FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3957290
Home » Ricerca » CNR: valorizzazione del personale R&T art. 15 CCNL 2006, ai nastri di partenza?

CNR: valorizzazione del personale R&T art. 15 CCNL 2006, ai nastri di partenza?

Comunicate le 27 Aree Strategiche e i 4 Settori Tecnologici sulla base dei quali verranno messi a bando posti da Primo Ricercatore, da Dirigente di Ricerca, da Primo Tecnologo e da Dirigente Tecnologo.

23/07/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con la nota del Presidente ai Ricercatori e Tecnologi sono state comunicate le 27 Aree Strategiche e i 4 Settori Tecnologici sulla base dei quali verranno messi a bando secondo l’Art.15 del CCNL 2006, posti da Primo Ricercatore, da Dirigente di Ricerca, da Primo Tecnologo e da Dirigente Tecnologo. La definizione delle 27 AS è stata ottenuta, a quel che ci è dato sapere, dopo una lunga e complicata discussione tra Amministrazione, Direttori di Dipartimento e anche parecchi, ma non tutti, Direttori di Istituto. Inizialmente infatti, erano state previste 66 sotto aree, qualche direttore aveva proposto sotto aree molto specifiche e dettagliate. Ciò avrebbe significato una ripartizione dei posti previsti nel Piano di Fabbisogno e un numero di commissioni da nominare oltremodo numeroso; ricordiamo che le commissioni saranno costituite quasi completamente da personale interno.

La FLC CGIL ha da tempo evidenziato le criticità riscontrate nel programmare i Bandi ex Art 15 con le Aree Strategiche, che potrebbero essere efficaci per bandi pubblici di reclutamento, ma che mal si conciliano con la valorizzazione del personale CNR considerando che una delle principali peculiarità del CNR, la multidisciplinarietà, potrebbe non essere sufficientemente valorizzata. Il personale Ricercatore e Tecnologo è chiamato a indicare, entro lunedì 27 luglio, la propria afferenza ad una Area Strategica oppure ad un Settore Tecnologico, accedendo alla piattaforma SIPER. È un’indagine conoscitiva finalizzata alla predisposizione dei Bandi di cui all’art. 15 del CCNL 2006 e alla ripartizione dei posti da bandire previsti nel Piano di Fabbisogno deliberato il 19 dicembre 2019.

Il numero dei posti deliberati a tal fine è:

Dirigente di Ricerca

1° Ricercatore

Dirigente Tecnologo

1° Tecnologo

150

280

40

70

Nel corso del confronto l’Amministrazione ha informato le organizzazioni sindacali che sta considerando la possibilità di stornare parte dei posti deliberati e destinati ai profili da dirigente sia ricercatore sia tecnologo, a favore del profilo di 1° ricercatore e 1° tecnologo. Tale modifica, seppur mossa da una oggettiva criticità numerica, ci lascia perplessi. Ancora una volta l’Ente cambia le carte in tavola a procedura avviata, prima delibera una ripartizione poi cambia in corsa la decisione assunta! Avrebbe dovuto già a dicembre scorso deliberare una diversa ripartizione dei posti disponibili!! Oggi a nostro avviso dovrebbe, invece, incrementare il numero dei posti destinati al II livello aggiungendo nuove risorse non spostandole da un altare all’altro!! Nei prossimi giorni dovrebbe essere convocato un Tavolo Tecnico per esaminare la struttura del Bando e la ripartizione dei punteggi.

La FLC CGIL ha chiesto più volte e lo ribadirà al Tavolo che è necessario tenere conto delle anomale permanenze, riservando nel Bando dei punti per valorizzare le competenze acquisite negli anni; siano previsti bandi con struttura diversa per 1° Ricercatore e per Dirigente di Ricerca così come per i bandi per 1 Tecnologo e per Dirigente Tecnologo che colga e valorizzi la specificità del 1° livello; sia possibile “utilizzare” le informazioni già in possesso dell’amministrazione presenti in “procedure online” oppure sulla piattaforma “People”, per facilitare la compilazione delle domande.

Altre notizie da: