FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3820123
Home » Ricerca » CNR Comunicato su incontro trattativa del 22/12

CNR Comunicato su incontro trattativa del 22/12

Il 22 Dicembre 2004 è proseguito il confronto tra l’Amministrazione CNR e le organizzazioni sindacali avviato lo scorso 9 Dicembre

24/12/2004
Decrease text size Increase  text size

Il 22 Dicembre 2004 è proseguito il confronto tra l’Amministrazione CNR e le organizzazioni sindacali avviato lo scorso 9 Dicembre (cfr. comunicato del 13/12/2004). In particolare, sono stati trattati i seguenti punti:

1. Graduatorie concorsi artt. 53, 54 CCNL vigente e art. 13 DPR 171/1991;

2. Applicazione a regime art. 54 CCNL vigente;

3. Riconoscimento dei contratti a termine per la partecipazione a concorsi;

4. Artt. 52 e 65 CCNL vigente;

5. CNR/INAF: problematiche relative al personale;

6. Indennità di funzione personale ex art. 15 L. 88/89.

Si segnala inoltre la pubblicazione della circolare n. 17/2004, relativa alla possibilità di rimborso delle spese per iscrizione di figli dei dipendenti agli asili nido. Il testo è consultabile sul sito dell’Ufficio attività culturali e ricreative del CNR (http ://www.uarc.rm.cnr.it). Il termine per la presentazione delle richieste di rimborso scadrà il 28 febbraio 2005.

Graduatorie concorsi artt. 53, 54 CCNL vigente e art. 13 DPR 71/1991

Ricordiamo che, a seguito della pubblicazione delle graduatorie delle procedure selettive in prima applicazione dell’art. 54, non erano stati attribuiti 2 posti di collaboratore d’amministrazione di V livello e 3 di operatore di amministrazione di VII livello. Ciò ha determinato una disponibilità residua di circa 73.000 €. In occasione del precedente incontro le organizzazioni sindacali avevano richiesto che tali residui fossero utilizzati per recuperare, con criteri da concordare, alcuni degli idonei. L’Amministrazione CNR ha mostrato una netta chiusura a qualunque ipotesi di confronto. Le risorse residue, in base a quanto previsto dall’ art. 4, comma 1, lettera h) del CCNL – biennio economico 2000-2001, confluiranno nel fondo per il trattamento economico accessorio. Gli incrementi retributivi lordi che ne deriveranno saranno mediamente dell’ordine di 20 € annui pro capite.

È stata invece mostrata disponibilità ad accogliere la richiesta sindacale di attribuzione del VI livello agli idonei del concorso interno a 91 posti da operatore tecnico concluso nel 2002 (9 posizioni). La proposta di delibera sarà sottoposta quanto prima all’attenzione del Consiglio di Amministrazione.

L’Amministrazione ha inoltre reso noto che è stato completato l’accertamento della procedura per l’attribuzione di 43 posizioni economiche in applicazione dell’art. 53 del vigente CCNL. Ricordiamo che il beneficio decorre dal 31 Dicembre 2001. La graduatoria è consultabile, su pagina protetta, sul sito dell’ufficio relazioni con il pubblico ( http://www.urp.cnr.it).

Per ulteriori dettagli alle scadenze previste in relazione alle restanti procedure concorsuali in itinere rimandiamo gli interessati al comunicato del 13/12/2004.

Applicazione a regime ex art. 54 CCNL vigente

La delegazione di parte pubblica ha dichiarato la propria disponibilità a procedere in tempi brevi ad una applicazione a regime dell’art. 54. La CGIL ha rilevando l’urgenza di passare dalle dichiarazioni di principio ad un confronto sulle oggettive esigenze del personale e sulle vie percorribili per reperire le risorse necessarie. Pertanto ha chiesto all’Amministrazione il quadro dei dipendenti che hanno maturato i requisiti richiesti per poter partecipare a selezioni per l’attribuzione del livello superiore e dei costi corrispondenti. Ha inoltre richiesto di avviare con urgenza il confronto sulle modalità di reperimento delle risorse.

Riconoscimento dei contratti a termine per la partecipazione a concorsi

La CGIL ha riproposto la questione del riconoscimento del servizio prestato con contratti a termine ai fini della possibilità di partecipare alle selezioni. Si tratta di una richiesta avanzata da tempo dalla CGIL, contenuta nelle linee guida per la contrattazione integrativa, che ad oggi non ha avuto alcun riscontro da parte del CNR. Al termine dell’incontro di ieri, la delegazione di parte pubblica ha dichiarato la propria la disponibilità a confrontarsi con i sindacati a riguardo.

Conclusa la fase di prima applicazione del CCNL, la CGIL ritiene importante che la questione sia regolata prima della pubblicazione dei bandi per l’auspicabile rapido avvio dell’attuazione a regime dell’art. 54.

Artt. 52 e 65 CCNL vigente

La CGIL è tornata a sollecitare l’Amministrazione in merito alla definizione delle modalità di applicazione degli artt. 52 (Mobilità tra profili a parità di livello) e 65 (Mobilità tra i profili di ricercatori e tecnologi) del CCNL. È auspicabile che l’Amministrazione recuperi rapidamente i ritardi sinora accumulati.

CNR/INAF: problematiche relative al personale

Nonostante le ripetute richieste di rispettare quanto disposto dal decreto di riordino dell’INAF, gli enti interessati non hanno ancora convocato congiuntamente le organizzazioni sindacali per individuare il personale che confluirà nel nuovo ente, come disposto dall’art. 22 del D. Lgs. 138/2003. Il mancato rispetto della norma è aggravato dal fatto che i regolamenti INAF sono stati pubblicati ieri, 23 Dicembre, sulla Gazzetta Ufficiale. La situazione presenta evidenti vizi di legittimità.

Nel corso dell’incontro la CGIL è tornata a sollecitare il rispetto di quanto previsto dalla norma, diffidando al contempo il CNR a dar luogo alla confluenza del personale in assenza del dovuto confronto con le organizzazioni sindacali. È stato inoltre ribadito il giudizio assolutamente negativo riguardo alla parzialità mostrata dal CNR nel concedere il trasferimento ad altre strutture dell’Ente solo a parte dei richiedenti (per ulteriori dettagli si veda il comunicato del 13/12/2004).

A seguito delle richieste sindacali, il CNR si è impegnato ad inoltrare tempestivamente una nota all’INAF, palesando l’intenzione di accordare il trasferimento presso altre strutture dell’ente al personale che, avendolo già richiesto, si trova in possesso dei pareri favorevoli delle strutture interessate. Pur apprezzando la disponibilità dell’Ente, la CGIL ha dichiarato che, qualora la confluenza del personale avvenga senza il dovuto confronto preventivo con le organizzazioni sindacali, non mancherà di percorrere tutte le strade possibili, ivi comprese le vie legali, per assicurare il rispetto dei diritti individuali dei dipendenti interessati.

Indennità di funzione personale ex art. 15 L. 88/89

Al termine dell’incontro è stata sottoscritta l’ipotesi di Contratto Collettivo Integrativo “stralcio” riguardante la verifica e la modifica del CCND “Indennità di funzione” relativa al personale con qualifica di ispettore generale e direttore di divisione. Il testo dell’accordo è consultabile sul sito CNR della FLC, all’url http:// www.cnr.snur-cgil.org. L’indennità di funzione è stata incrementata di 1.198,18 €/annuo, importo corrispondente alla progressione economica introdotta per il personale inquadrato al IV livello dall’art. 53 del CCNL 1998-2001.

il coordinamento Nazionale CNR

Roma,24 dicembre 2004

Altre notizie da: