FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3948102
Home » Scuola » Adempimento dell’obbligo scolastico: le indicazioni del MIUR

Adempimento dell’obbligo scolastico: le indicazioni del MIUR

Nota inviata agli uffici scolastici regionali dal Capo di Gabinetto del Ministero.

01/08/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il Capo di Gabinetto del Ministero dell’istruzione con nota 19837 del 6 luglio 2018 ha segnalato agli uffici scolastici regionali l’importanza dell’azione di vigilanza in merito all’adempimento dell’obbligo scolastico.

La nota dopo aver ricordato che

  • la piena realizzazione del diritto alla libertà e all’eguaglianza dei cittadini e il completo sviluppo della persona umana sono possibili solo attraverso l’istruzione e la formazione
  • istruzione e formazione assumono un ruolo di fondamentale importanza nella società
  • l’art. 34, secondo comma, della Costituzione dispone che l’istruzione, impartita per otto anni, sia obbligatoria e gratuita
  • l’obbligo è stato esteso ad almeno dieci anni dal comma 622 della Legge 296/06
  • tale estensione è finalizzata al conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria di II grado o di una qualifica triennale entro il diciottesimo anno di età

segnala quanto previsto dal Decreto Ministeriale 489/2001Regolamento concernente l'integrazione (…) delle norme relative alla vigilanza sull'adempimento dell'obbligo scolastico”. In particolare i dirigenti scolastici provvedono alla vigilanza nei confronti degli studenti iscritti attraverso

  • la trasmissione degli elenchi delle studentesse e degli studenti iscritti ai Comuni di residenza
  • la verifica in corso d’anno della frequenza.

A tal proposito occorre ricordare che ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera a) del DM 489/01, la vigilanza spetta anche al sindaco, o un suo delegato, del comune ove hanno la residenza i giovani che, in virtù delle disposizioni vigenti, sono soggetti all’obbligo.

La nota ricorda, altresì, che limitatamente alla scuola primaria, l’inosservanza dell’obbligo si configura come violazione del codice penale e che pertanto, in questo caso, il dirigente scolastico è tenuto a “fare denuncia senza ritardo”.

La nota, infine, invita tutti gli uffici a intraprendere ogni iniziativa utile alla riduzione dell’abbandono scolastico coordinandosi con la Direzione per lo studente e informando l’ufficio di gabinetto sui risultati conseguiti.

Servizi e comunicazioni

IV Congresso nazionale FLC CGIL
IV Congresso nazionale FLC CGIL
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook