FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3814189
Home » Scuola » Chiusa una prima fase della trattativa con l'ARAN

Chiusa una prima fase della trattativa con l'ARAN

Il quadro delle questioni affrontate nella prima fase di trattativa (Ottobre – Gennaio) per il rinnovo contrattuale 2002 - 2005.

16/01/2003
Decrease text size Increase  text size

Il quadro delle questioni affrontate nella prima fase di trattativa (Ottobre – Gennaio) per il rinnovo contrattuale 2002 - 2005.

Con la riunione del 10 gennaio 2003 u.s è terminata la prima fase della trattativa con l’Aran sul rinnovo contrattuale.

Dal giorno 14 gennaio è cominciata una fase più politica del confronto che:

    • affronterà i nodi contrattuali più complessi per la distanza esistente tra nelle diverse posizioni della controparte e delle Organizzazioni Sindacali;

    • verificherà le proposte di modifica che l’Aran proporrà con la nuova versione dell’articolato elaborata a seguito degli incontri già fatti.

Per comodità e per favorire l’informazione e la valutazione una vostra valutazione, riepiloghiamo in sintesi le tappe principali degli incontri avvenuti tra i sindacati scuola e l’Agenzia governativa.

Una parte degli incontri contrattuali è stata dedicata specificatamente dedicata esclusivamente alla verifica verifica del testo coordinato delle norme contrattuali fornito dall’Aran ai sindacati.lle organizzazioni sindacali.

Il testo coordinato risponde ad una necessità da noi ampiamente sostenuta, senza esito concreto, fin dalla firma dell’integrativo nazionale. Questa previsione ora è presente nell’Atto di indirizzo.

Contrariamente a quanto sostenuto da alcuni giornali, non si tratta di un testo concordato con i sindacati ma di un semplice "collage" delle norme contrattuali esistenti . Predisposto dall’Aran.

La stesura di un testo coordinato risponde ad una necessità da noi fortemente sostenuta fin dalla firma del contratto integrativo del 1999. Richiesta che ha avuto esiti concreti soltanto con l’Atto di indirizzo per il rinnovo contrattuale in corso.

Tale testo , rappresenta la base di riferimento per la stesura definitiva dell’articolato contrattuale che dovrà essere ripreso con la trattativa.

Il testo coordinato dovrà essere aggiornato con le modifiche legislative intervenute dopo la firma dell’ ultimo contratto 98/2001 e dovrà recepire anche le altre norme disciplinate ancora con legge, dpr, ecc. in modo che queste acquisiscano natura pattizia.nel frattempo e dovrà recepire norme attualmente disciplinate con legge e che, da questo contratto, devono acquisire natura privatistica.

Giorno

Temi Affrontati

Punto del confronto in sintsi

28 ottobre

Incontro per la calendarizzazione del confronto contrattuale

La riunione è stata dedicata alla definizione del metodo di confronto, alla disponibilità delle risorse e alla definizione del calendario degli incontri:

-“Filosofia contrattuale”

(5 Novembre)

-“Istituti peculiari personale docente”

(6 Novembre)

-“Le nuove professionalità ATA”

(7 Novembre)

- “Esame istituti peculiaripersonale ATA”

-(19 Novembre)

- “Testo coordinato delle norme contrattuali”

(20 Novembre)

- “L’accordo sui servizi minimi”

(21 Novembre)

- “Relazioni sindacali”

(26 Novembre)

- ”Tema da definire”

(28 Novembre)

5 Novembre

Filosofia contrattuale

Ogni organizzazione ha espresso la filosofia delle proprie piattaforme contrattuali; ha illustrato gli obiettivi e presentato le richieste.

Sono emerse immediatamente le fratture fra chi vuole un rinnovo che riscriva “a prescindere” le norme preesistenti e chi, come i sindacati confederali, intendono assumere il lavoro nella scuola dell’autonomia come il punto di riferimento

6 novembre

Istituti peculiari personale docente

Si è parlato soprattutto di funzioni obiettivo e di aree a rischio.

In particolare sulle funzioni obiettivo sono riemerse tutte le distanze già evidenti nella trattativa del 5 novembre.

7 novembre

Professionalità ATA

E' stata sottolineata da tutti la necessità di valorizzare ulteriormente la riorganizzazione del sistema dei servizi sulla base del principio dell'unità della scuola autonoma avviata con il precedente Contratto. A questo proposito saranno integrati i profili professionali esistenti, definite le nuove articolazioni professionali e le nuove figure. L'assenza di specifiche risorse nella Finanziaria rendono problematico l'intervento da attuare che devono essere risolti al tavolo politico.

19, 20, 21 novembre

Il quadro di disponibilità delle risorse; il testo coordinato del contratto; i minimi dei servizi nei casi di sciopero

Sulle risorse: l'adeguamento della disponibilità delle risorse per il contratto deve essere risolto al tavolo politico con il Governo tramite una intesa che garantisca impegni certi per i lavoratori della scuola. Nella stessa sede dovrà essere affrontata la questione dell'integrazione delle disponibilità economiche per recuperare il divario tra inflazione reale e programmata.Sul testo coordinato:gli istituti contrattuali saranno esaminati singolarmente e coordinati tra loro nella stesura delle diverse versioni contrattuali del 95, del 99, del 01 affrontando i punti che hanno dato luogo a contenzioso interpretativo. Le modifiche contrattuali da apportare o che hanno ricadute di spesa saranno affrontate nella sede politica. Sui minimi di sciopero: è stato riproposto il testo della preintesa conseguita tra le organizzazioni sindacali e l'Aran il 2 Agosto 2001 in relazione alle modifiche introdotte alla L. 146/90 dalla L. 83/2000.

27 novembre

Relazioni sindacali

(testo coordinato)

La discussione è stata rinviata al tavolo politico. Sono state ribadite le richieste di piattaforma e in particolare il rafforzamento del ruolo delle RSU e della contrattazione di scuola come secondo livello.

3 Dicembre

ATA (testo coordinato)

La revisione e le modifiche contrattuali necessarie riguardanti il settore comportano l'acquisizione nel CCNL di molte parti regolate attualmente dal contratto integrativo (es. superamento funzioni aggiuntive, ecc). Le questioni principali saranno affrontate in sede politica.

4 Dicembre

Nome comuni, rapporto di lavoro docenti, orario, ecc. (testo coordinato)

Sono stati affrontati i problemi riguardanti:- la regolamentazione del rapporto di lavoro a tempo determinato

8 Gennaio 2003

Ripresa degli incontri dopo la dichiarazione di mobilitazione a seguito del confronto con il MIUR

La ripresa del confronto è stata dedicata alla verifica dei risultati acquisiti durante il confronto con il Ministro dell'Istruzione e al nuovo quadro di riferimento:- la lettera inviata dal MIUR all'Aran con la quale si dichiara l'accertamento della disponibilità delle risorse della finanziaria 2002 per i docenti e l'acquisizione delle ulteriori risorse per gli ATA. - Le materie contenute nel testo coordinato dell'articolato

9 Gennaio 2003

Doc - ATA disciplina (testo coordinato)

Disciplina del personale docente ed ATA": La proposta fatta dall'Aran di inserire, a maggiore tutela del lavoratore ATA, una sanzione intermedia che possa comprendere le eventuali recidive (sospensione fino a 6 mesi), tra quelle previste della sospensione dal lavoro senza retribuzione per 10 giorni e il licenziamento è una possibilità che andrà approfondita meglio.Per i docenti il collegamento stretto degli aspetti disciplinari e la revisione del degli Organi Collegiali, ancora in fase di elaborazione, non permettono una soluzione contrattuale adeguata. Su "conciliazione e arbitrato":abbiamo sottolineato la necessità che nessuna modifica debba essere apportata al sistema in vigore che pertanto va confermato.

10 gennaio 2003

Personale all'estero (testo coordinato)

La discussione sul testo ha riguardato:

- il sistema delle relazioni sindacali;

- gli impegni connessi all'autonomia e al miglioramento dell'offerta formativa;

- le ferie, i permessi, la malattia, il tempo determinato, ecc.

- la verifica del sistema delle modalità relative all'invio all'estero.

- la restituzione ai ruoli metropolitani e alla fruizione del diritto alla formazione.

10 gennaio 2003

Personale educativo (testo coordinato)

E' stato riconfermato l'articolato contrattuale esistente riferito all'accordo specifico relativo alla sequenza contrattuale del 7/11/96. E' stata ribadita la piena collocazione professionale del personale educativo nell'ambito della funzione docente.

14 gennaio 2003

Il nuovo quadro di riferimento

Nell'incontro è stato acquisito il quadro della disponibilità delle risorse fornito dall'Aran. E' stato sottolineato come la CGIL Scuola abbia scioperato contro l'esiguità delle risorse messe a disposizione dalla legge finanziaria messe a disposizione per il contratto e riferite a reinvestimenti dei risparmi effettuati. Risorse incrementate parzialmente soltanto a seguito della proclamazione dello sciopero.

15 gennaio 2003

L'utilizzo delle risorse

E' stata approfondita la questione dell'utilizzo delle risorse per la copertura dell'inflazione. E' stata valutata negativamente la proposta di utilizzare la quota del 4 - 4,5% presentata dall'Aran. E' stato riaffermato:- il principio della piena tutela delle retribuzioni come da accordo con il Governo;- il mantenimento del riferimento delle retribuzioni europee- l'incremento delle retribuzioni utilizzando le risorse come da piattaforma.- per gli ATA è stato posta la necessità di un riconoscimento professionale che tramite l'arricchimento dei profili riguardi tutte le aree e non solo l'area C)

16 gennaio 2003

Relazioni sindacali, trasformazione della normativa stabilita per legge

Approfondimento ulteriore delle norme relative a:relazioni sindacali e livelli di contrattazione;contrattualizzazione di tutte le norme definite per legge

Roma, 16 gennaio 2003

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook