FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3817881
Home » Ricerca » Adesione dello SNUR all'appello del Coordinamento Nazionale dei Ricercatori Senza Presa di Servizio

Adesione dello SNUR all'appello del Coordinamento Nazionale dei Ricercatori Senza Presa di Servizio

PRESIDIO PREVISTO PER VENERDI’ 9 LUGLIO 2004 ALLE ORE 10.30

09/07/2004
Decrease text size Increase  text size

Prot. n. p038

Alla Consulta Ricercatori e Tecnologi

Alla Consulta Docenti

Alle Strutture Territoriali

abbiamo deciso di aderire all'appello, propostoci dal coordinamento Nazionale dei Ricercatori senza presa di servizio, per la valenza generale dei temi in esso richiamati alla vigilia dell'emanazione del DPEF.

Vi invitiamo a darne opportuna diffusione e a contribuire alla riuscita del

PRESIDIO PREVISTO PER VENERDI’ 9 LUGLIO 2004 ALLE ORE 10.30

presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze (Tesoro)

Via XX Settembre, 97 - ROMA

p. la Segreteria Nazionale

___________________________________________

SALVIAMO UNIVERSITÀ E RICERCA PUBBLICHE!

SUBITO FINANZIAMENTI E ASSUNZIONI!

MANIFESTAZIONE NAZIONALE 9 LUGLIO 2004 ROMA

Il sistema pubblico di Università e Ricerca in Italia è sull’orlo del collasso. Mentre persiste l’inadeguatezza degli investimenti pubblici italiani nella ricerca (1% annuo del PIL rispetto all’obiettivo del 3% stabilito dalla Commissione Europea) e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane chiede al Governo finanziamenti adeguati - indispensabili alla sopravvivenza stessa degli Atenei -, continuano a mancare risposte da parte del Ministero dell’Economia e dell’Università.

Anzi, nel momento in cui si prepara il Documento di Programmazione Economica e Finanziaria, la politica del Governo sembra muoversi in direzione opposta:

- non solo si fa strada l’ipotesi di trasformare le Università pubbliche in fondazioni, tagliando gli investimenti statali e introducendo una gestione privatistica degli Atenei;

- ma si corre il serio rischio che, invece di incrementare lo stanziamento dei fondi indispensabili al funzionamento di Università ed Enti di Ricerca pubblici, vengano riassorbite le risorse già previste dalla finanziaria 2004: i fondi stabiliti per le assunzioni in deroga sono in pericolo!!

A tale insostenibile situazione si aggiunge il nefasto blocco delle assunzioni sancito dalle ultime due Leggi Finanziarie che impedisce a 4000 docenti (di cui 650 docenti non strutturati), 900 ricercatori e al personale tecnico amministrativo di Università ed Enti di Ricerca di prendere servizio, nonostante siano vincitori di regolare concorso pubblico. Concorsi banditi dalle Università ed Enti di Ricerca in base alle loro inderogabili necessità di "forza lavoro" e, nella maggior parte dei casi, sulla base di budget preesistenti che, per legge, le Università e gli Enti di Ricerca hanno il diritto/dovere di utilizzare autonomamente. I vincitori di concorso continuano a lavorare senza stipendio, senza riconoscimento di un ruolo faticosamente conseguito e, intanto, vedono i propri budget, stanziati per l’assunzione, ancora congelati dalle esigenze contabili e dalla "finanza creativa" del Ministro Tremonti.

La Legge Finanziaria 2004 prevede la concessione di deroghe al blocco delle assunzioni stabilendo ad hoc uno specifico fondo: dopo sette mesi non si parla più né del fondo per le assunzioni, né delle deroghe che le consentono, né tantomeno i Ministeri di Economia, Funzione Pubblica e Università accennano a stabilire un incontro per affrontare questa insostenibile situazione.

Si chiedono, pertanto:

- finanziamenti adeguati per Università ed Enti di Ricerca Pubblici, indispensabili alla loro sopravvivenza e, di conseguenza, al progresso culturale, scientifico e tecnologico del Paese;

- rimozione del blocco delle assunzioni per ripristinare l’autonomia di Università ed Enti di Ricerca Pubblici, per garantire la capacità di programmazione e la realizzazione di un processo di reclutamento continuo e regolare.

- concessione immediata delle deroghe al blocco delle assunzioni di docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo di Università ed Enti di Ricerca.

Il Coordinamento Nazionale dei Ricercatori Senza Presa di Servizio invita tutti coloro che condividono i contenuti di questo appello a partecipare al sit-in che si terrà il giorno 9 luglio 2004 davanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze (Tesoro) in Via XX Settembre n. 97, alle ore 10.30.

IL COORDINAMENTO NAZIONALE RICERCATORI SENZA PRESA DI SERVIZIO

(CoNRi-SPS)

e-mail: ricercatori@email.it

Roma, 6 luglio 2004