FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3820075
Home » Ricerca » Raccolta firme sulla petizione politica 2 no 2 si.

Raccolta firme sulla petizione politica 2 no 2 si.

Venerdì 12 luglio abbiamo dato formalmente il via alla campagna di raccolta dei 5 milioni di firme legata alla petizione "no allo stravolgimento dello statuto dei lavoratori" "si all’espansione dei diritti e delle tutele".

16/07/2002
Decrease text size Increase  text size

Dipartimento Organizzazione

A tutte le strutture CGIL

Prot. n. 3195/2002

Cod. n. VI/236/6

Oggetto: Raccolta firme sulla petizione politica 2 no 2 si.

Venerdì 12 luglio abbiamo dato formalmente il via alla campagna di raccolta dei 5 milioni di firme legata alla petizione "no allo stravolgimento dello statuto dei lavoratori" "si all'espansione dei diritti e delle tutele".

I 5 milioni di firme sono un obiettivo minimo da conseguire entro la data di proclamazione dello sciopero generale (primi 15 giorni di ottobre). Per raggiungere questo risultato ogni camera del lavoro deve darsi l'obiettivo di raccogliere un numero di firme almeno il 25% superiore ai propri iscritti.

La raccolta di firme deve essere estesa oltre che agli iscritti attivi e pensionati, ai lavoratori non iscritti, giovani, studenti, cittadini, realizzando un evento politico, mediatico ed organizzativo, capace di tenerci sulle piazze, sui giornali, sui mass media da oggi al giorno dello sciopero generale.

Devono essere mobilitate tutte le nostre strutture, compresi i servizi, che debitamente attrezzati, possono contribuire alla riuscita della campagna.

Raccolte le firme, le camere del lavoro territoriali e metropolitane devono predisporre subito la loro informatizzazione (il software sarà spedito dal Dipartimento Organizzazione Nazionale) utilizzando anche personale dei servizi debitamente responsabilizzato e predisposto. Gli originali delle firme devono essere conservati con la massima cura e dovranno pervenire alla Cgil Nazionale con le modalità che vi indicheremo.

Le strutture regionali devono a loro volta coordinare il lavoro dei territori, evitare la sovrapposizione delle iniziative politiche importanti, garantire il massimo rilievo mediatico e propagandistico e predisporsi quale terminale della struttura nazionale per la raccolta dei dati, che verrà fatta a partire dal 26 agosto con cadenza bisettimanale. La tempestiva comunicazione della raccolta firme è necessaria per monitorare con attenzione il progressivo raggiungimento dell'obiettivo dei 5 milioni di firme. Il responsabile regionale della rilevazione dei dati va comunicato tempestivamente al Dipartimento Organizzazione.

Vi raccomandiamo, per quanto attiene gli studenti, di segnalare le vostre iniziative rivolte ai giovani e coordinarvi con l'UDU e l'UDS nazionali. Stiamo predisponendo incontri con l'ARCI, Legambiente, Attac, ecc. per capire se possono essere definite iniziative comuni od autonome nell'ambito di questa campagna.

Materiale predisposto dalla struttura nazionale:

1. i moduli raccolta firme, che saranno inviati direttamente alle Camere del Lavoro entro il 26 luglio, ogni modulo può servire per 30 firme le quantità inviatevi sono adeguate agli obiettivi assegnativi;

2. il manifesto con slogan della campagna che è in lavorazione e vi sarà trasmesso via e - mail o CD ROM entro il 26 c.m.;

3. sono in preparazione altri due manifesti con testi più esplicativi, che vi saranno inviati successivamente con le identiche modalità;

4. Rassegna Sindacale ha già inviato il Paginone del giornale dedicato ai temi della campagna e sta predisponendo l'invio di altri 350.000 volantoni. Il testo di un volantino utilizzabile per tutta la campagna della raccolta firme vi sarà inviato via e - mail o CD ROM;

5. stiamo organizzando la presenza pubblicitaria a fine luglio e settembre su: l'Unità, Liberazione, Il Manifesto e La Rinascita;

6. stiamo lavorando ad uno spot radiofonico che potrà essere utilizzato su emittenti nazionali e reti locali;

7. dai primi di agosto sarà in funzione un portale su Internet dedicato alla raccolta delle firme;

8. con gli studenti stiamo valutando la possibilità di far percorrere ad un caravan le località turistiche da Ventimiglia a Trieste, organizzando ad ogni tappa iniziative ed eventi con la camera del lavoro competente per la raccolta delle firme.

Cordiali saluti.

il Dipartimento Organizzazione

Roma, 16 luglio 2002