FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3909749
Home » Ricerca » ISPRA rinuncia a ricorrere in appello alle vertenze vinte dalla FLC CGIL

ISPRA rinuncia a ricorrere in appello alle vertenze vinte dalla FLC CGIL

Apprezzamento per la posizione assunta dall'Ente e grande soddisfazione per il risultato ottenuto dalla nostra organizzazione

21/02/2014
Decrease text size Increase  text size

Ieri, 20 febbraio, durante l’incontro previsto tra Organizzazioni sindacali e Amministrazione, tra i punti all’ordine del giorno abbiamo posto la questione relativa alle vertenze per il riconoscimento dell’anzianità di servizio.

In considerazione di una giurisprudenza ormai consolidata e di un cambio di approccio da parte del giudicante, la nostra organizzazione aveva chiesto all’ISPRA di poter discutere, serenamente, le sentenze positive avviate dalla FLC, al fine di evitare ai lavoratori interessati, ed anche all’Amministrazione, ulteriori spese giudiziali per vedere riconosciuto a i lavoratori un diritto sacrosanto fino a questo momento ignorato.

Il direttore del personale ieri ha comunicato al tavolo che condivide la nostra richiesta e ci ha informato che, proprio in virtù della giurisprudenza consolidata, l’Amministrazione ha deciso di riconoscere il diritto alla ricostruzione della carriera a tutti gli aventi diritto. E di aver iniziato a fare i “conti”.

ISPRA dunque non ricorrerà in appello avverso le ultime sentenze positive dei lavoratori e chiederà allo studio legale convenzionato con la FLC di definire un accordo per tutti i ricorrenti che sono oggi in attesa della fissazione dell’udienza in appello e per quelli che sono in procinto di avviarne altri.
Nei prossimi giorni l’Amministrazione informerà il personale interessato con un suo comunicato ufficiale.

Nel registrare questo risultato la nostra organizzazione non può che ritenersi soddisfatta e compiacersi della vittoriosa battaglia, verso la quale si è impegnata – con i fatti e non con le urla - per tutelare i diritti dei lavoratori precari.

La FLC CGIL ha sempre considerato lo strumento del ricorso giudiziale come ultima soluzione possibile per il riconoscimento di diritti, ma certamente l’avvio della Campagna nazionale FLC CGIL sul riconoscimento dell’anzianità e tutte le vertenze vinte avviate in tutti gli Enti di Ricerca, sostenute dall’organizzazione, con i nostri uffici legali convenzionati, sono state fondamentali per giungere alla soluzione positiva.

Sempre nell’ottica che la CGIL è il Sindacato di tutti i lavoratori, vogliamo ricordare che in questi anni la FLC CGIL ha avviato e vinto i ricorsi (con l’impegno e la disponibilità dei colleghi) anche per i lavoratori non iscritti o iscritti ad altre OO.SS., perchè le battaglie per i diritti per la CGIL sono di TUTTI i lavoratori e non solo di alcuni privilegiati.

Altre notizie da: