FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3845009
Home » Scuola » Dirigenti Scolastici: le richieste della FLC al Ministero nell'incontro del 7 febbraio

Dirigenti Scolastici: le richieste della FLC al Ministero nell'incontro del 7 febbraio

La FLC Cgil chiede l’applicazione integrale del Contratto, l’emanazione dell’Atto di indirizzo e la corretta applicazione della Legge 176/07. Nessuna sanzione dai Centri per l’impiego sugli atti precedenti la legge.

08/02/2008
Decrease text size Increase  text size

Nell'incontro svoltosi ieri al Ministero, da noi unitariamente sollecitato, sono state affrontate le varie problematiche sollevate nella nostra lettera di richiesta di incontro e, in particolare, quelle legate all'applicazione integrale del CCNL vigente e l'emanzione dell'Atto di Indirizzo per il Contratto 2006-2009 e alla corretta applicazione della Legge 176/2007 che esclude sanzioni per le comunicazioni tardive delle supplenze ai centri per l'impiego, se riferite ad atti precedenti il 7 settembre 2007.

Presenti per l'Amministrazione il Dott. F. Iodice, il Dott. G. Pilo e il Dott. G. Raieta.

Applicazione del CCNL vigente

Abbiamo fatto presente che alcuni istituti contrattuali non hanno trovato applicazione, per negligenze amministrative a vari livelli.

Costituzione del Comitato regionale di garanzia ex Art. 37. In alcune regioni non è stato costituito e ne sollecitiamo l'attivazione per evitare, come è già accaduto, che esso non sia operativo in caso di necessità. L'Amministrazione ha comunicato che in quattro regioni il Comitato effettivamente non è stato costituito e ha preso impegno di continuare a sollecitare le situazioni inadempienti.

Assicurazione art. 42. Abbiamo sollecitato di nuovo l'Amministrazione affinché dal livello centrale si evitino iniziative estemporanee da parte delle Direzioni regionali, di attivazione forzosa dell'Assicurazione perché non risponde ai criteri contrattuali e perché fatta senza il consenso delle Organizzazioni Sindacali.

L'Amministrazione ha affermato che nessuna delle Direzioni regionali ha proceduto all'attivazione dell'Assicurazione innanzitutto per la diffida pervenuta da parte delle organizzazioni Sindacali, ma anche per difficoltà oggettive e per la mancanza di chiarezza sulla sua praticabilità.

Abbiamo ribadito che ovviamente daremo corso alle iniziative necessarie annunciate nella diffida qualora da qualche situazione si dovesse procedere contro la volontà delle parti sindacali.

Retribuzione incarichi aggiuntivi EDA e Terza Area professionale ex art 5 c. 2 CCNI. La FLC Cgil ha ricordato che l'Amministrazione centrale è stata gravemente negligente sull'applicazione di questo punto perché essa avrebbe dovuto comunicare, nell'accreditare le somme relative alle scuole, che in dette somme era contenuta la quota parte di spettanza dei Dirigenti Scolastici.

I rappresentanti dell'Amministrazione hanno affermato che la Direzione del personale ha comunicato all'Ufficio competente quanto di dovere per cui, apprendendo ora che nessun seguito è stato dato alle sue sollecitazioni, farà ulteriori passi perché sia sbloccata la situazione.

Pagamento arretrati, riliquidazione pensioni. L'inserimento dei dati da parte delle direzioni regionali, secondo la procedura centralizzata del sistema, finalizzata alla liquidazione delle spettanze contrattuali, così come alla riliquidazione delle pensioni è in via di completamento. Si pensa che entro due mesi il sistema sarà completato.

Atto di indirizzo per il Contratto dell'Area V 2006-2009

Come FLC Cgil abbiamo fatto presente che abbiamo unitariamente inviato, prima che cadesse il Governo e si sciogliessero le Camere, una lettera di chiamata a responsabilità del Ministero della Pubblica Istruzione, congiuntamente al Ministero dell'Economia e della Funzione Pubblica, sull'emanazione dell'Atto di Indirizzo. Peraltro il 19 dicembre 2007 era stato approvato l'Accordo quadro sulle Aree dirigenziali che poi è stato stipulato il 1 febbraio 2008. Non c'è alcuna ragione di attendere altro tempo, essendo la predisposizione di tale atto una attività del tutto ordinaria. E' necessario che per quanto di competenza il Ministero si raccordi con il Ministero della Funzione Pubblica per lavorare in questa direzione.

L'Amministrazione ha preso su questo l'impegno di procedere ai contatti istituzionali necessari, a partire da Dipartimento della Funzione Pubblica.

Centri per l'impiego

Abbiamo comunicato all'Amministrazione che una Nota del Ministero del Lavoro ha sciolto ogni dubbio sull'applicazione corretta della Legge 176/2007 circa la comunicazione delle supplenze ai centri per l'impiego per cui sono annullate tutte le sanzioni irrogate prima del 7 settembre 2007. Di questa problematica abbiamo dato notizia sia il 14 gennaio che il 7 febbraio 2008.

Poiché abbiamo fatto presente che nonostante la Nota suddetta alcune Direzioni provinciali del Lavoro riluttano ad applicarla, l'Amministrazione ha preso impegno di allertare tutte gli Uffici Scolastici regionali e Provinciali del Ministero per sostenere la corretta applicazione della Nota del Ministero del Lavoro.

Roma, 8 febbraio 2008

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook