FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3937163
Home » Ricerca » INAIL Ricerca: dopo la complicata fase di trasformazione dei 408 contratti a tempo determinato riprendono le trattative

INAIL Ricerca: dopo la complicata fase di trasformazione dei 408 contratti a tempo determinato riprendono le trattative

È ripreso in questi giorni il confronto con l'Amministrazione su alcuni temi di interesse delle lavoratrici e dei lavoratori.

26/01/2017
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

È stato sottoscritto il Piano della Formazione del Personale 2017- 2019 e in sede di discussione è stata ribadita la necessità di allargare il confronto e la partecipazione della Comunità Scientifica della Ricerca in INAIL per la definizione dei criteri individuati dal Piano che, abbiamo, comunque, sottoscritto come FLC CGIL.

Durante l’incontro tenutosi il 24 gennaio 2017 abbiamo sollecitato l'Amministrazione a riaprire il confronto sul Piano di Fabbisogno del Personale che, alla luce del nuovo Decreto di Riordino degli EPR del 25 novembre scorso, deve essere ridefinito tenendo conto degli "svincoli" dal Turn Over e dalla Pianta organica inseriti nel Decreto rispetto alle nuovi assunzioni. In questa fattispecie rientrano anche le progressioni di carriera per i Ricercatori/Tecnologi (ex art 15) previsti dagli accordi sottoscritti e dal Piano di Fabbisogno ultimo.
È necessario riprendere la trattazione sul regolamento di mobilità del personale del settore Ricerca, sul quale registriamo un grave ritardo. Attendiamo una risposta dell’Amministrazione alle osservazioni e proposte fatte dai Sindacati formalizzate nell’ultima versione del documento consegnato più di un anno fa.

L'evento più positivo che però ha caratterizzato questo inizio anno è indubbiamente la trasformazione dei 408 contratti a TD per i quali tutte le forze politiche e sindacali in questi mesi hanno contribuito al raggiungimento di questo importante obiettivo.
Una serie di problematicità contrattuali sono emerse da subito rispetto alla fruizione di permessi per malattia e per maternità, che grazie alle nostre sollecitazioni, l’Amministrazione ha chiarito con una circolare sul “periodo di prova” dove ha riportato norme contrattuali e legislative in vigore. Analogamente abbiamo richiesto di fare sulle trattenute in busta paga operate sullo stipendio di dicembre 2016 dei contratti di collaborazione e che devono essere chiarite con una informativa dell’Amministrazione a tutto il personale interessato (Addizionale IRPEF?).
Gli stessi benefici socioassistenziali, ma anche la polizza sanitaria (ASDEP) nel 2017 saranno estesi a tutto il personale a Tempo Determinato; a questo riguardo vi informiamo che sono stati anche condivisi i criteri di erogazione dei sussidi riportati nel documento che trovate in allegato.

Come previsto dal contratto e dai recenti accordi sul salario accessorio firmati per il personale IV-VIII si sta procedendo all’emanazione dei Bandi per le progressioni di carriera ex art. 53 e 54 le cui tabelle riportate in allegato sintetizzano le posizioni disponibili nei relativi profili e livelli che l'Amministrazione dovrà bandire e che risultano dall’ultimo Piano del Fabbisogno a nostra conoscenza.

Non da ultimo il tema dell’organizzazione del lavoro, in particolare del settore Ricerca che a nostro avviso merita una rivisitazione anche per rendere più efficaci e più rispondenti alla normativa contrattuale di riferimento, procedimenti amministrativi e gestionali che rendono difficile e complicato l’espletamento delle attività di ricerca.
Tema che si lega anche con l’assegnazione del personale appena contrattualizzato per il quale la FLC CGIL chiede attenzione nel rispetto degli accordi e degli impegni assunti.

Le tematiche interne INAIL sopra riportate seppure in maniera non esaustiva, si inseriscono in un quadro generale di grande mutamento normativo e legislativo, oltre che contrattuale.

L’imminente apertura del tavolo nazionale dei 4 comparti di contrattazione per la definizione del Contratto Unico “Istruzione e Ricerca”, l’intesa sottoscritta da CGIL, CISL e UIL del 30 novembre per il rinnovo del Pubblico Impiego, il nuovo Decreto di Riordino degli Enti di Ricerca del 25 novembre 2016 e non da ultimo la campagna elettorale della CGIL sui DUE quesiti referendari per l’abolizione dei Voucher e per la responsabilità solidale negli Appalti.

Temi sui quali la FLC CGIL è impegnata a riprendere il confronto coi lavoratori in tutte le sedi di lavoro INAIL attraverso attivi e/o assemblee da convocare nelle prossime settimane, per rendere tutti consapevoli e informati in un ottica di partecipazione e protagonismo dei lavoratori.

Altre notizie da: