FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3939909
Home » Ricerca » CREA: firmate le ipotesi di accordo sul salario accessorio degli anni 2016 e 2017 e sui criteri per le progressioni

CREA: firmate le ipotesi di accordo sul salario accessorio degli anni 2016 e 2017 e sui criteri per le progressioni

Confermata a breve la convocazione al Mipaaf per la definizione delle modalità e risorse per la stabilizzazione alla luce del recente Decreto Madia.

25/05/2017
Decrease text size Increase  text size

Mercoledì 24 maggio 2017 presso la sede CREA, CGIL CISL e UIL hanno proceduto alla sottoscrizione di quattro accordi che da tempo erano oggetto di confronto.

  1. Trattamento accessorio IV-VIII 2016
  2. Trattamento accessorio IV-VIII 2017
  3. Trattamento accessorio I-III 2015-2016-2017
  4. Criteri per le progressioni economiche art. 53 e di livello art. 54 decorrenza 1 gennaio 2017.

La liquidazione dei punti 1 e 2 sarà effettuata appena le procedure di approvazione saranno concluse, allo stato attuale non è possibile fare previsioni puntuali sulla tempistica, ma abbiamo motivo di ritenere che si potrebbe ragionevolmente chiudere entro i prossimi tre mesi con la liquidazione degli importi ad esclusione del 2017. E' stato ribadito da tutte le organizzazioni sindacali che gli accordi valgono anche per il personale a tempo determinato, così come le procedure per i passaggi di fascia. A tal proposito l’amministrazione ha confermato il suo impegno in questa direzione, sollecitando anche i responsabili di struttura.

L’attesa sottoscrizione dell’accordo al punto 3 ha raggiunto un punto di equilibrio adeguato rispetto alla complessità della materia considerando che con queste procedure si misurano 4 distinti percorsi professionali del personale ex CRA/INRAN ENSE e INEA, a cui c’è da aggiungere il piccolo, ma non marginale gruppo ex INCA, anche esso caratterizzato da una sua peculiarità.

La novità più significativa consiste nell’introduzione di un principio di normalizzazione dell’anzianità di servizio teso ad evitare la saturazione del punteggio massimo e valorizzando proporzionalmente al massimo questa voce.

Nell’anzianità è calcolata, con punteggio differenziato, anche quella maturata a tempo determinato.

Inoltre, il 23 maggio 2017 è stata registrata la nomina con decorrenza 27 aprile 2017 del Commissario Salvatore Parlato a Presidente così come la nomina dei primi due Consiglieri d’Amministrazione nelle persone dei due precedenti sub commissari. Confermata a breve la convocazione al Mipaaf per la definizione delle modalità e risorse per la stabilizzazione alla luce del recente Decreto Madia.

Altre notizie da: