FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959791
Home » Ricerca » CNR: lavori in corso

CNR: lavori in corso

Continua il confronto con l’amministrazione. Svolti due importanti tavoli con i sindacati.

15/12/2020
Decrease text size Increase  text size

Nei giorni scorsi si sono svolti due Tavoli di confronto tra i sindacati e l’Amministrazione del CNR su importanti temi di interesse del personale. In particolare nell’incontro tenutosi il 1 dicembre si è discusso di:

Reclutamento del personale

Sull’argomento fatto un quadro riassuntivo delle stabilizzazioni e assunzioni di personale attuate nel corso del 2020. Per la FLC CGIL il quadro fatto dall’Amministrazione è sicuramente positivo, ma c’è ancora tanto da lavorare. L’Amministrazione, per la programmazione di nuove assunzioni e per il completamento delle stabilizzazioni, ha rinviato il confronto a valle dell’approvazione del Bilancio preventivo 2021 programmata per il 15 dicembre. Entro la fine di dicembre è previsto l’aggiornamento del PTA.

La FLC CGIL ha sollecitato l’Ente a prevedere, nell’aggiornamento del PTA, il completamento del processo di stabilizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori precari idonei nelle procedure attuative dell’art. 20 C.2. Ha inoltre chiesto di programmare anche il completamento dell’assunzione dei C.1 non prioritari.

L’Amministrazione ha informato che entro la fine di dicembre sarà completata l’assunzione dei vincitori del Bando C.2 366.71, per la stessa data è prevista la presa di servizio dei 25 Giovani Ricercatori, la cui assunzione è stata deliberata lo scorso 30 settembre. La FLC CGIL con forza, ha sollecitato l’Ente a completare entro dicembre, con l’assunzione delle lavoratrici e dei lavoratori precari, la procedura già prevista con la delibera 143/2020.

La FLC CGIL ha sollecitato, altresì, l’Ente a dare risposte esaustive al personale precario e a procedere, già nei primi mesi del 2021, con l’assunzione delle ulteriori 70 posizioni di GR, già deliberate e a prevederne ulteriori nel quadro più complessivo del completamento entro il 2021 del processo di stabilizzazione. Tutte le lavoratrici e i lavoratori precari in possesso dei requisiti dell’art. 20 C.1 e C.2 devono essere assunti nei tempi previsti dalla norma.

Nell’incontro del 3 dicembre in ordine del giorno la valorizzazione del personale, si è discusso di:

Bandi ex ART. 15 – valorizzazione professionale per R&T

La FLC CGIL ha rappresentato le forti criticità che ogni giorno ci sono segnalate dal personale coinvolto. Ha evidenziato l’ampia variabilità dei criteri adottati, che vanno ben oltre l’autonoma determinazione delle commissioni. Cominciano ad arrivare al personale le prime esclusioni a seguito della valutazione dei “prodotti scelti” che sembra non essere coerente con i criteri pubblicati.  Già in sede di definizione dei bandi la FLC CGIL aveva espresso forti dubbi per la farraginosa procedura posta in essere che oltre a non valorizzare la professionalità rischia di mortificarne la dignità. Ad oggi sembra ormai certo che la maggior parte delle 61 commissioni non completeranno i lavori, con la pubblicazione delle graduatorie di merito, entro il 31 dicembre, pregiudicando quindi la decorrenza giuridica ed economica al 1 gennaio 2020. Se ciò dovesse avvenire, ed è praticamente certo, il personale rischierebbe un diverso trattamento, qualora l’Ente applicasse pedissequamente quanto affermato dalla FP, con una diversa decorrenza, giuridica ed economica, del nuovo livello tra i dipendenti le cui graduatorie saranno pubblicate entro il 31 dicembre 2020 oppure dopo tale data.

La FLC CGIL ha esortato l’Ente a preservare il proprio personale dalle inique disposizioni della FP, e rivendicare l’autonomia e la specificità propria del settore Ricerca.

Applicazione D.lgs. 75/17 art. 22 C.15 - Superamento del sottoinquadramento.

L’Amministrazione ha confermato che a breve avvierà le procedure per l’applicazione della norma introdotta dal Decreto Madia e volta al superamento del sottoinquadramento. A breve, nei primissimi mesi del 2021 saranno pubblicati i bandi di concorso ai sensi dell’ex art. 22 della L. Madia attuando, quindi, quanto previsto nel PTA deliberato a dicembre 2019. La FLC CGIL ha sollecitato l’Ente a considerare nella programmazione l’incremento novellato dalla L.159/19 che ha previsto un aumento dal 20 al 30% del numero dei posti da programmare e bandire per ogni profilo.

Per memo riportiamo il numero dei posti per profilo, previsti nel PTA e deliberato lo scorso dicembre.

RICERCATORI

TECNOLOGI

FA

CTER

60

16

15

14

I bandi di selezione saranno riservati al personale dipendente inquadrato in un profilo inferiore. Saranno concorsi solo per titoli e colloquio. L’Amministrazione ha rilevato che la procedura necessita di un ulteriore approfondimento prima di poter essere avviata, è necessario definire i criteri di suddivisione dei posti all’interno dei singoli profili, in particolare per il profilo Ricercatore. Tenuto conto delle peculiarità dei profili, l’Ente sembrerebbe orientato ad adottare distribuzioni differenti a seconda dei vari profili concorsuali (una ipotesi di ripartizione per Dipartimento per il profilo Ricercatore, per Settore Tecnologico per il profilo Tecnologo, unico per il profilo FA mentre potrebbero essere suddivisi in 3 / 4 per il profilo CTER).   L'Amministrazione sta valutando di avviare un censimento al fine di ripartire equamente i posti previsti per profilo. 

Finalmente, dopo più di 20 anni, l’annoso problema del sottoinquadramento sembra sia affrontato concretamente. Auspichiamo una reale concretizzazione della procedura.

Procedura ex art. 52 CCNL 1998/01 – Mobilità tra profili a parità di livello

L’Amministrazione ha informato i sindacati che, finalmente il 15 dicembre sarà pubblicata sul sito www.urp.cnr.it l’avviso per la procedura interna attuativa dell’art.52 del CCNL 1998/2001,  riservata al personale dipendente per la mobilità tra profili a parità di livello per un più coerente inquadramento con le prevalenti  mansioni svolte. Le domande dovranno essere presentate su Selezioni online entro le ore 18 del 30 gennaio 2021.

I requisiti richiesti, titolo di studio proprio del nuovo profilo e attività prevalente svolta, dovranno essere posseduti alla data di pubblicazione della procedura e l’inquadramento nel nuovo profilo avrà decorrenza al 31 dicembre 2020. L’anzianità di servizio maturata nel livello di provenienza sarà mantenuta nel nuovo profilo e sarà utile per la progressione di livello. Sarà conservato l’eventuale gradone economico in godimento come assegno ad personam riassorbile nelle future progressioni di livello.

In base al numero di domande pervenute, l’Amministrazione nominerà una o più Commissioni al fine di agevolare il processo di verifica dei requisiti e consentire la conclusione della procedura prima della pubblicazione del bando per l’applicazione dell’ex art. 54, programmata per marzo 2021.

La FLC CGIL è a disposizione e a supporto delle lavoratrici e dei lavoratori interessati all’applicazione dell’art. 52 CCNL 1998/01 - mobilità tra profili a parità di livello.

Recupero posizioni bando ex art. 53 CCNL 1998/01

La FLC CGIL ha sollecitato di nuovo l’Ente a “recuperare” le posizioni rese libere dal personale posto in quiescenza prima della pubblicazione delle graduatorie del Bando 362.1 relativo alla procedura per l'attribuzione di posizioni per progressioni economiche di cui all'art. 53 del CCNL sottoscritto in data 21.02.2002.

Altre notizie da: