FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3962337
Home » Ricerca » CNR: riprende il confronto tra Amministrazione e sindacati

CNR: riprende il confronto tra Amministrazione e sindacati

Welfare integrativo 2021-2023 e indennità di responsabilità per il personale T/A tra i punti all’ordine del giorno.

18/06/2021
Decrease text size Increase  text size

Il 16 giugno 2021 si è tenuto un tavolo tecnico tra sindacati e amministrazione. Le organizzazioni sindacali hanno accolto positivamente, dopo uno stallo durato mesi, il riavvio del confronto per discutere importanti temi di interesse del personale. In particolare erano programmati in ordine del giorno.

Ipotesi Piano Welfare Integrativo 2021-2023

L’Amministrazione ha presentato una bozza di Contratto Collettivo Integrativo, che la FLC CGIL ha valutato irricevibile e ha di conseguenza invitato l’Amministrazione a riformularlo tenendo in considerazione non solo il CCNL ma anche le Leggi e i “Patti” siglati da Governo e sindacati., che hanno sottolineato il ruolo centrale del Confronto con le organizzazioni sindacali su temi di interesse del personale; in particolare, ha evidenziato tra l’altro che l’erogazione dei “Benefici assistenziali” è materia di Contrattazione con i sindacati.

La FLC CGIL ha contestato con forza il metodo utilizzato dall’Amministrazione che unilateralmente ha erogato tutti o parte dei residui dei Sussidi sanitari in totale assenza di trasparenza. Non si conoscono infatti né le risorse erogate né il numero dei dipendenti che ne hanno beneficiato, come se non fossero risorse contrattuali il cui utilizzo, a favore delle lavoratrici e dei lavoratori, deve essere contrattato con le organizzazioni sindacali. La FLC CGIL ha anche rappresentato le notevoli criticità della Polizza Sanitaria RBM e ha invitato l’Amministrazione a “controllare” il rispetto di quanto pattuito con la compagnia assicurativa, anche alla luce delle ingenti risorse che alla stessa vengono erogate annualmente.

La FLC CGIL ha sollecitato inoltre l’Ente a procedere, senza ulteriori ritardi, all’erogazione dei Fondi residui dei Benefici assistenziali relativi agli anni 2014-2017.

Avvio del procedimento per l’attribuzione dell’indennità di responsabilità, al personale T/A livelli IV/VIII - anni 2011-2017

L’Amministrazione ha illustrato la circolare, che a breve sarà emanata, per l’avvio della procedura per l’attribuzione della Indennità di responsabilità destinata al personale T&A per i livelli IV-VIII relativa agli anni 2011-2017.

La FLC CGIL ha apprezzato e valutato positivamente, che la procedura preveda il confronto con le RSU e i sindacati territoriali competenti. 

Le risorse complessive sono pari a 500.000,00 €/anno. Come sancito nei CCI le indennità di responsabilità sono incompatibili con le indennità di posizione, di cassa e non sono cumulabili tra le diverse casistiche, Alcune Indennità sono correlate ad attività specifiche e corrisposte mensilmente. In particolare:  

  • Responsabile della Segreteria del Presidente, per il Responsabile delegato dei Servizi di Area di Ricerca per un importo fisso di €150,00/mese per dodici mensilità e per tutta la durata dell’incarico;
  • Responsabile della Segreteria del Direttore Generale, per i Segretari Amministrativi dei Dipartimenti, degli Istituti (Art. 30 Regolamento di Organizzazione e Funzionamento) e dei Responsabili Amministrativi delle Aree di Ricerca, per un importo fisso pari a € 90,00/mese, per dodici mensilità e per tutta la durata dell’incarico;
  • Responsabili Amministrativi delle Unità Organizzative di Supporto degli Istituti o di altro Centro di Spesa, per i Responsabili delle Segreterie delle Direzioni Centrali e dei Dipartimenti per un importo fisso pari a € 50,00/mese, per dodici mensilità e per tutta la durata dell’incarico;

La somma residua pari alla differenza tra € 500.000,00 e la somma utilizzata per le Indennità corrisposte mensilmente, saranno utilizzate a per finanziare le responsabilità, sulla base dei parametri attribuiti alle categorie previste nei CCI e riportate in tabella:

                                  

Categorie

Descrizione

Coefficiente

A

Personale cui sia affidata la responsabilità esclusiva di segreteria di supporto agli Organi di Governo.

2,5

B

Personale cui sia affidata la responsabilità esclusiva di grandi apparecchiature complesse e grandi impianti (ciclotrone, grande spettrometro di massa, ecc.) con provvedimento formale del Direttore dell’Istituto.

2,5

C

Personale cui sia affidata con provvedimento del Direttore/Dirigente la responsabilità esclusiva di servizi o strutture operative, istituiti con Provvedimento del Direttore/Dirigente, costituiti per fornire rilevante supporto

tecnico e/o amministrativo a più Unità organiche o Strutture

organizzative, che siano riconosciute determinanti per l’espletamento delle attività istituzionali.

Personale a cui sia affidato con provvedimento del Direttore/Dirigente l’incarico di capomissione di attività tecnico[1]scientifiche svolte in luoghi o situazioni di particolare disagio (missioni marittime, in alta quota, in artico, ovvero in situazioni di emergenza nazionale per eventi catastrofici terremoti/alluvioni).

Personale a cui sia affidata la responsabilità per lo smaltimento dei rifiuti tossici e nocivi (non radioattivi).

2,5

D

Personale responsabile di gruppi operativi, istituiti con provvedimento del D.G., incaricati di attuare progetti speciali e prioritari di interesse generale per l’Ente, in base ad obiettivi determinati dagli Organi di vertice.

Personale con incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

2

E

Personale cui sia affidata con provvedimento del Direttore/Dirigente la responsabilità esclusiva di servizi, sezioni o presidi, sia tecnici che amministrativi, che comportino il coordinamento, permanente ed esclusivo, di almeno tre unità di personale che non rientrano nelle precedenti categorie. Personale con cumulo di incarichi di responsabile di segreteria del Servizio (gestione presenze, buoni pasto, ecc.) e di segreteria del Direttore/Dirigente o cumulo di incarichi di responsabile di più attività.

2

F

Responsabile di segreteria del Direttore/Dirigente

1

La procedura prevede che dopo il confronto con le RSU e le OO.SS. territoriali, i Direttori/Dirigenti dovranno presentare idonea documentazione attraverso una apposita piattaforma telematica. L’attribuzione della Indennità dovrà essere richiesta anche per il personale in quiescenza o trasferito in altri Istituti/Sedi ma che aveva ricoperto ruoli di responsabilità previsti dal CCI. 

La FLC CGIL, sarà a disposizione delle lavoratrici e dei lavoratori interessati per chiarimenti e supporto affinché i diritti di ciascun lavoratore siano rispettati e che i ruoli di responsabilità ricoperti siano correttamente e giustamente riconosciuti

Altre notizie da: