FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3820575
Home » Scuola » Determinazione del Fondo dell’Istituzione Scolastica: comunicazione di servizio del MIUR

Determinazione del Fondo dell’Istituzione Scolastica: comunicazione di servizio del MIUR

Comunicazione di servizio prot. 1609 del 2 dicembre 2003, individuazione e quantificazione delle risorse da destinare al FIS

02/12/2003
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Nella giornata di oggi il MIUR ha emanato una comunicazione di servizio a tutte le Direzioni Regionali, per l’individuazione e quantificazione del Fondo d’Istituto (FIS). Tale comunicazione è fornita in attesa che la sequenza contrattuale all’Aran, come previsto dall’art. 83 c. 5 del Ccnl/03, definisca nuovi criteri per la distribuzione delle risorse alle scuole e che, a questo punto, non potranno che decorrere dal prossimo anno scolastico 2004-2005. La comunicazione viene fatta a seguito di diversi incontri avuti con il MIUR da parte delle organizzazioni sindacali, e contiene molte delle indicazioni e richieste da noi formulate. Alla stessa sono allegate due tabelle che riassumono i parametri di calcolo del fondo oggi in vigore.

In particolare questa comunicazione:

  • chiarisce che i nuovi parametri di incremento del fondo di cui all’art. 82 del nuovo contratto decorrono dal 1 gennaio 2003 e che si aggiungono a quelli precedenti che sono interamente confermati;

  • chiarisce quali sono le ritenute già calcolate nei vari parametri indicati nelle tab. A e B;

  • chiarisce quali sono le risorse che si aggiungono al fondo calcolato secondo i parametri delle tab. A e B e che saranno alimentate in relazione alle esigenze segnalate dalle singole scuole: indennità complessivamente spettante a chi sostituisce il DSGA e quota variabile della stessa al titolare, indennità di bi/trilinguismo e indennità di lavoro notturno e/o festivo;

  • chiarisce che le risorse del fondo possono essere inoltre alimentate da altri finanziamenti specifici (U.E. ed altri enti pubblici o privati) e/o dalle economie dell’anno precedente sul finanziamento per le supplenze brevi;

  • non contiene più i vincoli di destinazione presenti nella precedente circolare n. 107/2001, la quale deve intendersi quindi interamente sostituita da questa, in quanto la materia è oggetto della sequenza all’Aran;

  • ricorda, positivamente e su nostra richiesta, che gli oneri derivanti da istituti non previsti all’art. 86 (le attività complementari di ed. fisica, le ore aggiuntive per supplenza e/o in classi collaterali per tutto l’anno, le ore di approfondimento per la quota fissa, ecc…- vedi art. 86 c. 2 lett. b del Ccnl/03) trovano specifica copertura nello stanziamento del capitolo di bilancio denominato “Compensi per il miglioramento dell'offerta formativa" presso le Direzione Scolastiche Regionali.

Roma, 2 dicembre 2003

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook