FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3813823
Home » Scuola » Come ha visto l’Ansa l’incontro dei Sindacati Scuola-Ministero

Come ha visto l’Ansa l’incontro dei Sindacati Scuola-Ministero

Sempre piu' concreta l'ipotesi di uno sciopero generale della SCUOLA. Dopo l'incontro di oggi al ministero dell'Istruzione, che i sindacati definiscono ''non sufficiente per considerare la partita chiusa'', Cgil, Cisl, Uil SCUOLA, Snals e Gilda annunciano l'avvio delle procedure di conciliazione, necessarie per la proclamazione dello sciopero.

15/10/2001
Decrease text size Increase  text size

INCONTRO AL MINISTERO; AVVIATE PROCEDURE CONCILIAZIONE

(ANSA) - ROMA, 15 OTT - Sempre piu' concreta l'ipotesi di uno sciopero generale della SCUOLA. Dopo l'incontro di oggi al ministero dell'Istruzione, che i sindacati definiscono ''non sufficiente per considerare la partita chiusa'', Cgil, Cisl, Uil SCUOLA, Snals e Gilda annunciano l'avvio delle procedure di conciliazione, necessarie per la proclamazione dello sciopero.

Ogni riserva verra' sciolta venerdi' prossimo, quando i sindacatitorneranno a viale Trastevere per un ulteriore confronto. Se non ci saranno cambiamenti sostanziali rispetto all'art 13 della finanziaria - che introdurrebbe l'aumento dell'orario di lezione a 24 oree il blocco delle supplenze per assenze fino a 30 giorni - l'orientamento dei sindacati e'fissare la giornata di sciopero generale entro il 15 novembre, in tempo utile per modifiche alla legge finanziaria.

''I sindacati della SCUOLA, da oggi,avviano le procedure di conciliazione - ha affermato il segretario generale della Cgil SCUOLA, Enrico Panini - e' lo sciopero generale della SCUOLA rispetto a questa finanziaria. Le aperture emerse oggi - ha sottolineato - devono essere tradotte in emendamenti precisi per cambiare il profilo dell'art. 13, che a nostro avviso penalizza fortemente la SCUOLA e gli insegnanti. Occorrono inoltre investimenti per i contratti. Oggi, i segnali inquesta direzione - ha concluso - sono stati parzialissimi''.

L'incontro tecnico di oggi, ha rilevato il segretario generale della Uil SCUOLA Massimo Di Menna '' ci ha presentato una riscrittura orale della finanziaria. Ora, occorre passare dalla versione orale a quella scritta, poiche' su alcune cose si sono registrate verbalmente delle aperture e la disponibilita', in alcuni casi, a modifiche sostanziali. Ora - ha detto Di Menna - c'e' bisogno di un testo di legge che dia certezza alla SCUOLA''.

Anche per la leader della Cisl SCUOLA Daniela Colturani, ''le aperture di oggi non sono sufficienti per considerare la partita chiusa. Attendiamo - ha affermato - anche i risultati dell'incontro di giovedi' a palazzo Chigi con le confederazioni sindacali riguardante tutto il pubblico impiego ed il recupero del differenziale rispetto all'inflazione programmata''.

Sono stati fattidei ''passi avanti'', ha commentato il coordinatore nazionale della Gilda Alessandro Ameli, ma '' allo stato attuale non ci sono elementi di concretezza che ci consentono di tornare indietro rispetto alla decisione di proclamazione di uno sciopero generale''.

''Senza risposte puntuali alle nostre richieste - ha confermato infine il segretario generale dello Snals Fedele Ricciato - si va allo sciopero generale della SCUOLA. Oggi si sono avute aperture sul piano dei principi, ma non ci sono elementi - ha concluso- per riconsiderare la decisione dello sciopero generale''. (ANSA).

Roma, 15 ottobre 2001

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook