FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3855999
Home » Ricerca » Personale ex APAT, siglata l'Ipotesi di accordo sul trattamento accessorio 2006-2008

Personale ex APAT, siglata l'Ipotesi di accordo sul trattamento accessorio 2006-2008

L'ipotesi del 12 novembre 2008 uniforma i trattamenti retributivi anche al punto di vista del trattamento accessorio.

18/11/2008
Decrease text size Increase  text size

I tanti problemi aperti scaturiti dall'istituzione di ISPRA vedono la FLC Cgil impegnata a sollecitare l'apertura di tavoli di confronto con tutti i soggetti interessati (Commissari e Ministero) per cercare di trovare possibili soluzioni alle questioni aperte (precariato, applicazioni
contrattuali, statuto, regolamento, ecc.).

Mentre è pervenuta la convocazione per il 24 novembre sulla dotazione organica ISPRA, è stata sottoscritta il 12 novembre u.s. un'ipotesi di accordo sul trattamento accessorio ex APAT 2006-2007-2008 che uniforma i dipendenti ex APAT anche dal punto di vista del trattamento accessorio (vedi comunicato).

Non è ancora pervenuta, invece, la convocazione sulle applicazioni degli istituti contrattuali EPR contenuti nel Contratto Integrativo ex APAT e nell'Addendum.

Roma, 18 novembre 2008
____________________

SIGLATA L’IPOTESI DI ACCORDO SUL TRATTAMENTO ACCESSORIO APAT 2006-2007-2008

Il 12 novembre scorso, a conclusione di una lunga trattativa, è stata siglata da FLC CGIL, FIR CISL e UILPA-UR l’ipotesi di accordo sul Trattamento Accessorio 2006-2007-2008 per il personale ex APAT (livelli I-III e IV-IX) comprendente anche il personale ex DSTN inquadrato nel comparto EPR lo scorso 31.12.2005.

L’ipotesi di accordo sancisce:
1) l’unificazione del fondo per tutto il personale ex APAT;
2) la conferma dell’incremento dell’11,7% dell’indennità di ente mensile 2006 rispetto al 2005;
3) un ulteriore incremento dello 1,5% annuo sulla stessa indennità per il 2007 e per il 2008;
4) la conferma dell’attribuzione a favore della produttività collettiva delle risorse precedentemente assegnate sulla produttività individuale;
5) l’individuazione delle risorse per l’assegnazione dei gradoni agli aventi diritto (ex art. 53) con decorrenze 1.1.2006 e 1.1.2008 come previsto dal CCNL.

A fronte della positività dell’ipotesi di accordo rispetto agli obiettivi che la FLC CGIL si era prefissata ( aumento indennità mensile, pensionabile e liquidabile) dobbiamo registrare in negativo un notevole incremento delle risorse destinate agli straordinari. A tal riguardo siamo coscienti che si tratta di somme già effettivamente spese negli anni, sia dal personale inquadrato negli EPR che dai nuovi assunti prevalemente dell’area amministrativa, ma è ora possibile e necessario, visto che abbiamo attualizzato gli effetti dell’accordo ad oggi, mettere in atto tutte le iniziative per contenere l’utilizzo dello straordinario in futuro. A tal fine l’accordo prevede di attivare entro dicembre 2008 un’apposita contrattazione ai sensi dell’art 34 CCNL 2004-2005.

Il fondo S.A. per i livelli I-III è rimasto sostanzialmente invariato ad eccezione dell’importo relativo all’art. 9 comma 1 lettera b), ai residui delle risorse previste dallo stesso articolo lettera a) e di alcuni risparmi.

Un’ultima osservazione riguardante la definizione delle modalità di fruizione a recupero delle protrazioni di orario effettuate dal personale ex DSTN dall’1.1.2006 al 29.2.2008. Pur essendo, nell’ambito dell’accordo per l’inquadramento nel comparto EPR, riconosciuto e valorizzato il corrispettivo economico forfettizzato previsto dal CCNL PCM 2002-2005 relativo a quelle protrazioni di orario (per intenderci art. 18), viene riconosciuto anche il diritto al recupero delle ore effettivamente svolte e previa verifica della situazione individuale che sarà oggetto di informativa alle OO.SS.

A fronte di questi risultati la FLC CGIL ha deciso di sottoscrivere l’accordo in quanto uniforma anche dal punto di vista del trattamento accessorio i dipendenti ex APAT; la FLC CGIL inoltre si attiverà per chiedere ulteriori risorse da destinare al trattamento accessorio “pensionabile e liquidabile” nella futura prospettiva ISPRA.

18 novembre 2008

FLC CGIL Roma Sud - Il Comitato degli Iscritti APAT