FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3942485
Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Tavolo semplificazioni al MIUR. Le risposte attese non sono venute. Il confronto continua

Tavolo semplificazioni al MIUR. Le risposte attese non sono venute. Il confronto continua

La FLC CGIL chiede che per ogni singola questione ci sia da parte dell’Amministrazione una risposta su cui valutare l’impegno concreto del MIUR. Il 21 settembre 2107 un incontro specifico sulle questioni del personale Ata.

15/09/2017
Decrease text size Increase  text size

Alla Presenza del Vice Capo di gabinetto del MIUR, Dott. Pinneri, del Capo Dipartimento delle Risorse, dott.ssa Palumbo, del Direttore generale dei sistemi informativi, Dott.ssa Barbieri, e del Direttore generale delle risorse Umane e finanziarie, Dott. Greco, si è svolto il previsto incontro di sintesi relativo ai tavoli tecnici per le semplificazioni amministrative e organizzative svoltisi nei mesi di giugno e luglio 2017.

La posizione dell’Amministrazione

Il Dott. Pinneri innanzitutto ha spiegato che, al momento del varo delle leggi riguardanti la Pubblica amministrazione, non possono essere previste limitazioni al legislatore in relazione al sistema scolastico (line guida, disposizioni specifiche ecc.), come da richiesta sindacale. Poi, come da impegni presi alla conclusione degli incontri estivi, ha illustrato per le linee generali le questioni trattate e le risposte possibili da parte dell’amministrazione.

Gestione contabile.  Molti problemi posti possono risolversi con il nuovo Regolamento che è ormai in dirittura di arrivo. Fra quindici giorni sarà possibile svolgere un incontro per la stesura della Circolare applicativa. In precedenza, incontri nel merito non si sono potuti svolgere con i sindacati perché è una linea di comportamento del MIUR quella di evitare confronti con soggetti terzi nel momento in cui i provvedimenti coinvolgono altre amministrazioni (in questo caso il MEF).

Anche sui rapporti con le ragionerie territoriali dello Stato si potrà tenere un incontro specifico in cui fare la ricognizione delle criticità che mergono dai territori.

Vi è la disponibilità a costruire modelli di gara per quanto riguarda i rapporti con le banche e le assicurazioni.

La sperimentazione dell’help desk verrà estesa dal 19 settembre alla Puglia e dal 6 ottobre al Lazio.

Sistemi informativi. La direzione generale degli ordinamenti sta costruendo un portale apposito integrato con il registro nazionale delle aziende per l’alternanza scuola lavoro.

La Direzione generale per le comunicazioni ha dato la disponibilità ad evitare richieste multiple sugli stessi dati (monitoraggi) e a dare conto degli esiti delle rilevazioni su cui lavorano le scuole.

Sicurezza. Il MIiur seguirà i lavori parlamentari di modifica del D.L.vo 81 mentre, per quanto riguarda la rilevazione dello stress da lavoro correlato, si sta predisponendo un incontro con i docenti e gli esperti che hanno costruito il questionario che sarà gestito dagli USR.

Personale scolastico. L’Amministrazione riconosce la difficoltà delle scuole a gestire il contenzioso soprattutto laddove i dirigenti scolastici si devono far carico di rappresentare contestualmente l’Amministrazione e l’Avvocatura dello stato: a tal fine si chiederà l’assunzione di nuovo personale per gli uffici periferici che possano supportare le scuole. Il 21 settembre 2017, su richiesta sindacale, si svolgerà un incontro sulle problematiche Ata.

Gestione PON. Il MIUR provvederà alla formazione del personale e lavorerà per integrare le piattaforme della gestione della programmazione unitaria e del sistema informativo fondi.

In conclusione l’Amministrazione si dichiara disponibile ad un confronto continuo su ogni singolo problema come nuovo approccio di interlocuzione con le organizzazioni sindacali, che saranno coinvolte in ogni passaggio che lo richieda e in ogni momento in cui gli stessi sindacati vorranno incontrare il MIUR.

La posizione della FLC CGIL

Si valuta positivamente la disponibilità ad una permanente interlocuzione con le rappresentanze sindacali, rapporto che in verità molte volte anche allo stato presente è mancato o è stato reso difficoltoso da ritardi e intempestività da parte dell’amministrazione.

Sulla questione specifica, di come si possano adattare le leggi al sistema scolastico, va fatta chiarezza. Nessuno vuole limitare l’azione del legislatore. Quello che si chiede di fare è di prevedere, prima e dopo la confezione delle leggi relative alla Pubblica amministrazione, una consultazione con un gruppo di esperti tratti dalle scuole che ne esamini le ricadute sulle scuole stesse, a partire dal fatto che queste ultime incominciano a lavorare il 1° settembre e non a gennaio come le rimanenti istituzioni statali.

Nel merito delle questioni la FLC CGIL ha fatto rilevare quanto segue.

Gestione contabile.  L’interlocuzione sul testo del regolamento di contabilità, a parte la fase iniziale, con i Sindacati non si è mai svolta. Le notizie in nostro possesso risultano essere negative: sui poteri dei revisori che invadono le competenze degli organi collegiali e della contrattazione, sulla sicurezza, sul regime di cassa, sulla snellezza delle procedure. Dubitiamo che, non avendo partecipato alla elaborazione, la partecipazione alla stesura della circolare possa attenuare tali storture. Positivo che su alcune questioni, come il rapporto con le RTS, si avvii una interlocuzione auspicabilmente risolutrice. Rimane irrisolta la questione, per quanto riguarda l’help desk, di quali soggetti saranno coinvolti nell’elaborazione delle risposte.

Sistemi informativi. Per la FLC CGIL, al di là delle singole misure che potranno essere prese di volta in volta, la questione della disfunzionalità del SIDI risiede nella scarsa considerazione dell’importanza di tale sistema per un lavoro sereno ed efficiente da parte delle istituzioni scolastiche. Per questo occorre un massiccio investimento su questo settore al fine di liberare le scuole anche dal fardello finanziario di dover ricorrere a gestori privati.

Sicurezza Ci attendiamo uno sforzo maggiore da parte del MIUR affinché i Dirigenti Scolastici, tramite la riforma della norma in discussione in Parlamento, siano liberati dalla responsabilità delle carenze degli edifici che sono in competenza degli enti locali.

Personale scolastico. Nessuna delle richieste sul personale (organici, reclutamento, concorsi DS e DSGA, Assistenti tecnici nelle scuole del primo ciclo ecc.) è stata sodisfatta. Su questo l’interlocuzione si deve sviluppare su altri tavoli a partire dall’incontro del 21 settembre.

Gestione PON. Ci attendiamo semplificazione comunicativa, certezze di risorse, più efficiente sistema dei controlli di spesa, formazione del personale.

Infine, ribadiamo una nostra richiesta che abbiamo più volte sottolineato nel corso dei tavoli tecnici: a partire dal documento che l’amministrazione si è impegnata a inviarci sulle questioni che ci sono state sommariamente illustrate, ci attendiamo che vi siano risposte puntuali ad ogni problema, senza eluderne alcuno. A tale proposito la FC CGIL ha elaborato e già inviato all’Amministrazione un catalogo ragionato e sistematico in cui sono stati evidenziati e numerati i punti (molti di essi oggi non sono stati toccati) su cui il MIUR si è impegnato a esprimere la propria proposta di soluzione anche in risposta alla proposta di soluzione avanzata dalla FLC CGIL.

Servizi e comunicazioni

Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
1967-2017: 50 anni CGIL scuola
1967-2017: 50 anni CGIL scuola
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook