FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3759529
Home » Ricerca » Un convegno in onore di un grande maestro: Carlo Bernardini

Un convegno in onore di un grande maestro: Carlo Bernardini

Risultati scientifici, esempi di vita e un po’ di politica.

06/12/2005
Decrease text size Increase  text size

Si è tenuto, ieri 5 dicembre presso il Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma, un convegno per festeggiare i 75 anni del Professor Carlo Bernardini.

Nel convegno si sono alternati i seminari scientifici con le testimonianze sul ruolo di Bernardini nella fisica, nella diffusione della conoscenza scientifica, ma anche nella difesa dei valori della pace, della convivenza e della laicità. I termini più utilizzati a questo riguardo sono stati rigore logico di fronte all’emergere ricorrente di fenomeni di irrazionalità e ascienticismo, ma anche quello di leggerezza sia nel modo di affrontare la vita (non prendersi troppo sul serio) che nel modo di accostarsi agli altri, prima di tutto ai giovani verso i quali è stato per tanti anni un affettuoso e simpatico grande Maestro.

Non sono mancati anche gli spazi di approfondimento politico, in particolare da parte del Senatore Luciano Modica, che ha posto al primo posto di qualunque agenda politica il dare spazio ai giovani ed il liberare la ricerca.

Dare spazio ai giovani significa investire nella loro formazione, far loro guadagnare presto autonomia ed operare perché abbiano concrete opportunità sia nel mondo della ricerca (reclutamento di tanti giovani subito) sia nel mondo produttivo e dei servizi.

Liberare la ricerca significa far crescere la ricerca libera nel mondo pubblico sapendo che in questo modo si aprono le strade anche all’innovazione che è tanto più forte quanto più non è vincolata a priori dall’alto.

Anche i giovani precari e studenti che sono intervenuti in massa verso la fine del convegno hanno probabilmente recepito il valore di questo messaggio anche perché si collegava con la figura di Carlo Bernardini che a tali principi ha creduto e per essi ha operato: le loro richieste sono state in fondo l’affermazione di una esigenza di coerenza delle scelte politiche che i futuri governi dovranno compiere con i principi che qui sono stati espressi.

Roma, 6 dicembre 2005

Tag: eventi