FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3952212
Home » Ricerca » CNR: proposta di trasformazione delle Aree territoriali di Ricerca, i vertici dell’Ente eludono il confronto sindacale su argomenti importanti

CNR: proposta di trasformazione delle Aree territoriali di Ricerca, i vertici dell’Ente eludono il confronto sindacale su argomenti importanti

La richiesta di convocazione di un tavolo sindacale inviata dalla FLC CGIL

24/07/2019
Decrease text size Increase  text size

Riportiamo di seguito la richiesta inviata dalla nostra Organizzazione ai vertici del CNR per richiedere un tavolo sindacale urgente che discuta la "Proposta di trasformazione delle Aree territoriali di Ricerca, ai sensi dell'art. 29 del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento".

Al Prof. Massimo Inguscio
Presidente CNR
a Prof. Alberto Tesi
Prof. Tommaso Edoardo Frosini
Prof. Mario Giovanni Melazzini
Dr. Vito Mocella componenti CdA CNR
Dr. Giambattista Brignone
Direttore Generale CNR
e.p.c. Dr.ssa Manuela Falcone
Ufficio Relazioni Sindacali
 


Oggetto: "Proposta di trasformazione delle Aree territoriali di Ricerca, ai sensi dell'art. 29 del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento".

La FLC CGIL rileva molteplici significative criticità in merito alla Proposta di trasformazione delle Aree territoriali di Ricerca. In particolare tali criticità riguardano il personale, la composizione, i finanziamenti nonché il ruolo delle Aree.

Visto che l’argomento è in o.d.g. nella riunione odierna del CdA CNR:
19. TRASFORMAZIONE DELLE AREE TERRITORIALI DI RICERCA

La FLC CGIL chiede che l’argomento sia rinviato ad altra data.

La FLC CGIL stigmatizza il comportamento dei Vertici dell’Ente che elude il confronto sindacale su argomenti così importanti e non coinvolge fattivamente il personale e le sue Rappresentanze sindacali, chiede pertanto, con urgenza, sia convocato il tavolo sindacale di confronto per una discussione costruttiva in merito.

La trasformazione delle Aree di Ricerca ha impatto notevole nell’organizzazione del lavoro e, certamente potrebbe avere un ruolo determinante per il CNR nei rapporti con le Istituzioni locali presenti nei diversi territori.

Roma, 24 luglio 2019
Rosa Ruscitti
FLC CGIL CNR

Altre notizie da: