FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3923607
Home » Scuola » Controlli delle Ragionerie provinciali: il MIUR convoca i sindacati

Controlli delle Ragionerie provinciali: il MIUR convoca i sindacati

A seguito della richiesta scritta di sollecito della FLC CGIL alla Direzione Generale del Personale siamo stati convocati per la settimana prossima.

29/05/2015
Decrease text size Increase  text size

Dietro nostra richiesta il Ministero ha convocato le organizzazioni sindacali ad un incontro per giovedì 4 giugno 2015 alle ore 10.00 col seguente ordine del giorno:

  • contratti personale ATA - art. 59 CCNL
  • ore eccedenti
  • aspettativa - art. 18 CCNL
  • CPIA, per la parte di competenza della DG personale scolastico

La FLC CGIL aveva inviato il 26 maggio 2015 una lettera di sollecito, dal momento che il MIUR, malgrado gli impegni presi, si sottraeva puntualmente a fornire un’informativa sindacale sul risultato dell’approfondimento col MEF, riguardante i delicati temi sopraelencati.

Fin dal mese di febbraio, infatti, la FLC CGIL aveva reclamato un confronto urgente col Ministero il quale, sulle questioni da noi segnalate, aveva avviato una interlocuzione informale col MEF, di cui non conosciamo ad oggi l’esito e le decisioni prese.

Queste materie hanno urgenza di trovare una soluzione definitiva alla situazione che si è determinata con alcune Ragionerie provinciali e che non consente un trattamento giuridico omogeneo per tutti i lavoratori. E’ ora che il Ministero prenda una posizione univoca e decisa su come intende procedere.

E’ indispensabile anche in considerazione degli atti già compiuti dall’Amministrazione, nel rispetto dei diritti degli interessati e del lavoro delle scuole.

La FLC CGIL chiederà, dunque, un intervento sollecito all’Amministrazione, soprattutto in coerenza con la normativa vigente e con note stesse che ha precedentemente emanato.

________________

Roma, 26 maggio 2015

Spett.le MIUR
Direzione Generale per il personale scolastico
Dott.ssa Maria Maddalena Novelli

Oggetto: Richiesta incontro urgente per applicazione istituti contrattuali da parte delle Ragionerie provinciali dello Stato.

Gent.le Dott.ssa Novelli,

nel corso del tavolo sulle utilizzazioni del 7 maggio scorso il Ministero, nella sua persona, aveva preso l’impegno formale a convocare le organizzazioni sindacali entro quindici giorni, per informarci circa le conclusioni a cui erano arrivati Miur e Mef su alcune questioni importanti sulle quali, fin dal mese di febbraio, la FLC CGIL aveva chiesto un confronto urgente con l’Amministrazione.

Con rammarico verifichiamo come, ancora una volta, questo impegno assunto al tavolo sindacale non è stato mantenuto, né tantomeno ci sono state rese note le ragioni della mancata comunicazione.

Avevamo rappresentato al Ministero le gravi problematiche poste dalla non corretta applicazione di alcuni istituti contrattuali, al fine di dirimere le questioni connesse al riconoscimento e alla registrazione dei contratti da parte delle Ragionerie provinciali.

Infatti, l’errata applicazione delle normative contrattuali pone da tempo gravi problemi al personale in servizio e alle scuole in alcuni territori, riguardanti nello specifico:

  • i contratti fino all’avente titolo del personale ATA di ruolo che si è avvale dell'art.59 CCNL;
  • la scadenza dei contratti per le ore eccedenti prestate in classi collaterali, come disposto dall’art. 1 comma 1 del D.M. 131/2007;
  • l’aspettativa per motivi di famiglia, di lavoro, personali e di studio regolata dall’art. 18 c. 3 CCNL.

A seguito, dunque, delle questioni da noi segnalate, l’Amministrazione aveva avviato un’interlocuzione di approfondimento col Mef, di cui vorremmo conoscere l’esito e le decisioni che intende intraprendere a tal proposito, in considerazione degli atti già compiuti, a tutela dei propri dipendenti e del lavoro delle scuole.

La comunicazione informale che ci è stata trasmessa il 20 maggio non può considerarsi esaustiva, nei tempi e nei contenuti, nel risolvere le istanze da noi poste che richiederebbero un intervento sollecito e chiaro da parte dell’Amministrazione, soprattutto in coerenza con le stesse note che ha emanato. Quanto scritto non risolve le situazioni in atto e anche le scuole hanno urgenza di sapere come devono procedere in merito alle questioni aperte.

In considerazione a quanto esposto, all’impellenza della situazione rappresentata, nonché in ottemperanza dell’impegno stesso che il Ministero, nella sua persona, si era preso, siamo a sollecitarla nuovamente di fissare un incontro per intervenire a risolvere queste situazioni giuridiche ancora non definite.

In attesa di un riscontro, inviamo i più cordiali saluti.

FLC CGIL

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook