FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3856143
Home » Ricerca » Ispra, incontro su dotazione organica dell'Istituto e stabilizzazioni

Ispra, incontro su dotazione organica dell'Istituto e stabilizzazioni

Il 20 novembre 2008 si è svolto l'incontro sulla disposizione commissariale riguardo la dotazione organica dell'Istituto e sulle numerose questioni legate alle stabilizzazioni in corso nei 3 enti in esso confluiti.

21/11/2008
Decrease text size Increase  text size

Comunicato FLC Cgil
Incontro tra la Struttura Commissariale ISPRA e le Organizzazioni Sindacali

Nell’incontro con le OO.SS. del 20 novembre 2008 la Struttura Commissariale ha presentato una proposta di disposizione sulla dotazione organica dell’Istituto da emanare entro il termine stabilito del 30 novembre p.v.
Dalla tabella allegata alla Disposizione si evince:

  • il taglio del 20% sulle posizioni di Dirigente di I° livello e del 15% su quelle di II° livello;

  • il numero complessivo del restante personale resta invariato e pari alla somma delle posizioni dei 3 enti confluiti in ISPRA. Resta pertanto acquisita la non applicazione del taglio del 10% come risultato della mobilitazione dei lavoratori.

La tabella prevede posizioni distribuite per livello rimodulate tenendo conto dei previsti passaggi di livello e delle future stabilizzazioni limitatamente ai tempi determinati in essere.
In attesa di avere ulteriori dati di maggior dettaglio richiesti al tavoli, le OOSS hanno proposto che la tabella venisse riformulata per “profili” onde acquisire maggiore flessibilità e che la dotazione organica complessiva preveda spazi oltre che per i tempi determinati anche per le posizioni da mettere a concorso (riservate agli eventuali tempi determinati non stabilizzabili, ai co.co.co e al resto dei contratti atipici).

Considerata l’attuale proposta di dotazione organica “provvisoria” - come peraltro è riportato anche nella Disposizione stessa - le OOSS hanno ribadito la necessità di arrivare ad una dotazione organica definitiva sulla base di un confronto “politico” da attivare al Ministero dell’Ambiente - così come da impegno assunto dal Ministro la scorsa settimana – che tenga conto del ruolo e delle attività che dovrà svolgere l’Istituto. Comunque la dotazione organica ISPRA non potrà che contenere almeno tutto il personale attualmente impiegato nei 3 enti in esso confluiti.

Per ciò che riguarda le stabilizzazioni in corso nei 3 enti il quadro rappresentato dal Commissario è il seguente:

- la decisione se annullare o meno la graduatoria 2007 ex APAT verrà comunicata nel prossimo incontro previsto per il 3 dicembre p.v.

A questo riguardo ribadiamo la convinzione della validità della graduatoria determinati a difenderla anche per le vie legali.

- il bando relativo alla stabilizzazione 2008 è pronto e sarà emanato sulla base dei commi 90 e 94 interpretati secondo la Circolare n. 5/2008 della F.P. che include solo i T.D.
La FLC CGIL ha ribadito l’interpretazione inclusiva anche dei titolari di contratti di collaborazione e degli assegni di ricerca.

- in quanto alle assunzioni relative alle stabilizzazioni è in corso la procedura per utilizzare le posizioni rese libere dal turn over.

Riconfermiamo la richiesta - non ancora resa operativa nonostante la promessa del ministro Gelmini – di utilizzare il turn over sulla base delle risorse finanziarie liberate.

- per quanto riguarda le 53 deroghe già assegnate ad Apat con la finanziaria 2007 e da rimodulare, è stato chiesto un parere a F.P. che al momento non ha avuto esito.
Come OOSS riteniamo imprescindibile anche l’utilizzo di queste deroghe ai fini della stabilizzazione e naturalmente che tutti i lavoratori facenti parte dei processi di stabilizzazione debbano avere la proroga ai sensi delle rispettive leggi finanziarie.

Per quanto riguarda le proroghe dopo il 31/12/2008 per i contratti di collaborazione il Commissario ha comunicato che saranno oggetto di un emananda disposizione normativa che dovrà contenere l’autorizzazione per ISPRA ad assumere e a bandire un concorso (norma ex APAT Finanziaria 2008 comma 347) e che contestualmente autorizzi l’Istituto a mantenere in servizio gli attuali collaboratori (sia TD che co.co.co.) fino all’espletamento delle procedure concorsuali e/o fino al giugno 2009.
Per quanto riguarda gli assegni di ricerca e borse di studio il Commissario ha informato che la loro sussistenza è legata alla prosecuzione dei progetti.

Preso atto che la proposta della dotazione organica senza il taglio del 10% apre maggiori spazi per l’assorbimento del personale precario resta tuttavia grave la riduzione sulla dotazione finanziaria di ISPRA e la totale incertezza sui percorsi di stabilizzazione e le relative assunzioni.

20 novembre 2008

FLC CGIL Roma Sud e Roma Nord
Segreteria FLC CGIL Bologna
Comitati degli Iscritti APAT e ICRAM

Altre notizie da: