FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3885406
Home » Scuola » Docenti inidonei: pochissime le domanda di passaggio nei profili Ata

Docenti inidonei: pochissime le domanda di passaggio nei profili Ata

Ora vanno sbloccati subito i posti accantonati e va avviata la contrattazione su utilizzazione e inquadramento.

28/09/2011
Decrease text size Increase  text size

Nell’incontro di ieri sera al Miur è stato comunicato ai sindacati che il numero di domande volontarie di passaggio ai profili Ata da parte dei docenti dichiarati permanentemente inidonei in attuazione del DM n. 79 del 12 settembre 2011, che scadevano il 21 settembre scorso, sono state poco più di 500 (circa 503, per l’esattezza, più altre 30 su cui si stanno ancora effettuando delle verifiche). Un numero di domande, quelle effettivamente presentate, molto inferiore sia a quelle potenziali (sono oltre 5.000 i docenti permanentemente inidonei) che anche al numero di posti accantonati (1.300) per il 2011-2012 per tale operazione e sottratti alle immissioni in ruolo.

La posizione della FLC CGIL

La FLC CGIL, a maggior ragione alla luce di questi dati comunicati ufficialmente dall’amministrazione, ha ribadito il proprio giudizio su tutta l’operazione e ha ripresentato con forza le proprie richieste.

In particolare:

  • è stato chiesto il rinvio, innanzitutto, per un anno dell’intera operazione, con assegnazione direttamente della sede definitiva con la mobilità per il 2012-2013. Questo rinvio è ancor più motivato, oggi, vista l’esiguità delle domande presentate e largamente inferiori ai posti che sono stati accantonati e visto che ci sono ormai tutte le condizioni per recuperarli, eventualmente, negli accantonamenti già previsti per i prossimi due anni. Questo rinvio consentirebbe maggiore chiarezza con tutte le opzioni in campo visto che entro metà ottobre, infatti, dovrebbe uscire il decreto da parte del ministero della Funzione Pubblica per regolare la mobilità in altra amministrazione. Dal momento poi che lo stesso DM n. 79/2011 consente ai docenti che hanno presentato ora la domanda di passaggio nei profili Ata, di poter optare per la mobilità per altro comparto, non ha alcun senso occupare posti ora, per di più su sede provvisoria, per liberarli di nuovo dopo;
  • è stato chiesto lo sblocco immediato dei 1.300 posti accantonati per dare stabilità e certezza alle segreterie delle scuole, in particolare alla luce degli ulteriori tagli e in concomitanza con un complesso e difficile avvio di anno scolastico;
  • si è chiesto di avviare subito un tavolo contrattuale per definire tutti gli aspetti riguardanti le modalità di assegnazione della sede e di utilizzazione di questo personale (art. 3 del DM n. 79), nonché gli aspetti riguardanti l’inquadramento ed il trattamento retributivo. La FLC CGIL ha diffidato il Miur a procedere su tutti questi aspetti con atti unilaterali;
  • infine sono stati chiesti i numeri dettagliati per singola provincia delle domande presentate, al fine di poter valutare l’entità del fenomeno e la sua distribuzione nel territorio.

Nel corso dell’incontro la FLC CGIL ha colto l’occasione per ribadire, ancora una volta, la richiesta di procede alle surroghe delle immissioni riguardanti personale già di ruolo.

L’amministrazione si è impegnata a fornire nei prossimi giorni il dettaglio delle domande presentate suddiviso per provincia e a dare riscontro rispetto alle richieste avanzate dalla FLC CGIL e dagli altri sindacati.

 

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook