FLC CGIL
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

http://www.flcgil.it/@3828939
Home » Ricerca » CNR, ribadita la necessità di mantenere separati reclutamento ed avanzamento di carriera anche nelle scelte che l’Ente si accinge a compiere

CNR, ribadita la necessità di mantenere separati reclutamento ed avanzamento di carriera anche nelle scelte che l’Ente si accinge a compiere

La posizione della FLC sulla politica del personale al CNR

05/12/2006
Decrease text size Increase  text size

Il giorno 29 novembre u. s., nell’ambito di una discussione generale dei componenti l’ex coordinamento CNR sullo stato delicato della contrattazione integrativa, sono state affrontate alcune questioni particolari, assumendo le posizioni di seguito riportate.

Bandi autorizzati in deroga al divieto posto in Finanziaria per 118 posti
Riaffermata la necessità di dare assoluta esigibilità al principio della netta distinzione tra reclutamento e progressione di carriera, è stata valutata l’assoluta inopportunità di destinare posti a livelli diversi da quelli d’accesso ai profili e la necessità di una verifica dell’attuale distribuzione dei posti tenendo conto del precariato esistente negli istituti.

Deroghe 2005
Ribadita l’opportunità d’assumere qualunque decisione previa un’accurata valutazione dei contenuti della Finanziaria in fase d’approvazione da parte del Parlamento, è stata nuovamente espressa la necessità di attribuire priorità assoluta all’assunzione del maggior numero possibile dei vincitori dei concorsi ex Intesa Cnr-Miur, dando contestualmente priorità alle posizioni che presentano il maggior grado di precarietà lavorativa.

Art. 15 Ccnl
Fermo restando quanto già espresso in precedenti comunicati, riguardo alla destinazione delle risorse stanziate dall’ultimo Ccnl, è stato deciso di proporre la destinazione delle risorse del 1° biennio economico (art. 5, c. 8) allo scorrimento delle graduatorie delle procedure concorsuali di cui all’ex art. 64 del previgente Ccnl, proponendo contestualmente l’adozione di criteri «freddi» che tengano conto dell’evidente grado di disomogeneità che affligge le varie graduatorie. Si proporrà, per contro, di destinare le risorse stanziate nel 2° biennio economico al finanziamento di procedure concorsuali ex novo.

L’eventualità di procedere in itinere a rimodulazioni dei mandati su espressi avverrà esclusivamente a seguito di nuova convocazione dei componenti l’ex coordinamento CNR o, qualora già costituito, del comitato d’Ente previsto dallo Statuto della FLC Cgil.

Roma, 5 dicembre 2006

Altre notizie da: