FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3926271
Home » Ricerca » Precari » INAIL: riprendono le trattative

INAIL: riprendono le trattative

Si ricomincia mercoledì 16 settembre dal Piano del Fabbisogno del personale.

14/09/2015
Decrease text size Increase  text size

All'INAIL il prossimo dicembre scadranno circa 420 contratti di collaborazione: è necessario portare avanti l'emendamento normativo e bandire i concorsi per la trasformazione a TD.

La FLC CGIL sostiene con forza la vertenza del personale precario ed è impegnata a individuare ogni soluzione possibile.

Di seguito il nostro comunicato.
___________________________

In vista della riunione tecnica del 16 settembre prossimo sul Piano di Fabbisogno, la FLC CGIL ritiene fondamentale procedere alla definizione di un crono-programma rispetto alle possibili soluzioni da adottare per il personale con contratto precario, che attualmente in INAIL Ricerca si attesta intorno alle 420 unità di personale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

Mentre si continua a perseguire la strada dell’emendamento normativo per la trasformazione a TD di tutto il personale precario, da inserire nella prossima Legge di Stabilità, è necessario recuperare il tempo perduto e i ritardi accumulati e procedere rapidamente all’avvio di procedure concorsuali previste dallo stesso Piano.

E’ fondamentale quindi riprendere un confronto serrato per la definizione dei profili, delle modalità concorsuali e della strutturazione dei bandi, per consentire a tutti lavoratori precari Inail (Ex ispesl ), la piena valorizzazione dell’esperienza pregressa nell’Istituto.

La partecipazione ai concorsi a Tempo Indeterminato previsti nel Piano di fabbisogno sarà finalizzata, oltre all’assunzione a tempo indeterminato dei vincitori e alla costituzione di graduatorie dalle quali andranno attivati i contratti a Tempo Determinato.

Nell’incontro di mercoledì oltre a chiarire gli aspetti economici ancora critici e a riverificare le richieste di correzioni attese al Piano e di cui si è discusso nell’incontro del 23 luglio, la FLC CGIL chiederà la convocazione di tavoli tecnici per la definizione dei Bandi di concorso per ottimizzare i tempi e in attesa dell’approvazione della Funzione Pubblica al nuovo Piano revisionato.

A valle dell’incontro la FLC CGIL attuerà ogni strumento di comunicazione per coinvolgere e far partecipare al processo tutto il personale interessato, a partire dalla convocazione di Assemblee nei posti di lavoro.

Altre notizie da: