FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3875381
Home » Ricerca » INAF, salario accessorio: sottoscritti gli accordi per gli anni 2006-2007-2008-2009

INAF, salario accessorio: sottoscritti gli accordi per gli anni 2006-2007-2008-2009

Il resoconto dell'incontro del 28 settembre 2010.

04/10/2010
Decrease text size Increase  text size

Il 28 settembre 2010 la FLC CGIL ha sottoscritto gli accordi sulla distribuzione del salario accessorio 2006-2007-2008-2009, sugli ex artt. 53 e 54 CCNL 21.02.2002 biennio 2008-2009. Di seguito pubblichiamo il resoconto e una serie di approfondimenti sulla firma degli accordi.

________________

Il contesto in cui si è condotta la parte finale di questa trattativa è stato fortemente irrituale e fortemente condizionato dalla posizione assunta dai ministeri Vigilanti in merito alle ipotesi sottoscritte a dicembre, dai pareri molte volte arbitrari dei Revisori dei Conti,dal forte ritardo con cui l'INAF è arrivata a dare una quantificazione dell'entità del fondo relativo al salario accessorio e dai vincoli incombenti derivanti da decreto Brunetta (D.Lgs. 150/09) e dalla legge Tremonti (L. 122/10).

In tutto ciò non è stata certamente d'aiuto la controparte che , a fronte di un ritardo di applicazioni contrattuali di addirittura 5 anni, ha centellinato le riunioni di trattativa con le OO.SS. negli ultimi 2 anni.

La FLC CGIL ha quindi sottoscritto questi accordi per poter arrivare a dare di fatto l'ultimo vero aumento economico e l'ultimo passaggio di livello che verosimilmente i lavoratori avranno da oggi al 2013.

Chiaramente le criticità che rimangono a valle di questi accordi sono numerose e le giuste aspettative del personale non sono chiaramente state interamente soddisfatte:

esempio lampante è la mancata applicazione degli accordi già perfezionati sulle tabelle di equiparazione che prevedevano applicazioni dell'articolo 53 e 54 con decorrenza 1.1.2006 al quale l'amministrazione ha ritenuto di non voler dare seguito e per le quali la FLC CGIL ha già predisposto un ricorso davanti al giudice.

Salario accessorio 2006- 20 07- 20 08- 20 09

La FLC CGIL rivendica con forza la paternità di questa parte dell'accordo, economicamente fondamentale, in quanto è stata per lungo tempo l'unica OO.SS. a sostenere il fatto che fossero stati indebitamente non assegnati al personale i circa 2 milioni di euro annui dal 2006 in poi.

Ricordo a tutti che alle prime richieste in tal senso di più di 2 anni fa l'amministrazione ci rispondeva che questi soldi ce li stavamo inventando e che niente ancora era dovuto.

Ricordiamo anche per sottolineare le tempistiche che (vedi comunicato del 16.08.08)

[….] Ci sono stati quindi comunicati dei conti approssimativi che nonostante tutto hanno reso palese all'amministrazione che esiste una massa consistente di salario accessorio ancora non erogato (oltre alla parte dovuta per le responsabilità) [...]

e (vedi comunicato del 15.04.09)

[...] Dopo le prime domande fatte dalla FLC CGIL sul bilancio nella precedente riunione in particolare sugli importi dichiarati per il salario accessorio degli anni 2008 2009 2010 è emerso finalmente il fatto che vi è un residuo di almeno 2,1 milioni di euro di salario accessorio non distribuito ai dipendenti per gli anni 2005, 2006, 2007, 2008 [...]

Chiaramente non siamo del tutto soddisfatti poiché il discostamento imposto dai ministeri dalla intesa di dicembre è rilevante, e gli importi totali certificati del fondo accessorio secondo la FLC CGIL sono ancora sottostimati. Per questo stiamo procedendo ad un controllo capillare sul materiale che ci è stato consegnato nell'ultima riunione riguardo la certificazione del fondo stesso.

L'accordo prevede la seguente distribuzione dell'avanzo per anno:

  1. 30% indennità di Ente mensile liv. IV-VIII;

  2. 10% indennità oneri specifici liv. I-III;

  3. 60% sistema premiante (produttività e indennità liv. IV-VIII).

Il risultato,calcolando una ripartizione scalata in ragione pari alla attuale tra i livelli, considerando i dati sulla consistenza degli avanzi attualmente certificata dai revisori, si può riassumere con una stima di quella che sarà l'indennità di ente mensile dal 2009 a regime:

LIVELLO

IMPORTO ATTUALE MENSILE(euro)

NUOVO IMPORTO

DAL 1-1-2009(euro)

IV

344

524

V

320

487

VI

274

417

VII

230

350

VIII

188

286

Con arretrati circa dai 3000 euro dell'VIII liv ai 7500 euro del IV liv.

Questa invece è la stima per l'aumento dell'indennità oneri specifici per il personale I- II-III livello ricercatore e tecnologo.

LIV.

IMPORTO ATTUALE MENSILE(euro)

NUOVO IMPORTO

DAL 1-1-2009(euro)

I-II-II

20

86

Con arretrati di circa 3100 euro.

Facciamo notare con piacere che siamo riusciti ad aumentare il salario anche al personale di ricerca riuscendo a far confluire risorse nell'unica voce incrementabile in contrattazione, non tabellata contrattualmente.

Da notare inoltre che le cifre ufficiali dovranno essere consegnate alle OO.SS. nella prossima riunione del 5 di ottobre.

Per quanto riguarda la distribuzione della voce variabile SISTEMA PREMIANTE (60%) comprensiva dell'indennità di responsabilità e dei compensi per la produttività, le parti dovranno definire, in un prossimo incontro, criteri e modalità di erogazione.

La FLC CGIL ritiene che per quanto riguarda il passato si debba andare a distribuire la parte di produttività in maniera uniforme come divisione del "fondino"

ART 53 (gradoni per apicali)

È stato firmato l'accordo sui passaggi economici ex articolo 53 per un totale di 120000 euro ( quota sufficiente a coprire tutti gli aventi diritto all'1-1-2008) con decorrenza 1-1-2008.

Art 54 (passaggio di liv. Personale V-VIII)

È stato firmato l'accordo sui passaggi di livello ai sensi dell'art. 54 del CCNL 21-2-02 e successive modificazioni per un importo di 650.000 euro al lordo degli oneri riflessi con decorrenza 1-1-2008.

Per il calcolo delle anzianità sono state accordate le riduzioni previste dal CCNL da 5 a 4 anni per i tecnici e da 4 a 3 per gli amministrativi, saranno considerati anni di servizio utili al calcolo dell'anzianità i periodi prestati a tempo determinato presso l'ente e il riconoscimento del 20% dell'anzianità eccedente maturata nel livello di provenienza.

Questo importo è sufficiente a dare la copertura economica per tutti coloro che rispettano il requisito di accesso alla procedura stessa.

La FLC CGIL che si era spesa per arrivare anche ad una selezione all'1.1.2009 al fine di dare la possibilità di un passaggio di livello anche ad altro personale che altrimenti rimarrà escluso si impegna già dalla contrattazione di martedì a cercare di risolvere questo problema all'interno della trattativa relativa all'anno 2010 con tutte le difficoltà delle nuove normative incombenti.

Art.15

Ci è stato consegnato un nuovo prospetto di accordo che dovrà essere discusso realmente nella prossima trattativa. Su questa fronte sembra ci siano piccole aperture numeriche per i bandi al 1.1.2008 (19 posizioni in luogo delle 15 inizialmente proposte) ma 0 al posto di 17 all'1.1.2010.

La FLC CGIL aveva firmato l'intesa di dicembre in maniera molto critica al fine di non perdere 32 opportunità di carriera per (purtroppo solo) una parte del personale e chiaramente se non dovessero esserci ulteriori modifiche alla ultima proposta INAF la nostra organizzazione non firmerà gli accordi su questo punto.

Art 3, art 23

Misteriosamente la nostra amministrazione non vuole sottoporci a firma definitiva gli accordi su art 3 e 23 anche in assenza di qualsiasi rilievo da parte dei ministeri vigilanti. Sembra ci sia stato un intercorso informale che viene interpretato dalla nostra controparte come un mandato implicito a non firmare. Purtroppo per la legge ciò è totalmente irrilevante e dovere dell'ente è a questo punto sottoporre a firma gli accordi su art 3 e 23 di dicembre. Altra cosa sarà arrivare ai dpcm autorizzativi relativi.

Altre notizie da: