FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3947889
Home » Ricerca » INGV: resoconto dell’incontro sindacale dell'11 luglio 2018

INGV: resoconto dell’incontro sindacale dell'11 luglio 2018

Il comunicato della FLC CGIL.

13/07/2018
Decrease text size Increase  text size

Facendo seguito alla richiesta di incontro inoltrata in data 28 giugno, il giorno 11 luglio 2018 si è svolto l’incontro tra le OO.SS. (FLC CGIL, CISL-SCUOLA, FED-UIL-SCUOLA-RUA) e la delegazione INGV composta dal Presidente, Prof. Carlo Doglioni, dalla Direttrice Generale, Dott.ssa Maria Siclari, dal Direttore degli Affari Amministrativi e del Personale, Dott. Tullio Pepe, e dal Consigliere Giulio Selvaggi. 

L’ordine del giorno era così costituito:
  1. Criteri per l’applicazione dell’art. 20 del D.lgs. n.75/2018; 
  2. Piano Assunzioni 2018; 
  3. Regolamento Conto Terzi; 
  4. Riorganizzazione di AC; 
  5. Varie ed eventuali. 
Per quanto riguarda i punti 3 e 4 previsti nell’OdG, l’Amministrazione ha comunicato di non aver ancora ultimato la stesura dei documenti relativi, pertanto si è concordato di rimandare la discussione a un successivo incontro, fermo restando che, non appena ultimati, i documenti verranno sottoposti all’attenzione delle OO.SS. per la consueta fase di analisi-osservazioni che precede il confronto. 
La discussione è stata quindi incentrata quasi esclusivamente sui primi due punti all’OdG. 
Il Presidente ha inizialmente informato i componenti del tavolo che il parere richiesto da altro Ente all’Avvocatura Generale dello Stato circa l’inclusione del personale che matura il requisito dell’anzianità anche in virtù degli assegni di ricerca, nell’ambito di applicazione dell’art. 20, comma 1, D. Lgs. 75/2017, è risultato essere favorevole. 
Tale personale rimane pertanto incluso del novero dei cosiddetti “comma 1”, come comunicato dal Presidente al personale in data 15/06/2018. 
Il Presidente ha successivamente introdotto l’argomento relativo al finanziamento del piano assunzioni 2018, ai sensi del D.lgs. n.75/2017. 
Giova ricordare che dalla Legge di bilancio 2018, al comma 668, destina 57 milioni di euro annui a regime, a decorrere dall'anno 2019, “Al fine di avviare un graduale percorso di stabilizzazione del personale in servizio presso gli enti pubblici di ricerca...”. 
L’assegnazione per INGV è stabilita nel DPCM 11 aprile 2018 nella quota di € 2.480.186 a regime (€ 565.657 per l’anno 2018). 
La Legge di bilancio 2018, al comma 671, stabilisce inoltre che “Gli enti di ricerca beneficiari del finanziamento destinano alle assunzioni di cui al comma 668 risorse proprie aventi carattere di certezza e stabilità, e comunque nel rispetto dell'articolo 9 del decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 218, in misura pari ad almeno il 50 per cento dei finanziamenti ricevuti”. 
A tale riguardo, il Presidente ha manifestato l’intenzione di voler portare all’attenzione del prossimo CdA la proposta di destinare alle suddette assunzioni risorse in misura pari al 100 per cento dei finanziamenti ricevuti, avvalendosi del finanziamento premiale dei piani triennali di attività, così come determinato nel Decreto di riparto delle quote premiali 2016-2017 (prot. 92, 05/02/2018).
Nella circostanza in cui il CdA dovesse dare parere favorevole a tale proposta del Presidente, e non abbiamo motivi per ritenere che avvenga il contrario, la somma da mettere disposizione del processo di immissione in ruolo del personale precario avente i requisiti previsti dal D.lgs. n. 75/2017 (art. 20), sarebbe di € 2.480.186 x 2, ovvero circa 5 milioni di euro. 
Al netto dei calcoli relativi al costo di ogni singola unità di personale, che dovranno essere portati a termine dall’Amministrazione, una tale cifra consentirà uno scorrimento della graduatoria degli aventi diritto alla stabilizzazione molto più “profondo” rispetto a quanto inizialmente preventivato. 
Questo, unitamente all’auspicio che i concorsi ordinari “Carrozza” in via di espletamento (18 posizioni) e quelli che saranno ulteriormente banditi (14 posizioni per le quali i bandi saranno pubblicati entro luglio 2018), siano appannaggio del personale TD interno all’Ente, nonché lo scorrimento previsto per novembre delle graduatorie di idoneità dei concorsi giovani ricercatori 2017 (15 posizioni), potrebbe consentire la stabilizzazione della totalità dei cosiddetti “comma 1”.
Per quanto concerne la definizione dei criteri generali per l'applicazione dell'art. 20, comma 1, del D. Lgs. 75/2017, questi saranno quelli elencati nella comunicazione del presidente al personale, in data 15/06/2018. La FLC CGIL ha reiterato la richiesta di inserire nell’OdG del prossimo incontro sindacale la discussione sulla applicazione del comma 2 art. 20 D. Lgs. 75/2017. 
L’Amministrazione INGV ha accettato la richiesta di aprire la discussione sul tema tenendo ben presente le risorse finanziarie disponibili. 
Varie ed eventuali.
La FLC ha chiesto che venga al più presto posto all’attenzione delle OO.SS., e sia quindi oggetto di discussione, il CCI relativo al Fondo emolumenti accessori 2018 con oneri a carico dei finanziamenti DPC. 
L’Amministrazione si è dichiarata disponibile a fissare un incontro sull’argomento nel più breve tempo possibile, appena dopo la pausa estiva. 
La Direttrice Generale ha a tal proposito comunicato che dovrebbe completarsi a breve l’iter con il Dipartimento della Protezione Civile, che prevede l’estensione della Convenzione tra DPCINGV da annuale a triennale.
Altre notizie da: