FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3950963
Home » Ricerca » Proclamato lo stato di agitazione del personale dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Proclamato lo stato di agitazione del personale dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Nessuna risposta da parte dell’Ente su tutte le questioni aperte.

10/04/2019
Decrease text size Increase  text size

Unitariamente le Organizzazioni Sindacali presenti all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare hanno proclamato lo stato di agitazione ed avviato la richiesta di attivazione delle procedure di conciliazione al Ministero del Lavoro, propedeutiche per la proclamazione dello sciopero.

Alla base della protesta il mancato riconoscimento professionale del personale (applicazione degli articoli 15, 53 e 54), il diniego alle stabilizzazioni del personale precario e la mancata proroga automatica dei contratti in scadenza.

A questo si aggiungono i ritardi sul riconoscimento delle anzianità pregresse, i silenzi sull’estensione della polizza INA, il ritardo sull’avvio della contrattazione per il contratto integrativo 2017 e 2018.

_______

FLC CGIL - CISL FSUR Settore Ricerca - UIL RUA Settore Ricerca - FGU Dip. Ricerca

Roma, 10 aprile 2019

Alla Direzione Generale dei rapporti di lavoro
e delle relazioni industriali Ministero del lavoro
e delle Politiche sociali
e p. c.
Al Prof. Fernando Ferroni Presidente INFN

Oggetto: Proclamazione dello stato di agitazione del personale dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e richiesta esperimento procedura di conciliazione

Le scriventi organizzazioni sindacali, ai sensi dell'articolo 2, comma 2, della Legge n. 146 del 12 giugno 1990, come modificata dalla Legge n. 83/2000, proclamano lo stato di agitazione del personale dell’INFN.

Lo stato di agitazione è motivato, tra l’altro, da:

  • riconoscimento professionale del personale;
  • mancata stabilizzazione del personale precario;
  • mancata proroga dei contratti precari in scadenza;
  • mancate risposte sul riconoscimento delle anzianità pregresse.

Si richiede, pertanto, l'esperimento della procedura conciliativa prevista dalla citata legge. Si rimane in attesa di urgente riscontro.

Distinti saluti.

FLC CGIL CISL FSUR
Settore Ricerca
UIL RUA
Settore Ricerca
FGU
Dip. Ricerca
Renato Comanducci Pino Carinci Alberto Cecchinelli Eleuterio Spiriti
Altre notizie da: