FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3818399
Home » Ricerca » Circolare delle Confederazioni sulla mobilitazione regionale

Circolare delle Confederazioni sulla mobilitazione regionale

Riforma previdenziale e fiscale: mobilitazione.

11/01/2002
Decrease text size Increase  text size

CGIL - CISL - UIL

Oggetto: Riforma previdenziale e fiscale: mobilitazione.

nuovo calendario degli scioperi di 4 ore indetti dalle Segreterie Nazionali di CGIL CISL UIL a seguito dell'esito dell'incontro avuto con il Governo il 19/12 u.s..

riconfermiamo che le iniziative di sciopero dovranno essere formalmente indette dalle Segreterie Regionali di CGIL CISL UIL, avendo cura di rispettare i termini fissati dalle norme sul diritto di sciopero.

A tal proposito comunichiamo che nell'ambito della protesta contro la legge delega per la Previdenza ed il Fisco e le modifiche all'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, i lavoratori del Pubblico Impiego e della Scuola impegnati contemporaneamente nelle vertenze contrattuali e per la difesa dell'apparato pubblico non sciopereranno per quattro ore, secondo l'articolazione regionale allegata, bensì per l'intera giornata di venerdì 15 febbraio p.v. con manifestazione a Roma. I lavoratori del pubblico impiego e della scuola parteciperanno, pur non essendo in sciopero, alle iniziative indette nelle singole realtà territoriali (assemblee, manifestazioni e/o presidi) con modalità che saranno concordate tra le categorie interessate e le strutture territoriali confederali, come peraltro indicato con circolare unitaria dell’8 gennaio 2002 dalle categorie del pubblico impiego.

Ciò vale anche per i lavoratori del settore Trasporti che hanno proclamato per mercoledì 30 gennaio uno sciopero generale di 4 ore fatta eccezione del trasporto pubblico locale, per il quale le quattro ore saranno stabilite a livello regionale tra il 14/1 e l'1/2.

Informiamo inoltre che nel mese di febbraio è prevista una grande manifestazione per la modifica del d.d.l. sull’immigrazione, in discussione al Parlamento, la cui data, modalità e luogo di svolgimento vi saranno comunicati nei prossimi giorni.

Per meglio rappresentare le nostre posizioni, si invitano tutte le strutture ad organizzare, oltre alle manifestazioni provinciali , presidi e sit-in visibili davanti alle sedi istituzionali e delle associazioni degli industriali.

E' inoltre necessario che tutte le strutture regionali ci comunichino con urgenza le modalità con le quali intendono organizzare la mobilitazione. Questo anche per coordinare eventuali presenze di oratori confederali nelle varie manifestazioni.

00198 Roma

Corso d’Italia, 25

Cgil - Cisl - Uil

Roma, 10 gennaio 2002

CALENDARIO DEGLI SCIOPERI