FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3808973
Home » Scuola » Decreto Ministeriale 103: chiarimenti

Decreto Ministeriale 103: chiarimenti

Il ministero della pubblica istruzione ha preannunciato una circolare imminente per chiarire, sul decreto ministeriale 103 del 4 giugno

11/06/2001
Decrease text size Increase  text size

Il ministero della pubblica istruzione ha preannunciato una circolare imminente per chiarire, sul decreto ministeriale 103 del 4 giugno, che:

  • tutti coloro che sono inclusi nelle graduatorie permanenti debbono ripresentare comunque domanda ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di circolo e d’istituto (e quindi compilare tutti le pagine 1, 2 e 12 del modulo). Questa obbligatorietà, infatti, non si evince in modo chiaro né dal testo del decreto né dalle istruzioni generali per la sua compilazione. A parere del Ministero, la necessità di ripresentare formalmente domanda è legata al fatto che il decreto attua per la prima volta una procedura prevista dal nuovo regolamento sulle supplenze e che, nello scorso anno, era stata anticipata in via eccezionale limitatamente all’anno scolastico 2000/2001 (NB: ricordiamo che il regolamento sulle supplenze è successivo alla presentazione delle domande di inclusione in graduatoria permanente). Il punteggio è ovviamente immutato. Rimane invece facoltativa la possibilità di ripresentare l’elenco delle scuole (pag. 11 del modulo) ad integrazione e/o modifica dell’elenco presentato nello scorso anno come anche la possibilità, solo per chi è inserito in una sola provincia nella graduatoria permanente, di poter cambiare provincia ai fini delle supplenze temporanee;

  • sarà messo a disposizione degli interessati, nel sito del ministero, un "vademecum" che riassume l’elenco dei titoli di studio, le relative classi di concorso richiedibili e l’elenco delle tipologie delle scuole dove le stesse si insegnano;

  • i Provveditori dovranno nominare, per l’accesso ad alcune particolari classi di concorso, apposite commissioni per la valutazione dei titoli professionali (es. tecnica fotografica, ecc…),

  • i Provveditori dovranno inoltre nominare 1 o più referenti (a seconda della grandezza della provincia), nell’ambito dell’amministrazione, che facciano da supporto e da coordinamento per garantire uniformità di comportamento e valutazione da parte delle singole scuole.

Inoltre è stato chiarito che nella pag. 4 del modulo domanda, relativa alla "dichiarazione dei vari titoli culturali", gli altri titoli da dichiarare (e a cui attribuire un numero progressivo e da riportare poi nei passaggi successivi) sono tutti quelli in possesso (es. altre abilitazioni ecc…), compresi quelli relativi alla classe di concorso di strumento musicale.

Pubblicheremo il testo della circolare appena firmata.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook