FLC CGIL
Inchiesta nazionale sul lavoro promossa dalla CGIL

http://www.flcgil.it/@3890580
Home » Scuola » Personale ATA » Mobilità professionale ATA: ulteriori istruzioni per la stipula dei contratti a tempo indeterminato

Mobilità professionale ATA: ulteriori istruzioni per la stipula dei contratti a tempo indeterminato

Alcuni chiarimenti che non risolvono i problemi del dimensionamento e della tutela dei supplenti fino all'avente diritto

20/03/2012
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il MIUR, con la nota 1985 del 16 marzo 2012, ha inviato  ai Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali ulteriori indicazioni operative sulla mobilità professionale ATA.

In allegato alla nota sono stati forniti:

  • gli schemi dei contratti da inviare in forma cartacea agli Uffici territoriali del MEF
  • il prospetto analitico relativo alla consistenza provinciale delle nomine autorizzate per ciascun profilo professionale
  • il prospetto di monitoraggio delle nomine.

Nel caso in cui il contingente assegnato non possa essere utilizzato per mancanza di aspiranti i posti residui vanno attribuiti ad altre province della stessa regione che abbiano la possibilità di utilizzarle.
In caso di mancanza assoluta di aspiranti le nomine vanno spostate a favore degli aspiranti inseriti nella graduatoria dei 24 mesi. Questa precisazione va nella direzione da noi auspicata: nessun posto si deve perdere. Abbiamo immediatamente segnalato al Miur che la decorrenza delle eventuali assunzioni dalla graduatoria "24 mesi" deve essere la stessa delle altre e quindi 1/9/2011 e non, come indicato, 1/9/2012.

Il MIUR nella sostanza conferma le indicazioni che aveva già dato il 9 marzo scorso e ancora una volta il MIUR raccomanda di procedere con tempestività alle nomine.

La nota lascia irrisolto il problema sollevato dalla FLC, insieme agli altri sindacati scuola, circa la possibilità di fare le nomine tenendo presente i posti effettivamente disponibili in quest'anno scolastico.

La FLC è impegnata in tutte le sedi a tutelare il personale che si vede saltare il turno di nomina per effetto del dimensionamento e a chiedere il mantenimento in servizio dei supplenti nominati fino all'avente diritto.

Entrambe queste categorie di lavoratori sono vittime della follia distruttrice del governo Berlusconi che in soli tre anni ha tagliato oltre 55.000 posti ATA.

Riepilogo posti tagliati nel settore ATA Numero Unità
Piano Gelmini 44.501
Fine comandi Ansas 3.030
Posti accantonati (inidonei+ITP) 6.400
Dimensionamento 2.886
TOTALE 56.817

 

Servizi e comunicazioni

Lavorare nella conoscenza
Come si diventa ATA

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook