FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3818119
Home » Ricerca » Esiti del C.D.N. del 18-19 Dicembre 2003

Esiti del C.D.N. del 18-19 Dicembre 2003

Il 18 e 19 dicembre 2003 si è svolto in Roma il CDN dello SNUR in concomitanza con il CDN del SNS.

19/12/2003
Decrease text size Increase  text size

Il 18 e 19 dicembre 2003 si è svolto in Roma il CDN dello SNUR in concomitanza con il CDN del SNS.

I lavori del CDN SNUR sono iniziati nella mattinata del giorno 18, presso la Sala "Luciano Lama" della sede nazionale, con la discussione dei primi tre punti all’o.d.g.. Sono proseguiti nel pomeriggio del giorno 18 e nella mattinata del giorno 19, presso l’Hotel Ripa, unitamente al CDN del Sindacato Nazionale Scuola, per discutere e avviare il processo di unificazione promosso dalla Confederazione con la delibera del 7 luglio 2003. Si sono conclusi nel pomeriggio del 19, presso la sede in cui erano iniziati, per discutere il bilancio preventivo 2004.

Elezione della Presidenza del Direttivo

Dopo la relazione e la proposta del Segretario generale Marco Broccati, il CDN ha votato una Presidenza di tre membri composta da due compagni/e della maggioranza ed un compagno/a dell’Area programmatica “Lavoro Società – Cambiare rotta”. Per la componente di maggioranza sono risultati eletti Paola Poggi e Vittorio De Salvo con 33 voti favorevoli e 6 astenuti.

Elezione del Coordinatore della Consulta Ricercatori

Su proposta della Segreteria Nazionale il CDN ha eletto all'unanimità la compagna Gianna Cioni, ricercatrice del CNR.

Informativa sui contratti

La compagna Rita Guariniello ha fatto il punto sullo stato dell'arte dei contratti relativi ai Comparti Università, EPR, ENEA e AFAM. Relativamente a quest'ultimo comparto, che ha già definito la propria piattaforma contrattuale nel proprio coordinamento, il CDN, chiamato ad esprimersi, l'ha approvata all'unanimità. Il CDN ha anche deciso di riconvocarsi a Gennaio 2004 per un esame più puntuale delle piattaforme non ancora approvate (EPR ed ENEA) e delle trattative in itinere o prossime all'avvio.

Bilancio preventivo 2004

Il bilancio preventivo 2004 è stato illustrato dal Segretario organizzativo Comanducci. Al termine della discussione il bilancio è stato approvato con 38 voti favorevoli e 15 contrari.

I lavori a seduta unificata dei due CDN (SNS e SNUR), sono iniziati con una esposizione introduttiva delle regole svolta dal Segretario generale del SNS Enrico Panini, cui è seguita la relazione del Segretario generale dello SNUR Marco Broccati per illustrare il documento politico-organizzatico di avvio del processo di unificazione.
Al termine del dibattito, ricco ed articolato, ha concluso i lavori il compagno Giuseppe Casadio della Segreteria Confederale.

I CDN in seduta congiunta hanno votato la delibera che segue:

“I Comitati Direttivi del SNS e dello SNUR riuniti a Roma il 18 e 19 dicembre 2003, approvano il documento allegato come parte integrante del percorso indicato nella Delibera del Direttivo Nazionale della CGIL che deve condurre, entro marzo 2004, a deliberare l’avvio dell’attività della nuova Federazione di categoria; deliberano di avviare una consultazione nelle rispettive categorie sulla base del documento allegato, attraverso riunioni di direttivi a tutti i livelli, attivi degli iscritti ed assemblee territoriali, con l’obiettivo di arrivare all’appuntamento di amrzo 2004 con una discussione ampia, che consenta di condividere e definire puntualmente le ragioni fondanti la scelta di costituire la nuova Federazione, i suoi obiettivi, gli impegni ed i percorsi di attuazione.

La consultazione dovrà essere programmata con le strutture confederali territoriali, la relativa calendarizzazione, comunicata alle Segreterie Nazionali, e dovrà concludersi entro il 7 marzo 2004. Gli eventuali emendamenti e contributi che emergeranno durante il percorso dovranno essere comunicati alle Segreterie Nazionali entro il 10 marzo 2004 insieme con l’elenco delle iniziative di consultazione tenute nelle varie date.

I Comitati Direttivi invitano le strutture a svolgere la consultazione in forma unitaria, salvo eccezioni motivate.”

Approvata con 1 astenuto

DOCUMENTO POLITICO PROGRAMMATICO