Prendiamo atto innanzitutto che l'Amministrazione centrale ha destinato, tramite l'USR della Lombardia, una dotazione organica di gran lunga inferiore alle esigenze. A questa carenza va posto rimedio da parte dell'Amministrazione centrale.
  2. l'ufficio organici dell'A.T.di Milano è invece intervenuto nell' assegnazione delle classi ai docenti specializzati. Si tratta di una intrusione indebita e inaccettabile nelle prerogative degli istituti scolastici autonomi ai quali spetta definire criteri e modalità di utilizzo delle risorse assegnate attraverso una dialettica precisamente codificata tra Dirigente scolastico, Collegio dei Docenti, Consiglio di istituto e contrattazione d'istituto.  
  3. peraltro, osserviamo che il criterio utilizzato contrasta palesemente anche con quanto previsto nella  circolare sugli organici (la C.M. 61 del 18 luglio u.s.) che recita:  

L'esigenza di effettuare un calcolo delle risorse di istituto il più possibile puntuale, ha comportato l'istituzione, anche nella scuola primaria, di “spezzoni orario” il cui computo, debitamente rapportato a posti interi di 22 ore ciascuno, deve rientrare nel calcolo della complessiva dotazione organica assegnata con il decreto interministeriale relativo all'a.s. 2012/13. Detti spezzoni orario, ovviamente, vanno attribuiti in organico di fatto se non rapportati a posto intero in organico di diritto.

L'insegnamento della lingua inglese è impartito in maniera generalizzata, nell'ambito delle classi loro assegnate congiuntamente ad altri insegnamenti, dai docenti in possesso dei requisiti richiesti, per le ore previste dalla normativa vigente (un'ora settimanale nelle classi prime, due ore nella classi seconde, tre ore nelle restanti classi). A tal fine i dirigenti  scolastici, sentito il collegio dei docenti, (così come precisato dalla C.M. 25/12 n.d.r.) adotteranno le soluzioni organizzative più utili affinché tutti i docenti specializzati in servizio nell'istituzione scolastica, compresi quelli che conseguiranno la certificazione richiesta per l'insegnamento delle lingua inglese entro il 31 agosto p.v., a conclusione del corso di formazione linguistico-comunicativa e metodologico-didattica, siano impegnati nelle classi loro assegnate, nell'insegnamento della lingua inglese. Solo per le ore di insegnamento di lingua inglese che non sia stato possibile coprire attraverso una equa distribuzione dei carichi orario, sono istituiti posti per docenti specialisti, nel limite del contingente regionale. Di regola viene costituito un posto ogni 7 o 8 classi, semprechè per ciascun posto si raggiungano almeno 18 ore di insegnamento settimanali.

  1. l'A.T. di Milano  sta cercando  di coprire le esigenze orarie derivanti dalle classi comunque risultate non coperte, dopo aver applicato  questo modo (irregolare ed illegittimo) di garantire l'insegnamento della lingua inglese, con un posto ogni 24 ore. Tale determinazione costituisce  una eclatante violazione del CCNL che ha fissato  in 22 ore settimanali l'orario di insegnamento dei docenti della scuola primaria. L'orario di lavoro non è nella disponibilità di alcun ufficio periferico, come ha fatto rilevare la delegazione della FLC CGIL di Milano presente all'incontro

A fronte delle considerazioni svolte, la FLC ritiene doverosa da parte di Codesta Amministrazione una immediata  presa di posizione chiarificatrice sulla (ir) regolarità della nota in oggetto; ritiene altresì che l'amministrazione debba destinare  alle province di Milano e Monza Brianza, come peraltro a tutte le province d'Italia,   le quote organico necessarie a garantire l'insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria, compresi gli spezzoni inferiori a 12ore che, come avvenuto lo scorso anno, di fatto non vengono autorizzati dall'A.T. di Milano.

In attesa di una comunicazione di rettifica, porgiamo distinti saluti.

Gianna Fracassi
Segreteria nazionale FLC CGIL

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook