FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3925517
Home » Scuola » Assegnazione MOF 2015/2016: non c’è ancora l’intesa al MIUR

Assegnazione MOF 2015/2016: non c’è ancora l’intesa al MIUR

Il nodo che rimane da sciogliere sono i tagli della legge di stabilità che non possono essere scaricati sul MOF già dimezzato.

05/08/2015
Decrease text size Increase  text size

L’ulteriore incontro che c’è stato ieri al MIUR per discutere la bozza di intesa presentata non è stato risolutivo.

Il nodo da sciogliere rimane la questione delle supplenze del personale Ata su cui, come noto, la legge di stabilità è pesantemente intervenuta introducendo il divieto di sostituzione dei collaboratori fino a 7 giorni di assenza, il divieto assoluto di sostituire gli assistenti tecnici ed il divieto di sostituzione degli assistenti amm.vi nelle scuole con più di tre unità. La legge prevede che i Dirigenti Scolastici, in caso di necessità, possano attribuire ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti (non programmabile) destinando prioritariamente a tal fine le risorse del MOF. Una norma che la FLC CGIL ha subito pesantemente denunciato per le gravi ricadute che produrrà nelle scuole, e nella stessa contrattazione delle risorse del FIS, e che è anche una delle motivazioni alla base dello sciopero generale del 5 maggio scorso perché renderà molto difficile la vita alle scuole, soprattutto laddove per la numerosità dei plessi vi è un solo Collaboratore Scolastico. Peraltro si sancisce che l’attività degli assenti può essere rilevata dai colleghi presenti che verranno retribuiti a carico del MOF in via prioritaria. Finora con le risorse specifiche delle ore eccedenti (molto poche e insufficienti) si retribuivano solo i docenti che sostituivano i colleghi assenti; ora con le stesse risorse del MOF (peraltro falcidiate in questi anni) si pensa di retribuire una platea molto più vasta di persone.

Tutti i sindacati continueranno a porre al Ministro e al Governo la cancellazione di questa norma nella prossima legge di stabilità.

La posizione della FLC CGIL

La FLC CGIL ha confermato la propria indisponibilità a sottoscrive questa intesa, non avendo condiviso né sottoscritto il taglio del MOF nei due accordi all’Aran che hanno dimezzato le risorse (dai circa 1.380 ml.ni di euro del CCNL/09 ai 642 attuali).

Ha dichiarato inaccettabile la norma della legge finanziaria che scarica ancora una volta sul MOF delle scuole ulteriori tagli e restringimenti sul conferimento delle supplenze al personale Ata, per cui sarebbe grave se venisse sottoscritta un’intesa che richiamasse la legge, avallandola e accettandola in questo modo nei fatti.

Ribadita la richiesta affinché l’Amministrazione si impegni a comunicare alle scuole, entro il 15 settembre come fatto anche lo scorso anno, i parametri di attribuzione delle varie voci che compongono il MOF, una volta acquisiti i dati definitivi sugli organici di diritto sia dei docenti che del personale Ata. Entro la stessa data (15 settembre) si è chiesto anche che il MIUR si impegni a comunicare ai sindacati l’importo dei residui dell’anno 2014-2015 in modo tale che si possa concordare come utilizzarli.

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook