FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3867853
Home » Ricerca » ISPRA, sindacati convocati per un'informativa sul precariato

ISPRA, sindacati convocati per un'informativa sul precariato

Il Ministero dell'Ambiente fissa un incontro con tutte le Organizzazioni sindacali per il 21 dicembre.

20/12/2009
Decrease text size Increase  text size

Lunedì 21 dicembre tutte le Organizzazioni sindacali sono state convocate per un'informativa sul precariato a seguito delle iniziative di lotta intraprese dai lavoratori precari sostenuti dalla FLC CGIL in ordine alle numerose vertenze aperte all'ISPRA che riguardano sia il personale precario che il personale a tempo indeterminato che da anni è in attesa di vedere applicati gli istituti contrattuali degli accordi sottoscritti dei 3 ex enti.

L'obiettivo della FLC CGIL è quello di costruire un percorso di stabilizzazione per tutti i precari dell'ISPRA, risorsa fondamentale per rilanciare la ricerca ambientale nel nostro Paese.

Le richieste che porteremo al confronto sono chiare:

  • rapida chiusura delle applicazioni contrattuali ex APAT, ex ICRAM e ex INFS;

  • definizione del Contratto integrativo ISPRA comprensivo del salario accessorio ISPRA 2009 e di tutti gli istituti contrattuali;

  • rinnovo e mantenimento in servizio di tutto il personale precario in scadenza che a diverso titolo opera in Istituto;

  • riattivazione dei contratti di collaborazione dimessi a giugno e non ancora riattivati;

  • assunzione di tutti i contratti a tempo determinato in scadenza e quelli già scaduti con l'utilizzo degli strumenti contrattuali, normativi e legislativi disponibili (vedi art. 5);

  • trasformazione a tempo determinato per il personale titolare di contratti di collaborazione e assegni di ricerca ai sensi della LF 2008, comma 529 che prevede il 60% riservato agli interni.

All'incontro la FLC CGIL non mancherà di denunciare, ancora una volta, come tutte le vertenze aperte in ISPRA potrebbero vedere una rapida soluzione con una gestione ordinaria dell'Istituto, con l'approvazione delle norme di regolamento e del nuovo Statuto, che superasse la fase commissariale che invece verrà prorogata per altri 3 mesi.

Roma, 21 dicembre 2009

Altre notizie da: