FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3818969
Home » Ricerca » CRA - Resoconto attività del Coordinamento

CRA - Resoconto attività del Coordinamento

Il presente comunicato giunge dopo una lunga ed intensa attività che ha visto il Coordinamento impegnato su diversi fronti...

18/07/2005
Decrease text size Increase  text size

Il presente comunicato giunge dopo una lunga ed intensa attività che ha visto il Coordinamento impegnato su diversi fronti...

- La presentazione della proposta del “Comitato di esperti per la valutazione della rete di ricerca”,
- la manifestazione del 30 giugno con UILPA-UR,
- il secondo incontro di trattativa decentrata del 7 luglio ’05
- il Coordinamento FLC CGIL del 8 luglio.

Il documento, di cui al primo punto, è oggetto, già da diversi giorni di valutazioni ed osservazioni da parte della comunità scientifica del CRA sia a livello di Direzioni scientifiche che di Ricercatori e Tecnologi. Ovviamente, anche questa OS è impegnata alla elaborazione di una propria proposta che parte dal documento presentato con l’obiettivo soprattutto di valorizzare le risorse interne ivi comprese quelle che oggi si aggiungono per effetto dell’articolo 9 del DL 454/99. Su questi temi la FLC-CGIL ha avviato nel proprio coordinamento un ampio dibattito, aperto al contributo di tutti, che proseguirà nei prossimi mesi, finalizzato alla formulazione di una proposta complessiva.

Sulla manifestazione del 30 giugno, oltre che sottolineare il positivo dato di un ampia e qualificata presenza nazionale del personale di ruolo e non di ruolo c’è da dire che la stessa sembra avere effettivamente accelerato i tempi dell’attività del CRA sul fronte delle numerose questioni aperte rispetto alla applicazione della Riforma. Sulle garanzie espresse dal Presidente rispetto alla possibilità di un riconoscimento straordinario di risorse aggiuntive al CRA, staremo a vedere, per ora sappiamo che le promesse in questo senso espresse in passato dal Ministro Alemanno sono state disattese e clamorosamente smentite dall’ultima finanziaria, la quale si limitata a garantire al CRA in caso di assunzioni una via preferenziale nella disciplina delle deroghe.

Al terzo punto i temi di cui all’OdG. del 7 luglio dell’incontro tra le OOSS confederali (CGIL-CISL-UIL), il Presidente, il Direttore Generale e il Responsabile per le Relazioni Sindacali.

1. Visite revisori e consulenti in sedi CRA;
L’argomento è stato rinviato alla prossima riunione. L’amministrazione ha consegnato alla OOSS la documentazione e riferimenti di legge relativi alla attività del collegio dei revisori.

2. Laboratorio Centrale di Idrobiologia;
A questo punto dell’OdG è stato convocato il Direttore della Laboratorio di Idrobiologia Dr. Giovanni Della Seta il quale ha provveduto ad illustrare la situazione determinatasi a seguito del trasferimento di parte del laboratorio presso Via Cassia in Roma. La situazione assai complessa, resa difficile anche dalle numerose richieste di trasferimento presentate dal personale, è stata evidentemente determinata al di fuori delle responsabilità stesse della Direzione del Laboratorio e del CRA medesimo.
A questo proposito la delegazione FLC ha sottolineato che l’unico vero responsabile è il Ministero per le Politiche Agricole che con un atto illegittimo e approfittando dello scarso senso di autonomia maturato dalla Direzione del CRA, ha di fatto compromesso lo sviluppo di un importante settore di ricerca del CRA previsto dalle norme statutari e regolamentari da lui stesso approvate. Se vogliamo ancora un esempio del potere burocratico che esprime questa amministrazione.

3. Orario di lavoro personale in servizio presso la sede centrale;
Con l’obiettivo di definire ampie ed omogenee linee guida valide per tutte le strutture CRA (centrali e periferiche) si è rimandato l’argomento al prossimo incontro. La delegazione FLC ha comunque ribadito la necessità di individuare criteri omogenei e al tempo stesso flessibili in grado di rispondere alle diverse esigenze organizzative.

4. Fondo trattamento accessorio anno 2005;
Le OOSS hanno ricevuto il quadro riepilogativo delle risorse per il Fondo incentivante personale IV° X° richiesto alla amministrazione in precedenti incontri. Al fine di garantire la corresponsione della Indennità di Ente art 44 co. 2 e 4 del 2004 anche nel 2005 l’amministrazione si è impegnata a fare una adeguata ricognizione fino al 2003 con l’impegno d fornire i dati il prossimo incontro.

5. Incarichi ed attività extra-istituzionali art. 2 co. 1 lett. i) del Regolamento di Organizzazione e funzionamento del CRA;
E’ stato consegnata una bozza di regolamento che sarà valutata nelle prossime riunioni.

6. Azienda di Arcimusa;
L’informativa riguarda la volontà dell’amministrazione di proporre lo spostamento della Azienda di Arcimusa (ex-SAF) dalla gestione dell’ Istituto Sperimentale di Agrumicoltura di Acireale alla sop di Catania dell’IRSA Cerealicoltura.

7. Disciplina assunzioni a termine;
La proposta di disciplinare per le assunzioni a termine è stata oggetto di alcune proposte di modifica da parte della delegazione FLC, con particolare riferimento al richiamo degli aspetti normativi del CCNL Ricerca. La trattazione sarà aggiornata alla prossima riunione. Obiettivo di questo strumento è quello anche di disciplinare in modo diverso dal passato tutti i rapporti di lavoro a tempo determinato garantendo omogeneità di trattamento nell’ambito del CCNL ricerca. In particolare la FLC-CGIL ha sottolineato che a seguito della approvazione del testo del disciplinare in tempi brevi dovranno essere superati tutti gli attuali rapporti di lavoro subordinato “camuffati” da Contratti di Collaborazione Coordinata e Continuativa e Contratti Obiettivo

Infine, è stato consegnato l’elenco dei 151-sti di cui all’art. 9 comma 8. L’elenco è già stato trasmesso nei scorsi giorni e come già sottolineato in caso di errori è opportuna una rapida segnalazione.

Roma, 18 Luglio 2005

Altre notizie da: